Archivi categoria: Bulgaria – Monitoraggio e controllo delle merci ad alto rischio fiscale

Bulgaria – Monitoraggio e controllo delle merci ad alto rischio fiscale

Il destinatario / acquirente deve dichiarare all’Agenzia nazionale delle entrate ( Национална агенция за приходите (НАП (NAP)) dati specifici per ciascuna spedizione di merci ad alto rischio fiscale  nel territorio della Repubblica di Bulgaria, indipendentemente dal fatto che si tratti di un’esportazione o importazione all’interno dell’UE o di una consegna all’interno della Bulgaria.

Tutto questo nell’ambito delle procedure di controllo fiscale, un insieme di azioni delle autorità fiscali / dipendenti  dell’Agenzia nazionale delle entrate ( Национална агенция за приходите (НАП (NAP)), svolte al fine di prevenire l’evasione fiscale e la frode fiscale, che vengono eseguite in relazione alla circolazione / trasporto / di merci ad alto rischio fiscale in Bulgaria.
Si applica  a tutte le merci ad alto rischio fiscale, indipendentemente dal luogo di ricevimento / scarico: il territorio dela Bulgaria, di un altro Stato membro dell’Unione Europea o di un paese terzo. Non si applica  alle merci in regime doganale.

L’elenco delle merci ad alto rischio fiscale comprende pesche, albicocche, ciliegie fresche, prugne, fragole, uva, angurie, kiwi, mele, pomodori, patate, peperoni, cetrioli, cipolle, zucchine, agrumi, banane, olive, caffè,  manzo, maiale, coniglio, agnello e pollo. Sono inclusi anche vari tipi di pesce, frutti di mare, noci, latte e derivati, combustibili.

L‘elenco delle merci ad alto rischio fiscale e relativi codici è disponibile alla pagina Elenco delle merci ad alto rischio fiscale e relativi codici del sito web dell’Agenzia nazionale delle entrate ( Национална агенция за приходите (НАП (NAP)).

Sul sito web dell’Agenzia nazionale delle entrate ( Национална агенция за приходите (НАП (NAP)) sono disponibili gli Indirizzi dei punti di controllo fiscale (Checkpoint fiscali) su tutto il territorio della Bulgaria.

Ogni produttore o commerciante dichiara i dati di consegna tramite un servizio elettronico dell’Agenzia nazionale delle entrate ( Национална агенция за приходите (НАП (NAP)), che fornirà un numero univoco per ogni singola spedizione, ma non prima di 7 giorni prima dell’inizio. A tal fine sarà necessaria una firma elettronica qualificata. L’acquirente confermerà anche all’Agenzia quando riceverà la merce. Se pesano fino a 300 kg e valgono fino a 3.000 BGN senza IVA, la consegna non deve essere dichiarata.
Chi non adempie agli obblighi o dichiara dati non corretti, sarà multato del 40% del valore della merce, ma non inferiore a 5.000 BGN.

Il destinatario / acquirente dichiarerà all’Agenzia nazionale delle entrate ( Национална агенция за приходите (НАП (NAP)) dati specifici per ciascuna spedizione di merci ad alto rischio fiscale, indipendentemente dal fatto che si tratti di esportazione o importazione all’interno dell’UE o consegna all’interno del paese .

Ogni produttore o commerciante dichiarerà i dati di consegna attraverso un servizio elettronico dell’Agenzia nazionale delle entrate ( Национална агенция за приходите (НАП (NAP)), che fornirà un numero univoco per ogni singola spedizione, ma non prima di 7 giorni prima dell’inizio. A tal fine sarà necessaria una firma elettronica qualificata. L’acquirente confermerà anche all’Agenzia quando riceverà la merce. Se pesano fino a 300 kg e valgono fino a 3.000 BGN senza IVA, la consegna non deve essere dichiarata. 

