Bulgaria – Dichiarazione VIES

Il VAT Information Exchange System (VIES )sistema di scambio di informazioni relative all’IVA –  è stato istituito per soddisfare le nuove condizioni per gli scambi di beni e servizi, dall’introduzione del mercato unico della Comunità europea nel 1993 e l’abolizione dei controlli doganali alle frontiere sugli scambi di beni, il principio di la tassazione delle forniture con imposta sul valore aggiunto è introdotta laddove il destinatario è stabilito o registrato. Ciascuno Stato membro dell’Unione Europea sviluppa, mantiene e aggiorna il proprio sistema informativo VIES, relativo ai sistemi VIES di altri paesi.

Due tipi di dati vengono scambiati elettronicamente attraverso il sistema VIES:

  • dati sulle cessioni dichiarate di beni e servizi effettuate tra soggetti passivi stabiliti o registrati ai fini dell’IVA in uno Stato membro dell’Unione europea. La loro fonte di dati sono le informazioni contenute nelle dichiarazioni VIES presentate dai commercianti. A partire dal 01.01.2020, l’ambito dei dati nel sistema è integrato con le informazioni sulle operazioni dichiarate in regime speciale di deposito di merci su richiesta;
  • Partite IVA rilasciate dagli Stati membri dell’UE e relativi dettagli aggiuntivi del nome e dell’indirizzo della persona.

Dichiarazione VIES – VIES декларация

La dichiarazione VIES (Value Added Tax Information Exchange System) è una dichiarazione sommaria utilizzata ai fini del controllo e dello scambio di informazioni tra gli Stati membri.

Il servizio è elencato con codice 629 nel Sistema Informativo Integrato dell’Amministrazione dello Stato (Интегрираната информационна система на държавната администрация (ИИСДА)).

Chi presenta VIES – dichiarazioni

Ai sensi dell’articolo 125, comma 2 della  legge sull’imposta sul valore aggiunto – Закон за Данък Върху Добавената Стойност (ЗДДС) la dichiarazione VIES (Value Added Tax Information Exchange System) è presentata da una persona registrata con partita IVA che esegue:

  • forniture intracomunitarie;
  • forniture come intermediario in un’operazione tripartita;
  • prestazioni di servizi il cui destinatario è un soggetto passivo stabilito fuori del territorio dello Stato. In questi casi il luogo di prestazione del servizio di intermediario è il luogo in cui il destinatario ha stabilito la propria attività economica autonoma / art.21, comma 2 della  legge sull’imposta sul valore aggiunto – Закон за Данък Върху Добавената Стойност (ЗДДС) (1)
L’Art. 117 del Regolamento per l’applicazione della  legge sull’imposta sul valore aggiunto ПРАВИЛНИК ЗА ПРИЛАГАНЕ НА ЗАКОНА ЗА ДАНЪК ВЪРХУ ДОБАВЕНАТА СТОЙНОСТ  (ППЗДДС) determina il contenuto e le condizioni per la presentazione della dichiarazione VIES. Essa è redatta sulla base dei dati di sintesi delle scritture contabili di cui all’art. 124, par. 1 della legge sull’imposta sul valore aggiunto – Закон за Данък Върху Добавената Стойност (ЗДДС), che non comprende i documenti fiscali rilasciati in relazione agli anticipi ricevuti per cessioni intracomunitarie di beni, nonché le cessioni di beni e servizi con luogo di prestazione in un altro Stato membro, per le quali i destinatari non sono registrati ai fini delle persone IVA. L’anticipo ricevuto (in tutto o in parte) da un intermediario in un’operazione tripartita non deve essere incluso nella dichiarazione VIES. Se ci sono più consegne nello stesso periodo a un fornitore, i dati di queste consegne sono inclusi in una riga nella dichiarazione VIES come dati aggregati.

