Decentralized autonomous organization (Organizzazione autonoma decentralizzata) DAO – Aspetti legali e societari

La Distributed-ledger technology (tecnologia del registro distribuito) è probabilmente l’innovazione più discussa nella trasformazione digitale dell’economia e della società. Con caratteristiche come decentramento, affidabilità e anticontraffazione, apre un ampio campo di applicazioni innovative e forme di cooperazione completamente nuove. Sebbene gli sviluppi si concentrino spesso su sistemi di pagamento e altri strumenti finanziari, i grandi ecosistemi e progetti basati su blockchain indicano uno sviluppo in cui i gruppi online si coordinano a livello degli occhi e possibilmente in modo pseudonimo, basandosi esclusivamente o interamente sul software. Questo sviluppo di organizzazioni decentralizzate esistenti esclusivamente digitalmente che operano in modo autonomo senza leadership e gerarchia tradizionali è riassunto sotto il termine di organizzazioni autonome decentralizzate (Decentralized autonomous organization (DAO)).

Decentralized autonomous organization, in sigla DAO (Organizzazione autonoma decentralizzata), talvolta anche decentralized autonomous corporation (DAC) è una organizzazione la cui attività ed il cui potere esecutivo sono ottenuti e gestiti attraverso regole codificate, come programmi per computer chiamati Smart contract.

Gli smart contract (in italiano: contratto intelligente) sono protocolli informatici che facilitano, verificano, o fanno rispettare, la negoziazione o l’esecuzione di un contratto, permettendo talvolta la parziale o la totale esclusione di una clausola contrattuale. Gli smart contract, di solito, hanno anche un’interfaccia utente e spesso simulano la logica delle clausole contrattuali.

Una transazione finanziaria DAO e le regole del programma sono conservate in una base dati di tipo blockchain.

La blockchain (letteralmente “catena di blocchi”) è una struttura dati condivisa e “immutabile”. È definita come un registro digitale le cui voci sono raggruppate in “blocchi”, concatenati in ordine cronologico, e la cui integrità è garantita dall’uso della crittografia. Sebbene la sua dimensione sia destinata a crescere nel tempo, è immutabile nel concetto di “quanto”. Il suo contenuto una volta scritto tramite un processo normato, non è più né modificabile né eliminabile, a meno di non invalidare l’intero processo.

Tali tecnologie sono incluse nella più ampia famiglia dei Distributed Ledger, ossia sistemi che si basano su un registro distribuito, che può essere letto e modificato da più nodi di una rete. Non è richiesto che i nodi coinvolti conoscano l’identità reciproca o si fidino l’uno dell’altro perché, per garantire la coerenza tra le varie copie, l’aggiunta di un nuovo blocco è globalmente regolata da un protocollo condiviso. Una volta autorizzata l’aggiunta del nuovo blocco, ogni nodo aggiorna la propria copia privata. La natura stessa della struttura dati garantisce l’assenza di una sua manipolazione futura.

Le caratteristiche che accomunano i sistemi sviluppati con le tecnologie Blockchain e Distributed Ledger sono: digitalizzazione dei dati, decentralizzazione, disintermediazione, tracciabilità dei trasferimenti, trasparenza/verificabilità, immutabilità del registro e programmabilità dei trasferimenti. Grazie a tali caratteristiche, la blockchain è considerata pertanto un’alternativa in termini di sicurezza, affidabilità, trasparenza e costi alle banche dati e ai registri gestiti in maniera centralizzata da autorità riconosciute e regolamentate (pubbliche amministrazioni, banche, assicurazioni, intermediari di pagamento, ecc.).

Per giungere a una definizione di DAO, è necessario prima comprendere il significato dei termini che ne costituiscono l’acronimo. Il termine DAO è infatti composto dalla “A” di Autonomous e dalla “DO” di Decentralized Organization.

Autonomous si riferisce agli Autonomous Agent.

La Decentralized autonomous organization (DAO) è una Organizzazione Decentralizzata gestita da un Autonomous Agent, ovvero da un software che se ne occupa in maniera “autonoma” rispetto ai suoi partecipanti, ed è impiegata sempre più frequentemente per esercitare attività d’impresa.

In parole semplici, la Decentralized autonomous organization (DAO) è un’organizzazione gestita da codici e programmi per computer. In quanto tale, ha la capacità di funzionare autonomamente senza la necessità di un’autorità centrale.

