Tassazione delle persone fisiche locali e straniere in Bulgaria

Una persona fisica locale , ai fini fiscali, indipendentemente dalla cittadinanza, è una persona che soddisfa una delle seguenti condizioni (articolo 4 della Legge sulle imposte sul reddito delle persone fisiche – Закон за Данъците bърху Доходите на Физическите Лица  (ЗДДФЛ)):

  • ha un indirizzo permanente in Bulgaria;
  • risiede nel territorio della Bulgaria per più di 183 giorni durante l’anno, il giorno di partenza e il giorno di ingresso nel paese sono considerati separatamente per i giorni di residenza nel paese – il soggiorno in Bulgaria solo per formazione o cure mediche non è considerato residenza nel paese;
  • è stato inviato all’estero dallo stato bulgaro, dai suoi organi e/o organizzazioni, da imprese bulgare e membri della sua famiglia;
  • C’è un centro di interessi vitali in Bulgaria – nel determinare gli interessi vitali si tiene conto della famiglia, della proprietà, del luogo da cui la persona svolge attività lavorative, professionali o commerciali e del luogo da cui gestisce la sua proprietà.

Una persona fisica straniera  è qualsiasi persona che non sia una persona locale.

È anche uno straniero chi ha un indirizzo permanente in Bulgaria, ma il centro dei suoi interessi vitali non è nel paese.

L’Agenzia nazionale delle entrate ( Национална агенция за приходите (НАП (NAP)) valuta se in determinate circostanze specifiche una persona fisica è locale o straniera ai sensi della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche, dopo una valutazione completa di queste circostanze.

Obblighi fiscali

Gli individui locali sono tassabili per  i redditi provenienti dal paese e all’estero  (articolo 6 della Legge sulle imposte sul reddito delle persone fisiche).

Le persone fisiche straniere sono tassabili per il  reddito proveniente dalla Bulgaria  (articolo 7 della Legge sulle imposte sul reddito delle persone fisiche).

Reddito dal paese

I redditi dalla Bulgaria sono, indipendentemente dal luogo di pagamento del reddito (articolo 8 della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche):

  1. Reddito da  attività economica attraverso una determinata base  sul territorio della Repubblica di Bulgaria o dalla cessione di proprietà su una base così certa

I redditi  dell’attività economica  sono i redditi (art. 26, comma 7 e art. 29 della Legge sulle imposte sul reddito delle persone fisiche):

  • di ditte individuali registrate;
  • dal commercio ai sensi del Codice del Commercio
  • a quelli iscritti come agricoltori, per la produzione di prodotti grezzi provenienti da agricoltura, silvicoltura, caccia e pesca;
  • da royalties e royalties
  • da mestieri che non sono soggetti alla tassa sui brevetti
  • dalla libera professione o dalla retribuzione per rapporti di non lavoro

Una certa base  è (paragrafo 1 punto 4 delle disposizioni aggiuntive della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche in relazione al paragrafo 1 punto 7 delle disposizioni aggiuntive del codice di procedura fiscale e previdenziale – Данъчно осигурителния процесуален кодекс – ДОПК ):

  • un luogo designato attraverso il quale una persona straniera presta servizi alla persona in tutto o in parte indipendenti o esercita una libera professione nel paese, come uno studio di architettura, studio dentistico, studio legale o altro studio di consulenza, ufficio di un revisore contabile o contabile;
  • prestazione permanente di prestazioni personali autonome o esercizio di una libera professione nel Paese, anche quando una persona fisica straniera non ha un determinato luogo.
  1. Reddito da  lavoro e servizi  svolti sul territorio della Repubblica di Bulgaria.
  2. Proventi da  dividendi e azioni di liquidazione  di entità legali locali e società impersonali, inclusi accordi di joint venture.
  3. Reddito derivante dal  trasferimento di  un’impresa a una ditta individuale registrata nella Repubblica di Bulgaria, indipendentemente dal fatto che il cedente sia una persona locale
  4. Proventi da  premi e compensi  per attività svolte sul territorio del Paese da soggetti stranieri – personaggi pubblici, scienziati, artisti, personalità della cultura e dello sport, anche quando il reddito è pagato/maturato per interposta persona come impresario, società di produzione e altri intermediari.
  5. Proventi da  attività finanziarie  – azioni, quote, strumenti compensativi, buoni investimento e altro – emesse dallo Stato, Comuni, entità giuridiche locali, società impersonali e altre forme di attività congiunte, nonché da operazioni con esse.
  6. Reddito da  agricoltura, silvicoltura, caccia e pesca  nel paese.
  7. Proventi derivanti dall’uso, vendita, permuta o altro trasferimento di  beni immobili , anche di una parte ideale o di un limitato diritto reale su di essi, situati nel territorio del paese.
  8. Reddito da  sanzioni e indennità  di ogni tipo, ad eccezione delle indennità derivanti da contratti assicurativi maturati da persone giuridiche locali, ditte individuali locali o persone giuridiche straniere e ditte individuali attraverso una sede o una determinata sede nel paese a beneficio di persone fisiche straniere, stabiliti in giurisdizioni con trattamento fiscale preferenziale.