Gli obblighi del destinatario / acquirente della merce sono regolati dall’art. 13, par. 1 e par. 3 del Codice di procedura fiscale ed assicurativa ( ДАНЪЧНО-ОСИГУРИТЕЛЕН ПРОЦЕСУАЛЕН КОДЕКС(ДОПК)) :

  • Assistere gli organi di controllo e fornire loro informazioni;
  • Avvisare immediatamente l’autorità delle entrate in caso di modifica della data, ora e luogo di ricevimento / scarico della merce con richiesta in un modulo inoltrato elettronicamente;
  • Presentarsi nel luogo, data e ora di ricevimento / scarico della merce indicati all’autorità fiscale o accertarsi della presenza di un rappresentante autorizzato;
  • Presenziare all’allontanamento dei mezzi tecnici di controllo, allo scarico delle merci e all’ispezione e ispezione delle merci nel luogo di ricevimento / scarico o accertarsi della presenza di un rappresentante autorizzato;
  • Non disporre della merce fino al suo ricevimento / scarico, salvo in caso di presentazione all’autorità delle entrate di una cauzione in contanti o di una garanzia bancaria incondizionata e irrevocabile con un periodo di validità non inferiore a 6 mesi, pari al 30 per cento del valore di mercato delle merci.

Importante!  Secondo l’Art. 13, par. 3, punto 4 del Codice di procedura fiscale ed assicurativa ( ДАНЪЧНО-ОСИГУРИТЕЛЕН ПРОЦЕСУАЛЕН КОДЕКС(ДОПК)), durante l’esecuzione del controllo fiscale, la persona – destinatario / acquirente della merce, è obbligata a  non disporre  della merce  fino al ricevimento / scarico, salvo in caso di presentazione all’autorità delle entrate della garanzia in contanti oppure una garanzia bancaria incondizionata e irrevocabile con un periodo di validità non inferiore a 6 mesi, pari al 30 per cento del valore di mercato della merce.

In caso di mancato rispetto di tale divieto, oltre all’irrogazione di una sanzione amministrativa, la legge prevede che venga costituita nei confronti del destinatario / acquirente una cauzione preliminare sotto controllo fiscale.

Per inadempimento degli obblighi il destinatario / acquirente della merce è responsabile:

L’accertamento di violazioni amministrative e l’imposizione di sanzioni amministrative devono essere effettuate in conformità con la legge sugli illeciti amministrativi.

Diritti della persona – destinatario / acquirente di beni ad alto rischio fiscale

  • Per dichiarare in anticipo la circolazione di merci ad alto rischio fiscale nel territorio della Bulgaria:

Un destinatario / acquirente interessato di merci ad alto rischio fiscale può preordinarne il trasporto inviando una domanda per via elettronica all’indirizzo e-mail  fisc.control@nra.bg . Le informazioni tempestive richieste vengono prese in considerazione quando si esegue il controllo fiscale per il rispettivo giorno. La domanda deve essere firmata con firma elettronica e si considera ricevuta dopo la conferma del suo ricevimento, analoga a quella disciplinata dall’art. 13, par. 4 dell’Ordinanza sui termini e le condizioni per il controllo fiscale sulla circolazione di merci ad alto rischio fiscale nel territorio della Repubblica di Bulgaria e i requisiti per la conferma dei punti di controllo fiscale del ricevimento di una richiesta presentata da un destinatario / acquirente (Allegato 3 Richiesta da parte del destinatario / acquirente di merce ad alto rischio fiscale).

La possibilità di preordinare il trasporto di merci ad alto rischio fiscale da parte del destinatario / acquirente viene creata per i clienti della NRA in base all’art. 17, par. 1, punto 5, b “e” del Codice di procedura fiscale ed assicurativa ( ДАНЪЧНО-ОСИГУРИТЕЛЕН ПРОЦЕСУАЛЕН КОДЕКС(ДОПК)), in relazione al diritto delle persone obbligate a ricevere e fornire gratuitamente un’opportunità di scambio elettronico di dati con le autorità fiscali e gli esecutori pubblici.

  • Modificare l’ora di ricevimento / scarico;
  • Autorizzare il proprio rappresentante a presentarsi nel luogo, data e ora di ricevimento / scarico della merce indicati all’autorità delle entrate. La procura può essere emessa elettronicamente. In questo caso va firmato con una firma elettronica e inviato a e-mail:  fisc.control@nra.bg .