Quindi la DAO (Decentralized Autonomous Organization) è un sistema basato su blockchain che consente alle persone di coordinarsi e governarsi mediate da una serie di regole auto-eseguibili distribuite su una blockchain pubblica e la cui governance è decentralizzata. È un’organizzazione che opera in base a un insieme trasparente di protocolli software. Questi protocolli consentono a un gruppo distribuito di individui o entità di prendere decisioni per conto della DAO. Le regole di governance del DAO sono mantenute ed eseguite su una blockchain utilizzando la tecnologia del registro distribuito. Di conseguenza, un DAO può funzionare su base distribuita senza un’autorità centrale o un decisore. I DAO sono uno dei concetti più popolari nello spazio del consenso digitale.

Attraverso l’uso di smart contracts (contratti intelligenti), la Decentralized autonomous organization (DAO)  può lavorare con informazioni esterne ed eseguire comandi basati su di esse, il tutto senza l’intervento umano. La DAO è solitamente gestito da una comunità di stakeholders (soggetti direttamente o indirettamente coinvolti in un progetto o nell’attività di un’azienda), stimolati da una sorta di meccanismo di token (insieme di informazioni digitali all’interno di una blockchain che conferiscono un diritto a un determinato soggetto, la tokenizzazione è la conversione dei diritti di un bene in un token digitale registrato su una blockchain).
In un sistema di iscrizione basato su token, alcuni token vengono concessi ai membri, che concedono ai membri diritti di voto proporzionati alle loro partecipazioni in token. Qualsiasi membro potrebbe ricevere determinati token in una Decentralized autonomous organization (DAO) se investe come parte di un’offerta di monete o se fornisce liquidità o qualsiasi altra prova di lavoro. Questi sono automatici e non necessitano di alcuna autorizzazione. Lasciare una Decentralized autonomous organization (DAO) sarebbe facile semplicemente vendendo i token nel mercato aperto.
Le regole e i record delle transazioni DAO sono archiviati in modo trasparente nella blockchain . Le regole sono generalmente determinate dai voti degli stakeholder. Di solito il modo in cui le decisioni vengono prese all’interno del DAO è attraverso proposte. Se la proposta viene votata dalla maggioranza delle parti interessate (o soddisfa qualche altra regola stabilita nelle regole di consenso della rete ), viene quindi attuata.
Struttura giuridica delle DAO
Le Decentralized autonomous organization (DAO) operano in circostanze diverse rispetto a molte delle odierne persone giuridiche tradizionali e altre associazioni di imprese. Le DAO non sono gestite da consigli di amministrazione o manager,  ma  governate da processi o algoritmi democratici o altamente partecipativi.  Piuttosto che operare in uno o pochi paesi, le DAO cercano di abbracciare il mondo e riunire migliaia di membri indipendentemente dalla loro ubicazione fisica o dal background culturale o finanziario. Le DAO spesso cercano di evitare accordi scritti o altre formalità, con i membri che accettano principalmente di gestire i propri affari attraverso il software e le regole del codice.
I Decentralized autonomous organization (DAO) trasformano un’organizzazione in una decentralizzata. Invece di una struttura gerarchica gestita da un insieme di esseri umani che interagiscono di persona e controllano la proprietà tramite un sistema legale, i DAO hanno un insieme di esseri umani che interagiscono tra loro secondo un protocollo specificato nel codice, imposto sulla blockchain Appartenenza.
In un certo senso, la Decentralized autonomous organization (DAO) funziona come una società, ma  in modo più decentralizzato. Mentre le organizzazioni tradizionali operano con una struttura gerarchica e molti livelli di burocrazia, le DAO non hanno una gerarchia.
I membri della Decentralized autonomous organization (DAO) non sono vincolati da alcun contratto formale. Piuttosto, sono legati a un obiettivo comune ea incentivi di rete legati a regole di consenso. Queste regole sono completamente trasparenti e scritte nel software open source che gestisce l’organizzazione. Poiché le DAO operano senza confini, possono essere soggette a giurisdizioni diverse.

Come suggerisce il nome, la Decentralized autonomous organization (DAO) è decentralizzata e autonoma. È decentralizzata perché nessuna entità ha il potere di prendere e imporre decisioni. Ed è autonoma perché può funzionare in modo indipendente.

Una volta distribuito, il DAO non può essere controllato da una parte, ma è invece gestito da una comunità di partecipanti.

In poche parole, la Decentralized autonomous organization (DAO) fornisce un sistema operativo per la collaborazione aperta. Questo sistema operativo consente a individui e istituzioni di collaborare senza doversi conoscere o fidarsi l’uno dell’altro.