Le giurisdizioni con trattamento fiscale preferenziale  sono i paesi/territori che non sono Stati membri dell’Unione Europea e non scambiano informazioni con la Repubblica di Bulgaria sulla base della Direttiva n. 2011/16/UE (DAC 1)  del Consiglio del 15 febbraio 2011 sulla cooperazione amministrativa nel settore fiscale e che abroga la direttiva 77/799/CEE (GU L 64/1, 11 marzo 2011) e sue successive modifiche e soddisfa due delle seguenti condizioni:

  • non è entrato in vigore un accordo per evitare la doppia imposizione tra la Repubblica di Bulgaria e il rispettivo stato/territorio o un accordo bilaterale o multilaterale entrato in vigore sullo scambio di informazioni su richiesta tra la Repubblica di Bulgaria o l’Unione Europea e il rispettivo stato/territorio;
  • è entrato in vigore un accordo per evitare la doppia imposizione tra la Repubblica di Bulgaria e il rispettivo stato/territorio o un accordo bilaterale o multilaterale per lo scambio di informazioni tra la Repubblica di Bulgaria o l’Unione Europea e il rispettivo stato/territorio stipula forza, ma il rispettivo stato/territorio rifiuta o non è in grado di scambiare informazioni su richiesta;
  • l’imposta sul reddito o sulle società dovuta o l’imposta sostitutiva sui redditi di cui all’art. 12, par. 9 o di cui all’art. 8, par. 11 della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche, che la persona straniera ha realizzato o realizzerà, è inferiore di oltre il 60% rispetto all’imposta sul reddito o sulle società su questi redditi nella Repubblica di Bulgaria.

Il ministro delle finanze approva con ordinanza l’elenco di queste giurisdizioni su proposta del direttore esecutivo dell’Agenzia nazionale delle entrate ( Национална агенция за приходите (НАП (NAP)). L’ordinanza è promulgata nella Gazzetta dello Stato (§ 1, punto 64 delle disposizioni aggiuntive della Legge sull’imposta sul reddito delle società -Закон за Корпоративното Подоходно Облагане (ЗКПО). L’ordinanza di approvazione dell’attuale elenco, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 103 del 27 dicembre 2016, è  № ZMF-1303 del 21 dicembre 2016  .

  1. Reddito maturato/pagato dalle persone locali, dalle rappresentanze commerciali, nonché dalla sede di attività o sede nella Repubblica di Bulgaria:
  • Sanzioni e compensi realizzati in sostituzione o insieme ad altri redditi provenienti da una fonte nella Repubblica di Bulgaria;
  • Premi in denaro e in natura da giochi, concorsi e concorsi non forniti da un datore di lavoro o cliente;
  • Retribuzione, diversa dalla retribuzione per il rapporto di lavoro, corrisposta a un dipendente o a un membro di un organo di direzione o di vigilanza di un’entità giuridica bulgara, una succursale di un’entità estera, un dipendente in una rappresentanza commerciale di una entità straniera o un’altra persona con prestazioni identiche o funzioni simili;
  • Interessi, compresi gli interessi derivanti da un contratto di locazione;
  • Reddito da affitto o altra prestazione per l’uso di beni mobili o immobili;
  • Remunerazione in base a contratti di franchising e factoring;
  • Royalties e royalties;
  • Remunerazione per contratti di gestione e controllo di imprese;
  • Borse di studio per studio nel paese e all’estero;
  • Reddito da assicurazioni e assicurazioni.

Reddito ex art. 8, par. 6 della Legge sulle imposte sul reddito delle persone fisiche – Закон за Данъците bърху Доходите на Физическите Лица  (ЗДДФЛ), addebitate da persone giuridiche locali o da ditte individuali locali tramite una sede di attività o una determinata base al di fuori del paese o pagate da persone fisiche locali tramite una determinata base al di fuori del paese, non provengono da una fonte nel paese (Art. 8, comma 7, Legge sulle imposte sul reddito delle persone fisiche).

Le definizioni di alcuni tipi di remunerazione sono riportate al paragrafo 1 delle disposizioni aggiuntive della Legge sull’imposta sul reddito delle società -Закон за Корпоративното Подоходно Облагане (ЗКПО):