In caso di azioni intraprese per preventiva sicurezza sotto controllo fiscale, la persona – destinatario / acquirente ha diritto:

  • Presentare all’autorità delle entrate una cauzione in denaro o una garanzia bancaria incondizionata e irrevocabile con un periodo di validità non inferiore a 6 mesi, pari al 30% del valore di mercato della merce / determinata dall’autorità delle entrate nel protocollo emesso / e allo stesso tempo
  • Per pagare le spese di giacenza della merce / quando previste /;

In questo caso i beni per i quali sono stati presi provvedimenti ai sensi dell’art. 40 del Codice di procedura fiscale ed assicurativa ( ДАНЪЧНО-ОСИГУРИТЕЛЕН ПРОЦЕСУАЛЕН КОДЕКС(ДОПК)) per la raccolta delle prove / la merce sequestrata / viene rilasciato. Il divieto di smaltimento è revocato contro di essa.

  • Richiedere il pagamento delle imposte dovute in relazione alla merce sottoposta a controllo fiscale ad alto rischio fiscale con l’importo versato in cauzione preliminare.

Le ipotesi in cui l’accertamento preliminare della cauzione è sottoposto a controllo fiscale da parte di un pubblico esecutore e / o di un Ente delle Entrate (su base autonoma) sono tassativamente regolamentati dall’art. 121a, par. 1, articoli 1 – 4 e par. 2 del Codice di procedura fiscale ed assicurativa ( ДАНЪЧНО-ОСИГУРИТЕЛЕН ПРОЦЕСУАЛЕН КОДЕКС(ДОПК)). Questi sono:

  • violazione dell’integrità dei mezzi tecnici di controllo / TSC /;
  • inosservanza del divieto di cui all’art. 13, par. 3, punto 4 del TSSPC;
  • discrepanza tra il tipo e / o la quantità della merce indicata nei documenti e accertata in sede di controllo;
  • mancata comparsa del conducente del veicolo o del destinatario / acquirente della merce nel luogo di ricevimento / scarico;
  • accertamento da parte di un’Agenzia delle Entrate che in caso di successivo smaltimento dei beni la riscossione delle imposte dovute sarà impossibile o sarà notevolmente più difficile.

Sequestro di merci

L’autorità delle entrate si adopera per garantire le prove e sequestrare i beni e i documenti per esso alle condizioni di cui all’art. 121a, par. 3 del Codice di procedura fiscale ed assicurativa ( ДАНЪЧНО-ОСИГУРИТЕЛЕН ПРОЦЕСУАЛЕН КОДЕКС(ДОПК)), con un periodo di validità fino a 72 ore senza autorizzazione del tribunale. In questo caso il divieto di smaltimento di cui all’art. 13, par. 3, punto 4 continuerà la sua azione e le merci saranno svincolate previa presentazione della cauzione.

Lo svincolo della merce sequestrata  avviene previa presentazione di una garanzia in contanti o di una garanzia bancaria incondizionata e irrevocabile con un periodo di validità non inferiore a 6 mesi nella misura del 30 percento del valore di mercato della merce e previo pagamento dei costi sequestro e conservazione.

Termine per il pagamento della garanzia  – il  termine stabilito per il pagamento della garanzia 24/72 ore decorre dall’ultima ora di completamento dell’ispezione.

Importo della cauzione –  dovrà essere indicato nel protocollo predisposto, consegnato al destinatario / acquirente.

Deposito / garanzia di garanzie

L’importo della garanzia, che rappresenta il 30 percento del valore di mercato della merce, deve essere trasferito sul  conto bancario  del rispettivo TD dell’ANR.

La fideiussione bancaria o l’ordine di pagamento dell’importo trasferito deve essere presentato entro 24/72 ore al rispettivo responsabile del settore “Attività operative” presso il luogo di controllo fiscale e inviato all’indirizzo di posta elettronica:  fisc.control@nra .bg .

La garanzia bancaria  è emessa da:

  • una persona che ha ricevuto una licenza bancaria dalla Banca nazionale bulgara / BNB /;
  • una banca domiciliata in un paese terzo che ha ricevuto da BNB una licenza per operare nella Repubblica di Bulgaria tramite una filiale;
  • una banca, che ha ricevuto un’autorizzazione per l’esercizio dell’attività bancaria dalle autorità competenti di uno Stato membro, che fornisce servizi direttamente o tramite una succursale nel territorio della Repubblica di Bulgaria.

Conseguenze della mancata fornitura di garanzie

Nel caso in cui la cauzione non venga presentata entro 72 ore dal sequestro, e in caso di merce deperibile – entro 24 ore, la merce si intende abbandonata a favore dello Stato. Queste circostanze si riflettono in un protocollo sulla tipologia e quantità dei beni abbandonati a favore dello Stato e nel Registro del controllo fiscale.