Lo sviluppo di Decentralized autonomous organization (DAO) si basa sull’idea che un’organizzazione può essere essenzialmente descritta come composta da persone  e un insieme di regole che determinano come opererà (es. nomina, revoca e poteri dei direttori, regole per assemblee e diritti degli azionisti). I DAO traducono queste regole organizzative in smart contracts (contratti intelligenti) applicati automaticamente che vengono eseguiti su una blockchain.

Le Decentralized autonomous organization (DAO) possono, in sostanza, essere pensati come un collettivo di persone alla ricerca di un obiettivo comune  fornire sistemi di governance resilienti e decentralizzati che non richiedono un’autorità centralizzata per ottenere il consenso; sono “trustless” (“senza fiducia”, riducendo al minimo la fiducia richiesta a ogni singolo attore nel sistema e resilienti a una minoranza di cattivi attori); e può funzionare in gran parte autonomamente.

Chiaramente, ci sono molte funzioni che possono essere eseguite solo dalle persone, non dal codice stesso. Laddove sono necessarie decisioni umane, tali decisioni possono essere ampiamente suddivise in governance “on-chain” e “off-chain”.

Con la governance “on-chain”, le decisioni vengono prese attraverso la DAO.

Tuttavia se il codice originale non includesse la possibilità di proporre nuove necessità o nuove funzionalità, come verrebbe introdotto? Questa è una questione di governance “fuori catena”, in cui gli esseri umani operano al di fuori del DAO. Questa governance “off-chain” può essere decentralizzata o meno.

Ad oggi, molte Decentralized autonomous organization (DAO) si sono concentrate sulla fornitura di un meccanismo per raccogliere e distribuire finanziamenti per progetti di software open source. Tuttavia, potrebbero essere utilizzati per gestire un’ampia gamma di progetti che coinvolgono persone che lavorano insieme verso un obiettivo comune.

La struttura decentralizzata e le operazioni automatizzate di una Decentralized autonomous organization (DAO) sollevano questioni complesse sulla:

  • determinazione della legge applicabile;
  • dello status aziendale;
  • delle azioni esterne a cui non è possibile rispondere adeguatamente utilizzando le teorie classiche.

Secondo l’attuale situazione legale, uno dei maggiori rischi è la classificazione vicina delle DAO nella maggior parte delle giurisdizioni come una sorta di società in nome collettivo a causa della loro struttura. Ciò ha di conseguenza la responsabilità personale e illimitata di tutti i partecipanti coinvolti.

Poiché molti consumatori partecipano a tali DAO, dovrebbe essere creato un quadro giuridicamente sicuro solo per motivi di protezione dei consumatori, che elimini questo rischio di responsabilità spesso sconosciuto.

Fra gli esempi di Decentralized autonomous organization (DAO) costitute utilizzando forme societarie è possibile comunque citare il caso di dOrg, una DAO che ha utilizzato una recente innovazione legislativa varata nello stato americano del Vermont che consente la costituzione di Blockchain-based Limited Liability Companies, BBLLC (società a responsabilità limitata che possono avvalersi dichiaratamente di mezzi basati su Distributed Ledger Tecnology (DLT) per esprimere voti in assemblea o votare i propri amministratori). Oppure il caso di TheLAO che è stata costituita come Limited Liability Company (1) , a dimostrazione che forse non serve un intervento legislativo che introduca “nuovi” modelli societari per permettere l’incorporazione di DAO.

Wyoming e la sua normativa

Lo stato del Wyoming ha fatto notizia quando il suo legislatore ha approvato un disegno di legge unico nel suo genere che garantisce lo status di società legale alle Decentralized autonomous organization (DAO) che operano su una blockchain, con i termini che sono aziende organizzate come una responsabilità limitata del Wyoming, le cosiddette DAO LLC (Decentralized autonomous organization Limited Liability Company) .

Il disegno di legge è stato codificato come Wyoming Decentralized Autonomous Organization Supplement, che si applica specificamente alle DAO organizzate ai sensi del Wyoming Limited Liability Company Act. Le DAO organizzate come società a responsabilità limitata in stati diversi dal Wyoming non saranno autorizzate a svolgere attività commerciali nello stato del Wyoming.