È importante sapere che non tutte le forniture per le quali il destinatario è tassato sono incluse nella dichiarazione VIES. Ad esempio, le consegne di merci mediante montaggio e installazione in un luogo di adempimento in un altro Stato membro non sono riportate nella dichiarazione VIES. Lo stesso vale per le consegne di cui all’art. 21, par. 4 con luogo di adempimento in un altro Stato membro. L’Art. 117, par. 8 della legge sull’imposta sul valore aggiunto – Закон за Данък Върху Добавената Стойност (ЗДДС) consente non ancora ricomprese nella dichiarazione VIES le prestazioni di servizi di cui all’art. 21, par. 2 della legge sull’imposta sul valore aggiunto , quando la prestazione di tali servizi è esente nello Stato membro in cui viene effettuata la prestazione.

È importante notare che le correzioni di errori nella dichiarazione VIES sono apportate dall’ordinanza dell’art. 126, cpv. 2 e par. 3, punto 1 per legge. Non è previsto l’adeguamento della dichiarazione VIES di cui all’art. 126, cpv. 3, comma 2, della legge sull’imposta sul valore aggiunto – Закон за Данък Върху Добавената Стойност (ЗДДС) .

L’Art. 179, cpv. 1 della legge sull’imposta sul valore aggiunto – Закон за Данък Върху Добавената Стойност (ЗДДС) determina la sanzione per chi è obbligato, ma non presenta:

  • la dichiarazione di riferimento ai sensi dell’art. 125, cpv. 1 della legge sull’imposta sul valore aggiunto (Per ciascun periodo d’imposta l’iscrizione ex art. 96 , 97 , 97a , 99 e dell’art. 100, par. 1 e 2 devono presentare una dichiarazione di riferimento, redatta sulla base delle scritture contabili di cui all’art. 124);
  • la dichiarazione VIES (Value Added Tax Information Exchange System) di cui all’art. 125, cpv. 2 della legge sull’imposta sul valore aggiunto;
  • i registri contabili di cui all’art. 124 della legge sull’imposta sul valore aggiuntoo non li presenta nei termini prescritti,
L’ammenda è stabilita nella misura da 500 a 10.000 BGN.

Come presentare le dichiarazioni VIES

La dichiarazione VIES è presentata elettronicamente all’Agenzia nazionale delle entrate Bulgara ( Национална агенция за приходите (НАП (NAP)), salvo casi eccezionali previsti dalla legge sull’IVA. Nel caso generale, la dichiarazione viene presentata tramite il portale dell’Agenzia nazionale delle entrate Bulgara per i servizi accessibili con firma elettronica qualificata (квалифициран електронен подпис (КЕП)). Per utilizzare il servizio, il richiedente o una persona da lui autorizzata deve pre-dichiararne l’utilizzo nell’ordine generale di richiesta di utilizzo dei servizi firma elettronica qualificata forniti dall’Agenzia nazionale delle entrate Bulgara .

Quando vengono presentate le dichiarazioni VIES

La dichiarazione VIES deve essere presentata entro il 14° giorno del mese successivo al periodo d’imposta cui si riferisce.

Risultato della presentazione

La corretta presentazione della dichiarazione VIES è confermata dall’Agenzia nazionale delle entrate Bulgara mediante l’emissione di un protocollo per la sua accettazione.

Sanzione

L’omissione per mancata presentazione o mancata presentazione della dichiarazione-VIES nei termini previsti costituisce motivo di sanzione per le persone fisiche non commercianti, ovvero con una sanzione patrimoniale – per le persone giuridiche e le ditte individuali nella misura di BGN da 500 a 10.000.

Oltre alla sanzione amministrativa prevista, la mancata presentazione o la presentazione di una dichiarazione VIES con carenze può comportare la non applicazione dell’aliquota zero sulle cessioni intracomunitarie o sullo stoccaggio a vista.

(1) Il luogo di adempimento in caso di prestazione di un servizio, quando il destinatario è un soggetto passivo, è il luogo in cui il destinatario ha stabilito la sua attività economica indipendente. Se tali servizi sono prestati a una stabile organizzazione situata in un luogo diverso da quello in cui il destinatario ha stabilito la sua attività economica indipendente, il luogo di prestazione è il luogo in cui si trova tale stabile organizzazione. In mancanza di un luogo di stabilimento di un’attività economica indipendente o di una stabile organizzazione, il luogo della prestazione è il luogo di residenza permanente o di residenza abituale del beneficiario.

No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)