Ricorso contro le azioni dell’autorità fiscale durante il controllo fiscale

Le azioni delle autorità fiscali nell’esercizio del controllo fiscale sulla circolazione di merci ad alto rischio fiscale possono essere impugnate entro 14 giorni dalla loro attuazione al direttore territoriale del TD dell’ANR presso l’ubicazione del sito / luogo di esecuzione, ai sensi all’art. 127g in connessione con l’art. 41 del Codice di procedura fiscale ed assicurativa ( ДАНЪЧНО-ОСИГУРИТЕЛЕН ПРОЦЕСУАЛЕН КОДЕКС(ДОПК)). Il reclamo non sospende le azioni intraprese.

Importante!  La sicurezza preliminare nel controllo fiscale può essere eseguita da:

Procedura

L’autorità delle entrate verifica i documenti dell’autista, delle persone che accompagnano le merci e delle merci stesse.

Controllo dell’identità

Dopo aver fermato un veicolo, l’autorità delle entrate verifica l’identità del conducente e di tutte le persone a bordo del veicolo che accompagnano la merce e stabilisce sulla base di documenti e / o in considerazione del fatto che il veicolo trasporta merci ad alto rischio fiscale.

Trasporto di merci ad alto rischio fiscale

Nei casi in cui vengono trasportate merci ad alto rischio fiscale, le autorità fiscali verificano i documenti che accompagnano le merci al fine di stabilire / identificare:

  • Il tipo e la quantità della merce;
  • Il fornitore / venditore della merce;
  • Destinatario / acquirente della merce;
  • La data e il luogo di ricevimento / scarico delle merci e quando il veicolo attraversa il territorio della Repubblica di Bulgaria da uno Stato membro dell’Unione europea, per un altro Stato membro – la data e il luogo attraverso il quale il veicolo deve lasciare il nazione.

Mancanza di documenti

In mancanza di documenti che accompagnano la merce, o non contengono i dati sopra descritti e / oi dati sull’ora prevista di ricevimento / scarico, l’autista del veicolo e / o la persona che accompagna la merce, compila / compila il  modulo di  dichiarazione e dichiara / indica il tempo previsto di ricevimento / scarico nella  domanda secondo un campione fornito dalle autorità fiscali.

Modifica data, ora e luogo di ricevimento / scarico della merce

La data e il luogo di ricevimento / scarico della merce, come dichiarato nei documenti o dichiarato dal conducente del veicolo / dall’accompagnatore della merce, nonché l’orario richiesto per il ricevimento / scarico possono essere modificati dal destinatario / acquirente su richiesta elettronica  . La richiesta viene inviata all’indirizzo  fisc.control@nra.bg  e si considera ricevuta dopo la conferma del suo ricevimento.

Importante! Quando si ordina l’ora di ricezione prevista, viene utilizzato il fuso orario bulgaro.

Obblighi del conducente che trasporta merci ad alto rischio fiscale

Gli obblighi del conducente del veicolo sono regolati dall’art. 13, par. 1 e par. 2 del  Codice di procedura fiscale ed assicurativa ( ДАНЪЧНО-ОСИГУРИТЕЛЕН ПРОЦЕСУАЛЕН КОДЕКС(ДОПК)) :

  • Assistere gli organi di controllo e fornire loro informazioni;
  • Presentare all’autorità delle entrate un documento di identità;
  • Presentare all’autorità delle entrate i documenti che accompagnano la merce;
  • Dichiarare all’autorità delle entrate i dati sul tipo e la quantità delle merci, lo speditore e il destinatario, il luogo e la data di ricevimento della merce, nonché indicare l’ora prevista di ricevimento / scarico, in caso di documenti mancanti o i documenti non contengono questi dati;
  • Notificare al soggetto indicato come destinatario / acquirente e / o speditore / venditore della merce il controllo fiscale effettuato sulla circolazione della merce e dei mezzi tecnici di controllo e l’obbligo del destinatario / acquirente di essere presente presso luogo di ricevimento / scarico della merce;
  • Preservare l’integrità e non danneggiare i mezzi tecnici di controllo fissati dall’autorità fiscale;
  • Consegnare la merce trasportata al luogo di ricevimento / scarico, inserito nei mezzi tecnici di controllo;
  • Consegnare la merce trasportata nel luogo attraverso il quale il veicolo dovrebbe lasciare il territorio del paese, nei casi di transito attraverso il territorio della Repubblica di Bulgaria;
  • Presenziare alla rimozione dei mezzi tecnici di controllo dal veicolo da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Mancanza di documenti

In mancanza di documenti di accompagnamento della merce, o non contengano i dati sopra descritti e / oi dati sull’ora prevista di ricevimento / scarico, l’autista del veicolo compila il  modulo di dichiarazione .