La struttura Limited Liability Company affronta la più grande preoccupazione dei membri di una  Decentralized autonomous organization (DAO): la responsabilità personale per le azioni della DAO. L’obiettivo dell’approvazione del disegno di legge è fornire protezione della responsabilità per i membri DAO che si organizzano come società a responsabilità limitata del Wyoming. Senza lo stesso, i membri della DAO sarebbero esposti alle loro responsabilità per qualsiasi azione e obbligo della DAO, considerandola come una società in nome collettivo. Attualmente, in base a questa legge, le tutele legali si estendono ai membri della LLC che organizzano la DAO come una LLC del Wyoming.

La legge riconosce due tipi di Decentralized autonomous organization (DAO):

  • La DAO gestita dai membri, simile alla LLC gestita dai membri ai sensi dell’atto in cui alcune persone sono responsabili del mantenimento e della gestione dell’organizzazione;
  • La DAO gestita algoritmicamente che può registrarsi come LLC gestita algoritmicamente se il sistema di smart contract di governo è già operativo al momento del deposito.

Gli articoli di organizzazione della DAO LLC devono essere aggiornati o modificati in caso di aggiornamento o modifica degli smart contract sottostanti la DAO.

Una persona giuridica riconosciuta (come una persona fisica, una società o un’altra forma riconosciuta di entità) è un must per stipulare un contratto.

A causa del Trattato di amicizia, commercio e navigazione tra la Repubblica federale di Germania e gli Stati Uniti d’America del 29 ottobre 1954, questa legge ha effetti concreti anche sul panorama aziendale tedesco ed europeo. Vale a dire che una DAO LLC del Wyoming è riconosciuta anche in Germania come società a responsabilità limitata e può operare in Europa.

Responsabilità

La domanda più grande in un Decentralized autonomous organization (DAO) è l’entità che verrebbe citata in giudizio e chi sarebbe responsabile delle azioni dei DAO. Per includere una qualsiasi delle nuove idee o prospettive nel sistema convenzionale, il governo dovrebbe includerla o classificarla in uno qualsiasi dei tipi esistenti di società. Per le DAO, è molto probabile che tale struttura sia una società in nome collettivo (e non una società a responsabilità limitata o  “Limited Liability Partnership (LLP)”(2) ).

Secondo la legge statunitense, si dice che esista una partnership in cui due o più persone si associano per svolgere come comproprietari, un’attività a scopo di lucro, indipendentemente dal fatto che le persone intendano o meno formare una partnership. La legge relativa a una società in nome collettivo è riconosciuta in India ai sensi del Partnership Act, 1932. Ai sensi della legge, “partnership” è il rapporto tra le persone che hanno accettato di condividere i profitti di un’impresa, svolta da tutti o qualcuno di loro che agisce per tutti.

Se la Decentralized autonomous organization (DAO) è considerata o riconosciuta come una società in nome collettivo, sarebbe un problema per i partner della DAO poiché, in base alla società in nome collettivo, i partner hanno responsabilità illimitate. I soci sono solidalmente responsabili per ogni responsabilità derivante dall’attività e dagli atti od omissioni degli altri soci. Ciò significa che ogni membro è responsabile degli atti di tutti gli altri membri di una DAO, laddove anche i beni personali dei partner verrebbero utilizzati per pagare i debiti della DAO.

Giurisdizione

Le giurisdizioni delle Decentralized autonomous organization (DAO) sono le questioni e la parte difficile in cui la DAO non ha un paese di costituzione, un luogo di governo o un ufficio principale. Secondo i sistemi legali esistenti, la giurisdizione che si applica alle entità è in gran parte basata sul luogo di costituzione di tale organizzazione (teoria dell’incorporazione) o sul luogo in cui vengono prese le decisioni manageriali chiave di tale organizzazione (teoria della sede reale).

Un’altra soluzione allo stesso sarebbe la libertà di scegliere il forum. Anche lì la questione della tassazione sarebbe ancora presente.