  • Punto 8: “Royalties” indica i pagamenti di qualsiasi tipo ricevuti per: l’uso o il diritto di utilizzare qualsiasi diritto d’autore in un’opera letteraria, artistica o scientifica, inclusi film, registrazioni radiofoniche o televisive o software; di qualsiasi brevetto, topologia di circuiti integrati, marchio, disegno industriale o modello di utilità, progetto, formula o processo segreto o per l’uso o per il diritto di utilizzare apparecchiature industriali, commerciali o scientifiche, o per informazioni relative a settori industriali, commerciali o esperienza scientifica. I pagamenti per l’acquisizione del diritto d’uso di software in cui è incorporata solo una copia del relativo programma non saranno considerati royalties nel caso in cui i diritti di copia, riproduzione, distribuzione, modifica non siano concessi, presentazione pubblica o altre forme di uso commerciale. Per “attrezzature industriali, commerciali o scientifiche” si intendono tutti i beni mobili, compresi i mezzi di trasporto, le attrezzature, i mezzi di produzione, i mezzi per la prestazione di servizi e altri, che l’impresa utilizza nella propria attività.
  • La voce 9: “Remunerazione per servizi tecnici” sono i pagamenti dalla fonte della Repubblica di Bulgaria per l’installazione o l’installazione di beni materiali, nonché qualsiasi servizio di natura di consulenza e ricerca di mercato svolto da una persona straniera.
  • Articolo 10: “Franchise” è un insieme di diritti di proprietà industriale o intellettuale relativi a marchi, nomi commerciali, marchi, design, design, diritti d’autore, know-how o brevetti concessi a titolo oneroso al fine di essere utilizzati per la vendita di beni e/o per la prestazione di servizi.
  • Punto 11: “Factoring” è un’operazione di cessione di crediti una tantum o periodici derivanti dalla fornitura di beni o servizi, indipendentemente dal fatto che il soggetto che ha acquisito i crediti (factor) si assuma il rischio

Dichiarazione di reddito da parte di soggetti locali

Gli individui locali dichiarano con una dichiarazione dei redditi annuale tutto il reddito imponibile percepito dal Paese e dall’estero. Vedere  Dichiarazione del reddito personale.

Per i redditi provenienti dall’estero, da un Paese con cui siamo convenzionati per evitare la doppia imposizione (DTT), è possibile utilizzare le modalità per evitare la doppia imposizione:

  • credito d’imposta – compilare l’allegato № 9 della dichiarazione;
  • rilascio con progressione compilare gli allegati № 9 e № 10 della dichiarazione.

Vedi  Accordi per evitare la doppia imposizione (DTT).

Dichiarazione di reddito da persone fisiche straniere

Le persone fisiche straniere dichiarano con una dichiarazione  dei redditi annuale (ai sensi dell’articolo 50 della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche) :

  • I redditi acquisiti nell’esercizio, assoggettati a tassazione sull’imposta sulla base imponibile annua e imposta sulla base imponibile annuale per i redditi da attività economica in qualità di ditta individuale;
  • Reddito soggetto a imposta sui brevetti e/o imposta sul trasporto taxi di passeggeri ai sensi del Local Taxes and Fees Act, nonché reddito da attività di trasporto taxi svolta da persone fisiche – conducenti, per conto di un vettore registrato, ma a loro carico, se per l’autovettura con la quale viene svolta l’attività, l’imposta sul trasporto in taxi dei passeggeri è stata pagata con l’ordinanza della Legge sulle tasse e le tasse locali (art. 13, comma 1, punto 29 della Legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche);
  • Solo per le persone fisiche straniere che sono fiscalmente locali di uno Stato membro dell’Unione Europea o di un altro Stato parte dell’Accordo sullo Spazio Economico Europeo, quando scelgono di ricalcolare l’imposta finale (articolo 37a della Legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche );
  • Reddito da lavoro dipendente connesso all’assunzione di una persona straniera quando il lavoro è svolto sul territorio del Paese, nonché dal rapporto di lavoro connesso all’assunzione di una persona fisica locale da parte di uno straniero quando il lavoro è svolto fuori dal Paese (comma 1, punto 26 lettera “e” delle ulteriori disposizioni della Legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche);
  • Proventi da rapporti giuridici, indipendentemente dal motivo del loro verificarsi, con soci e soci-collaboratori, nonché con soci che detengono più del 5 per cento del capitale della società per azioni, per lavoro personale nelle società e cooperative nelle quali sono soci, soci-collaboratori o soci, fatti salvi i casi di cui all’art. 37, par. 1 (comma 1, punto 26 lettera “i” delle ulteriori disposizioni della Legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche)

Vedere  Dichiarazione del reddito personale.

Le persone fisiche straniere dichiarano l’imposta finale con dichiarazione delle  imposte dovute per i redditi soggetti a tassazione con imposta finale (ai sensi dell’articolo 55 della legge sull’imposta sul  reddito delle persone fisiche), quando il contribuente non è obbligato a trattenere e pagare l’imposta.

Le persone fisiche straniere non presentano la dichiarazione ai sensi dell’art. 55 quando il reddito è assoggettato all’imposta finale, che è determinata, trattenuta e pagata dal contribuente.

Vedi anche  Accordo di Gestione e Controllo .

Informazioni sullo scambio automatico di UE da parte di stranieri

Le persone fisiche straniere,  residenti in un altro Stato membro dell’UE , che percepiscono un reddito da locazione o altra prestazione remunerativa per l’uso di beni immobili e  il pagatore del reddito non è un’impresa o un autoassicurato,  devono fornire le informazioni ai sensi dell’art. 73a della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche ai fini del cambio automatico una volta all’anno con la dichiarazione di cui all’art. 55 per il quarto trimestre entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di percepimento del reddito.

No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)