Importante! Quando si ordina l’ora di ricezione prevista, viene utilizzato il fuso orario bulgaro.

Modifica data, ora e luogo di ricevimento / scarico della merce

La data e il luogo di ricevimento / scarico della merce indicati nei documenti o dichiarati, nonché l’orario richiesto per il ricevimento / scarico possono essere modificati dal destinatario / acquirente presentando una richiesta elettronica  in un modulo . La richiesta viene inviata all’indirizzo  fisc.control@nra.bg  e si considera ricevuta dopo la conferma del suo ricevimento.

Installazione di mezzi tecnici per il controllo / TSC /

In caso di trasporto di merci ad alto rischio fiscale, le autorità fiscali hanno il diritto di apporre il TSC sul veicolo e un timbro / timbro con la dicitura “rischio fiscale alto” sul documento di trasporto. Ogni TSC ha un numero univoco.

Deve essere redatto un verbale per i mezzi tecnici di comando installati, una copia del quale deve essere fornita al conducente del veicolo e all’accompagnatore delle merci.

Rimozione dei mezzi tecnici di controllo installati

Il TSC viene rimosso solo da un’autorità delle entrate:

  • Nel luogo di ricevimento / scarico della merce;
  • Entro e non oltre 4 ore dall’orario richiesto dall’autista, e quando viene presentata una richiesta da parte del destinatario – l’acquirente della merce per un cambio di data, ora e luogo di ricevimento / scarico, la rimozione del TSC viene eseguita no entro 24 ore dalla presentazione della richiesta.

Per inadempimento degli obblighi il conducente ha la responsabilità penale amministrativa:

Controllo delle merci in ingresso in Bulgaria

All’ingresso del veicolo nel territorio del Paese presso un punto di controllo fiscale, l’autorità fiscale ha facoltà di fermare il veicolo, di verificare se le merci trasportate sono merci ad alto rischio fiscale, di verificare l’identità del conducente e del persona che accompagna la merce i documenti che accompagnano la merce, per ispezionare la merce e apporre mezzi tecnici di controllo / TSC / del veicolo e un sigillo / timbro con la scritta “rischio fiscale alto – acquisto intracomunitario” sul documento di trasporto .

Installazione di mezzi tecnici per il controllo / TSC /

Deve essere redatto un protocollo di controllo fiscale per i mezzi tecnici di controllo installati, una copia del quale deve essere fornita al conducente del veicolo e all’accompagnatore delle merci. Il protocollo deve riflettere tutti i fatti e le circostanze del controllo fiscale effettuato.

I dati relativi a quanto segue sono inseriti nel Registro del controllo fiscale per:

  1. Lo speditore della merce;
  2. Il destinatario della merce;
  3. Il tipo e la quantità della merce;
  4. Il luogo di ricevimento / scarico della merce;
  5. La data e l’ora prevista di ricevimento / scarico della merce;
  6. Il numero di controllo dei mezzi tecnici installati per il controllo;
  7. La data e l’ora di installazione dei mezzi tecnici di controllo;
  8. Numero e data del protocollo;
  9. Altri dati dal protocollo.

Rimozione dei mezzi tecnici di controllo / TSC /

Le TSC vengono rimosse nel luogo di ricevimento / scarico della merce entro e non oltre 4 ore dalla richiesta dell’autista / persona che accompagna la merce, e quando viene presentata  una richiesta di campione , la rimozione dei mezzi tecnici di controllo viene eseguita non più tardi di 24 ore dalla presentazione della richiesta.