DAO senza una persona giuridica registrata

La prima opzione, molto utilizzata attraverso l’ecosistema DeFi (La finanza decentralizzata (Decentralized Finance (DeFi)) è rappresentata da un ecosistema dove le transazioni non sono validate da un’autorità centrale ma dal network peer-to-peer (da punto a punto) decentralizzato), è non costituire affatto un’entità legale e cercare di creare una struttura completamente decentralizzata. Tuttavia, ciò non significa che leDecentralized autonomous organization (DAO) senza una persona giuridica registrata operino al di fuori della legge. Nella maggior parte delle giurisdizioni, saranno viste come società in nome collettivo con le corrispondenti conseguenze legali, di cui il  più significativo è il rischio della responsabilità personale di ogni partecipante. Ma questo significa che anche il DAO ha una personalità giuridica e può nella maggior parte delle giurisdizioni possedere legalmente beni e anche impiegare persone. Sebbene i partecipanti non abbiano registrato il DAO, hanno creato un’entità legale pienamente riconosciuta nella maggior parte delle giurisdizioni che può citare in giudizio e può essere citata in giudizio. Anche se questo comporta rischi significativi, come accennato. Questa struttura si avvale anche dell’arbitraggio regolamentare in alcune aree. Se non c’è un’entità centrale coinvolta e il progetto è veramente decentralizzato e avviato, l’applicazione della legge anonima diventa piuttosto difficile. Anche la Securities and Exchange Commission (Commissione per i Titoli e gli Scambi, in inglese anche SEC), l’ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori, ha riconosciuto che maggiore è il decentramento di un progetto, meno è probabile che i token sottostanti vengano considerati titoli.

Inoltre, per quanto riguarda il diritto privato internazionale, trovare il diritto applicabile e l’autorità di regolamentazione responsabile può essere piuttosto difficile nel caso di un DAO completamente decentralizzato. Perché nel caso di DAO con interessi economici, l’accordo di cooperazione tra i partecipanti è sufficientemente consolidato in base al conflitto di leggi, per cui devono essere applicate le regole di collegamento del diritto societario internazionale. Se non viene effettuata una scelta esplicita del diritto, le norme del diritto societario internazionale raggiungono i loro limiti nel caso delle DAO. Questo perché, a differenza delle tradizionali applicazioni software che risiedono su un server specifico sotto il controllo di un operatore assegnato a una specifica giurisdizione, i DAO girano su ogni nodo di una blockchain, ovunque e da nessuna parte. E a differenza delle organizzazioni tradizionali, che sono gestiti da individui che vivono in territori distinti e identificabili, i DAO sono gestiti collettivamente da una rete distribuita di peer che contribuiscono alla rete basata su blockchain sottostante da qualsiasi parte del mondo. Pertanto, una rete blockchain decentralizzata, come un DAO, è fondamentalmente contraria alla tradizionale ricerca del centro cartografico nel diritto privato internazionale, poiché non è possibile determinare il centro di gravità spaziale.
Le teorie tradizionali per determinare la giurisdizione per le società nella maggior parte delle giurisdizioni sono legate
  • al luogo di costituzione
  • o al centro amministrativo.
Nel caso di un DAO, questo non è molto utile, perché normalmente entrambi questi luoghi non possono essere determinati.
Oltre a ciò, anche altri punti di riferimento raggiungono i loro limiti. Ad esempio, le risorse di un’organizzazione autonoma decentralizzata sono, se costituito solo da valuta digitale, diffuso in tutto il mondo.
Per tale motivo, il principio Lex loci rei sitae (legge del luogo in cui è situato l’immobile) non può essere attuato.
Una soluzione ipotizzabile sarebbe in alcuni casi determinare la legge applicabile sulla base della giurisdizione dell’altra parte contrattuale se il luogo può essere identificato ed esiste un contratto in senso giuridico. Ma questa soluzione non aiuta in primo luogo a determinare lo status giuridico di un DAO. Infine, sarebbe possibile fare sempre affidamento sul principio Lex Fori (La lex fori indica, in ambito giuridico, l’applicazione delle norme dell’ordinamento giuridico a cui il giudice appartiene. Abitualmente utilizzata come espressione nei casi di conflitti di leggi, nel campo del diritto internazionale privato). Ciò significa la legge positiva dello stato, della nazione o della giurisdizione all’interno del quale viene avviata un’azione legale o viene chiesto un rimedio. A parte le preoccupazioni giuridico-teoriche, che la lex fori porta con sé, l’applicazione contrasta anche con considerevoli considerazioni pratiche dovute al concetto di DAO. Ad esempio, potrebbe essere necessario che le parti in causa debbano intentare azioni in diverse giurisdizioni per ottenere protezione legale e una controversia legale contro un DAO può diventare molto impraticabile da un punto di vista economico. Di conseguenza, è abbastanza difficile determinare la legge applicabile per le DAO e quindi la giurisdizione competente e le autorità di regolamentazione, il che rende, come mostrato, anche molto difficile l’applicazione della legge. Determinare se un progetto è sufficientemente decentralizzato per evitare il controllo da parte delle autorità di regolamentazione per la vendita non registrata di titoli è un processo altamente sfumato e complesso. Nessun singolo fattore è determinante e le autorità di regolamentazione esamineranno la totalità delle circostanze per effettuare questa determinazione.
Creazione di un DAO con un involucro di responsabilità o come DAO LLC

La seconda opzione è la creazione di un DAO con un involucro di responsabilità, che protegge i suoi membri. Questa è un’opzione interessante, soprattutto per le organizzazioni disposte a operare negli Stati Uniti e rinunciare a una sorta di decentramento.

Model Blockchain-Based Liability Company (BBLCC) Vermont e Delaware LLC

Il primo passo in questa direzione nel diritto anglo-americano è già stato compiuto nel 2018 dallo stato del Vermont negli Stati Uniti. Dalla metà del 2018 è stato possibile costituire una cosiddetta Blockchain-Based Limited Liability Company (BBLCC) nel Vermont (vedi sopra), che ha ora aperto per la prima volta la possibilità di costituire una DAO a responsabilità limitata.  Collegando la Decentralized autonomous organization (DAO) a una Blockchain-Based Limited Liability Company (BBLCC) , la DAO acquista uno status giuridico ufficiale che le consente di stipulare accordi contrattuali e offrire protezione di responsabilità ai partecipanti.
Una Blockchain-Based Limited Liability Company (BBLCC) consente la piena governance tramite la blockchain e l’utilizzo di Smart contract (contratti intelligenti).

Anche OpenLaw (OpenLaw è un archivio di accordi legali gratuito, creato da una comunità legale collaborativa in tutto il mondo) nello stato americano del Delaware sta adottando un approccio simile istituendo il LAO (Legal DAO).  La LAO fornisce una struttura legale per consentire ai membri di investire in progetti basati su blockchain in cambio di azioni tokenizzate o token di utilità.   Questa struttura è chiamata “involucro legale“, che viene creato strutturando la DAO come una Limited Liability Company (LLC) per ritenere la società responsabile di contratti, tasse e violazioni della legge, ma non le persone che agiscono per conto di tale società. L’obiettivo della LAO è limitare la responsabilità dei partecipanti, fornire chiarezza sulla legge applicabile e fornire vantaggi fiscali (flusso continuo/tassazione unica).

Supplemento di organizzazione autonoma decentralizzata modello Wyoming DAO LLC

Il 21 aprile 2021, il governatore del Wyoming Mark Gordon ha firmato il disegno di legge 38, che consente al Wyoming di riconoscere le organizzazioni autonome decentralizzate (DAO) come società a responsabilità limitata (vedi sopra)La nuova legge è essenzialmente un emendamento all’attuale Wyoming Limited Liability Company Act. Secondo le disposizioni della legge, una DAO è definita come una società a responsabilità limitata il cui statuto include una dichiarazione che la società è una DAO. Per quanto riguarda il processo decisionale in una DAO, si concretizza anche la nozione di maggioranza dei membri. Vale a dire come l’approvazione di oltre il cinquanta per cento (50%) degli interessi dei membri partecipanti in una votazione a cui partecipa un quorum di 4 membri. È anche interessante notare che un interesse di appartenenza è determinato come quota di proprietà di un membro in un’organizzazione autonoma decentralizzata guidata da un membro, che può essere definita nello statuto, nello smart contract o nell’accordo operativo dell’entità. L’uso del termine “quota di proprietà” indica un riferimento societario e suggerisce quindi anche una qualificazione come titolo, anche se non espressamente contemplata nel disegno di legge.

La seconda parte determina quindi l’ambito di applicazione del Wyoming Limited Liability Company Act alle DAO. Oltre a una nuova formazione, una LLC esistente può anche essere convertita in una DAO modificando il suo statuto per includere la stessa dichiarazione. Il nome registrato della DAO dovrebbe anche includere la designazione appropriata, come “DAO”, “LAO” (organizzazione autonoma a responsabilità limitata) o “DAO LLC”. 20   Inoltre, tutti i DAO devono avere un disclaimer nel loro statuto che i diritti all’interno di questa forma di organizzazione possono differire sostanzialmente dai diritti nelle LLC tradizionali, in particolare per i diritti di appartenenza. Gli articoli dell’organizzazione depositati presso il Segretario di Stato per la registrazione devono anche descrivere la struttura della DAO come DAO gestita dai membri o DAO gestita algoritmicamente.  Se non viene specificato, si presume che sia un DAO gestito dai membri. Ciò dimostra che il legislatore del Wyoming distingue anche tra i diversi livelli di automazione delle DAO e la loro progettazione.  Inoltre, specifica che una DAO gestita algoritmicamente può essere costituita solo “se gli smart contract sottostanti possono essere aggiornati, modificati o comunque aggiornati”.  Ciò è presumibilmente inteso a garantire la controllabilità delle DAO alla luce dei futuri progressi tecnologici.