Dopo la rimozione dei mezzi tecnici per il controllo, un dipendente dell’ANR prepara un protocollo, una copia del quale viene consegnata all’autista e al destinatario / acquirente o al suo rappresentante autorizzato. Oltre a ciò, viene emesso un altro protocollo per le altre ispezioni eseguite, che viene consegnato al destinatario / acquirente. Questo rapporto deve riflettere i risultati della verifica della conformità o discrepanza tra il tipo e la quantità delle merci sui documenti di accompagnamento stabiliti durante l’installazione dei mezzi tecnici di controllo o dichiarati dal conducente del veicolo / persona che accompagna le merci e il tipo e quantità effettive della merce nel luogo di ricevimento / scarico.

Azioni intraprese per proteggere le prove

In caso di azioni intraprese per garantire prove, l’autorità delle entrate svincola i beni solo dopo aver fornito garanzia per l’importo delle passività fiscali che potrebbero sorgere a seguito della non conformità, ma non inferiore al 30% del valore di mercato del merci non conformi per tipologia e quantità. La garanzia può essere in contanti o una garanzia bancaria incondizionata e irrevocabile.

L’autorità delle entrate, che ha soppresso i mezzi tecnici di controllo, inserisce nel registro “Controllo fiscale” i dati per:

  1. La data e l’ora della rimozione dei mezzi tecnici di controllo;
  2. I numeri e le date dei verbali;
  3. Altri dati di protocollo;
  4. L’importo della garanzia imposta.

Controllo delle merci in movimento in Bulgaria

L’Agenzia delle Entrate ha facoltà di fermare il veicolo all’interno del Paese presso un punto di controllo fiscale e di verificare se le merci trasportate sono merci ad alto rischio fiscale, di verificare l’identità del conducente e della persona che accompagna la merce, di controllare i documenti di accompagnamento la merce, per ispezionare la merce e apporre mezzi tecnici di controllo del veicolo e un sigillo / timbro con la scritta “rischio fiscale alto – consegna interna” sul documento di trasporto.

Installazione di mezzi tecnici di controllo

 Deve essere redatto un protocollo di controllo fiscale per i mezzi tecnici di controllo installati  , una copia del quale deve essere fornita al conducente del veicolo e all’accompagnatore delle merci. Il protocollo deve riflettere tutti i fatti e le circostanze del controllo fiscale effettuato.

L’autorità delle entrate, che ha istituito mezzi tecnici di controllo, inserisce nel registro del controllo fiscale i dati relativi a:

  1. Lo speditore della merce;
  2. Il destinatario della merce;
  3. Il tipo e la quantità della merce;
  4. Il luogo di ricevimento / scarico della merce;
  5. La data e l’ora prevista di ricevimento / scarico della merce;
  6. Il numero di controllo dei mezzi tecnici di controllo;
  7. La data e l’ora di installazione dei mezzi tecnici di controllo;
  8. Numero e data del protocollo;
  9. Altri dati dal protocollo.

Rimozione dei mezzi tecnici di controllo

La rimozione del TSC viene eseguita da un’autorità delle entrate nel luogo di scarico delle merci. Dopo la rimozione dei  mezzi tecnici per il controllo , un dipendente dell’ANR prepara un protocollo, una copia del quale viene consegnata al destinatario / acquirente o al suo rappresentante autorizzato. La relazione deve riflettere la corrispondenza o la discrepanza tra il tipo e la quantità delle merci secondo i documenti di accompagnamento stabiliti durante l’installazione dei  mezzi tecnici di controllo  o dichiarati dal conducente del veicolo / dalla persona che accompagna le merci e il tipo effettivo e quantità della merce ricezione / scarico.

Azioni intraprese per proteggere le prove

In caso di azioni intraprese per garantire prove, l’autorità delle entrate svincola i beni solo dopo aver fornito garanzia per l’importo delle passività fiscali che potrebbero sorgere a seguito della non conformità, ma non inferiore al 30% del valore di mercato del merci non conformi per tipologia e quantità. La garanzia può essere in contanti o una garanzia bancaria incondizionata e irrevocabile.

L’autorità delle entrate, che ha soppresso  i mezzi tecnici di controllo , inserisce nel registro “Controllo fiscale” i dati per:

  1. La data e l’ora della rimozione dei mezzi tecnici di controllo;
  2. Numero e data del protocollo;
  3. Altri dati dal protocollo;
  4. L’importo della garanzia imposta.