Per il processo di formazione della DAO, la legge prevede che chiunque possa costituire un’organizzazione autonoma decentralizzata, che avrà uno o più membri, firmando e presentando un originale e una copia esatta o adattata dell’atto costitutivo alla Segreteria di Stato per deposito.   Ogni DAO deve avere e mantenere continuamente un agente registrato in questo stato del Wyoming, come previsto anche dal Wyoming Company Act. 

Oltre ai requisiti di cui sopra, l’atto costitutivo deve includere un identificatore pubblicamente disponibile di ogni smart contract utilizzato direttamente per gestire, facilitare o far funzionare il DAO.

Una DAO può essere costituita e gestita per qualsiasi scopo legittimo, indipendentemente dal fatto che sia a scopo di lucro.

Inoltre, specifica ciò che, come minimo, deve essere regolato nello statuto della DAO, ovvero i rapporti tra i suoi membri e tra i membri e la DAO come società stessa.

Sebbene questo quadro giuridico formale sia un passo avanti per l’industria delle criptovalute e risolva il problema della responsabilità dei membri, la nuova legge non affronta altre questioni fondamentali. Non è chiaro se ai membri della DAO sia concesso il diritto di agire per conto della DAO e vincolarla legalmente; richiede piuttosto che ciò venga chiarito nello statuto. Per quanto riguarda la necessaria certezza del diritto, sarebbe auspicabile una regolamentazione statutaria, almeno per quei casi in cui ciò non è chiaro. Inoltre, non è chiaro chi sia responsabile dell’aggiornamento degli smart contract sottostanti nel caso di DAO gestiti algoritmicamente.

Infine, le questioni fondamentali riguardanti la classificazione normativa di DAO e DAO Token non sono chiare. In primo luogo, a seconda della sua attività, una DAO potrebbe essere considerata una “società di investimento” ai sensi della Sezione 3(a) dell’Investment Company Act del 1940 (“Investment Company Act”) e dovrebbe quindi rispettare i requisiti di informativa e le restrizioni agli investimenti ivi stabilite.

In secondo luogo, non è chiaro se i token emessi dalla DAO come forma di partecipazione ai soci saranno classificati come titoli ai sensi del Securities Act del 1933 (“Securities Act”) e del Securities Exchange Act del 1934 (“Exchange Act”). È probabile che questo sia il caso della maggior parte delle DAO a scopo di lucro a seguito della decisione della SEC nel caso della DAO. “Sulla base dell’indagine e dei fatti presentati, la Commissione ha stabilito che i token DAO sono titoli ai sensi del Securities Act del 1933 (“Securities Act”) e del Securities Exchange Act del 1934 (“Exchange Act”).”

Istituire una DAO come Fondazione

Una fondazione con capacità giuridica di diritto privato è un organismo costituito da uno o più fondatori per realizzare stabilmente uno scopo definito dal fondatore con l’ausilio del patrimonio dedicato alla fondazione.   A questo proposito, si potrebbe considerare il modulo di fondazione per racchiudere una Decentralized autonomous organization (DAO) in una struttura giuridica.  

In linea di principio, si possono vedere alcuni parallelismi tra le organizzazioni blockchain e il diritto di fondazione. Il principio di immutabilità, che è intrinseco a una Blockchain e su cui si basa la fiducia in essa, si trova analogamente nel principio di solidificazione del diritto fondamentale. Questo principio afferma che non è possibile aggiornare le intenzioni del fondatore dopo l’istituzione della fondazione. In entrambi i casi, le modifiche sono possibili solo in condizioni maggiori.

Inoltre, l’aspetto dell’autonomia si rivela fondamentale sia nella forma giuridica di fondazione che in un’organizzazione basata su blockchain. L’autonomia della fondazione consente alla fondazione di sviluppare una vita propria nel tempo. Può essere completamente staccato dal fondatore, che è ancora legato allo scopo della fondazione e quindi alla volontà del fondatore, ma la cui esistenza non è più a disposizione dei partecipanti alla fondazione. Questa dinamica autonoma è un componente fondamentale di un DAO basato su blockchain, il cui obiettivo è agire in modo indipendente e autonomo dagli sviluppatori originali secondo il codice precedentemente determinato. A questo proposito, le DAO aprono la possibilità di estendere e consolidare in modo permanente il grado di indipendenza delle fondazioni, che è limitato dal quadro giuridico.

Tuttavia, è discutibile se le DAO possano essere istituite e gestite senza problemi entro gli attuali limiti legali per le fondazioni. 

L’opinione generale è che

  • lo scopo
  • il patrimonio 
  • l’organizzazione

di una fondazione sono i tre elementi essenziali del concetto di fondazione.

Sebbene lo scopo della fondazione possa essere determinato da un promotore date le diverse possibilità delle DAO, si aprono alcune questioni per quanto riguarda il patrimonio della fondazione e la struttura giuridica.

In primo luogo, in alcune giurisdizioni, è discutibile se i beni virtuali, che saranno regolarmente il caso sotto forma di token nelle DAO, siano risorse di base adeguate. Il limite è tracciato in quanto, secondo l’esigenza di una corretta gestione patrimoniale, il patrimonio della fondazione non può essere costituito esclusivamente da componenti fortemente speculativi.

Inoltre, in molte giurisdizioni, l’organizzazione delle fondazioni solleva notevoli difficoltà legali. In quasi tutte le giurisdizioni occidentali, l’organizzazione di una fondazione richiede un consiglio di amministrazione, che rappresenta la fondazione come organo di gestione delle transazioni legali ed è responsabile. Trovare un consiglio di amministrazione può essere difficile per le DAO con l’obiettivo del completo decentramento. Tuttavia, se questo requisito può essere soddisfatto, ci sono alcune buone possibilità per strutturare un DAO come base ed è già stato utilizzato da diversi progetti in passato.

Fondazione Svizzera e Società Fondazione Isole Cayman

Le giurisdizioni più utilizzate sono la Svizzera e le Isole Cayman. La Svizzera offre, rispetto ad altre giurisdizioni europee, un modello di fondazione più flessibile con una configurazione relativamente semplice e una tassazione abbastanza moderata.

Per quanto riguarda le Isole Cayman, anche questa è una giurisdizione, scelta da molti progetti di criptovalute, con ragionevoli ragioni alle spalle. Particolarmente interessante è la struttura giuridica di una cosiddetta Foundation company” (“Società di fondazione”), che è stata introdotta come nuova struttura dalla legge 2017.  La società di fondazione è un veicolo straordinariamente flessibile che opera come un trust incorporato, consentendole di funzionare come un fondazione di diritto civile o trust di diritto comune, pur mantenendo la personalità giuridica separata e la responsabilità limitata di una società e la neutralità fiscale. La società di fondazione può anche designare beneficiari, che non saranno trattati come beneficiari in base a un accordo fiduciario legale o di diritto comune. Il motivo è che la posizione di partenza ai sensi della Legge è che un beneficiario designato non ha diritti o poteri nei confronti della società di fondazione, ma solo quelli espressamente dichiarati dalla società di fondazione.  Inoltre, una Foundation company non è tenuta a tenere un registro dei suoi beneficiari con i loro nomi legali ai sensi della legge. Può designare i beneficiari per classe di persone ad esempio come “token holder” o “operatori di nodo” e anche premiare tali beneficiari in base a tale classe.  Sebbene le considerazioni antiriciclaggio debbano sempre essere tenute a mente, ciò potrebbe essere utile per i DAO in cui il DAO intende effettuare distribuzioni, airdrop di token o altri premi alla comunità DAO.

Va evidenziato, contrariamente al pieno decentramento, ogni fondazione deve avere almeno un Direttore, Supervisore e Segretario. Queste possono essere persone fisiche o giuridiche e la stessa entità può essere sia Direttore che Segretario, se lo si desidera.

(1) Una Limited Liability Company (LLC) è una struttura aziendale negli Stati Uniti che protegge i suoi proprietari dalla responsabilità personale per i propri debiti o responsabilità. LeLimited Liability Company (LLC) sono entità ibride che combinano le caratteristiche di una società con quelle di una società di persone o di una ditta individuale.

Sebbene la caratteristica della responsabilità limitata sia simile a quella di una società, la disponibilità di una tassazione a flusso continuo per i membri di una Limited Liability Company (LLC) è una caratteristica di una partnership piuttosto che di una LLC.

(2) La “Limited Liability Partnership (LLP)” è un società a responsabilità limitata, in vigore dal 6 aprile 2001 in Inghilterra. E’ molto simile alla Limited Liability Company (LLC).

 

 

No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)