Controllo delle merci prima di lasciare la Bulgaria

Prima che il veicolo lasci il territorio del paese in un punto di controllo fiscale, l’autorità delle entrate ha il diritto di fermare il veicolo, verificare se le merci trasportate sono merci ad alto rischio fiscale, verificare l’identità del conducente e della persona che accompagna la merce, per controllare i documenti che accompagnano la merce e ispezionare la merce.

L’assegno deve comprendere un controllo nel sistema della validità della partita IVA del fornitore / venditore indicato in fattura.

Nei casi in cui il controllo fiscale è stato precedentemente effettuato sulla circolazione delle stesse merci ad alto rischio fiscale nel paese, tra cui TSC, viene rimosso solo dall’autorità delle entrate del FCP prima di lasciare il veicolo dal paese.

L’Agenzia delle Entrate inserisce nel Registro del Controllo Fiscale i dati relativi a:

  1. Lo speditore della merce;
  2. Il destinatario della merce;
  3. Il tipo e la quantità della merce;
  4. Il paese di destinazione delle merci;
  5. Altri dati sul controllo fiscale effettuato.

Installazione di mezzi tecnici di controllo 

In caso di trasporto di merci ad alto rischio fiscale, le autorità fiscali hanno il diritto di apporre il TSC sul veicolo e un timbro / timbro con la dicitura “rischio fiscale alto” sul documento di trasporto. Ogni mezzo tecnico di controllo ha un numero univoco.

Deve essere redatto un protocollo di controllo fiscale per i mezzi tecnici di controllo installati, una copia del quale deve essere fornita al conducente del veicolo e all’accompagnatore delle merci. Il protocollo deve riflettere tutti i fatti e le circostanze del controllo fiscale effettuato.

Rimozione dei mezzi tecnici di controllo installati

TSC viene rimosso solo da un’autorità delle entrate come segue:

  • In caso di acquisto intracomunitario di beni ad alto rischio fiscale – nel luogo di ricevimento / scarico della merce;
  • In caso di merci ad alto rischio fiscale, che attraversano il territorio della Repubblica di Bulgaria da uno Stato membro dell’Unione europea, per un altro Stato membro – prima che il veicolo lasci il territorio del paese;
  • Nella circolazione di merci ad alto rischio fiscale nel paese – nel luogo di ricevimento / scarico delle merci.
  • In caso di consegna intracomunitaria di merci ad alto rischio fiscale – prima che il veicolo lasci il territorio del paese;

Importante!  Quando si scaricano merci in diversi luoghi, in ciascuno dei punti di scarico il TSC viene rimosso e dopo lo scarico delle merci viene posizionato un nuovo TSC.

Durante il trasporto di merci ad alto rischio fiscale e altre merci, durante lo scarico delle altre merci non è richiesta la presenza del suo destinatario / acquirente.

In caso di sospetto che veicoli con una capacità di carico inferiore a 3 tonnellate siano utilizzati per il trasporto di merci ad alto rischio fiscale, al fine di eludere il controllo, si applicano le disposizioni per lo svolgimento del controllo fiscale.

Maggiore sicurezza nel controllo fiscale

I casi in cui l’accertamento preliminare della cauzione è sottoposto a controllo fiscale da parte di un pubblico esecutore e / o di un Ente delle entrate sono tassativamente regolamentati dall’art. 121a, par. 1, articoli 1 – 4 e par. 2 del TSSPC.

Responsabilità penale amministrativa

Una persona che non adempie ai propri obblighi durante l’esecuzione del controllo fiscale sulla circolazione di merci ad alto rischio fiscale è responsabile della responsabilità penale amministrativa, che deve essere realizzata in conformità con la legge sulle violazioni e sanzioni amministrative.

Ricorso contro le azioni dell’autorità fiscale durante il controllo fiscale

Le azioni delle autorità fiscali nell’esercizio del controllo fiscale sulla circolazione di merci ad alto rischio fiscale possono essere impugnate entro 14 giorni dalla loro attuazione al direttore territoriale del TD dell’ANR presso l’ubicazione del sito / luogo di esecuzione, ai sensi all’art. 127g in connessione con l’art. 41 del Codice di procedura fiscale ed assicurativa ( ДАНЪЧНО-ОСИГУРИТЕЛЕН ПРОЦЕСУАЛЕН КОДЕКС(ДОПК)). Il reclamo non sospende le azioni intraprese.