Lituania – Legge sull’imposta delle Persone Fisiche

REPUBBLICA DI LITUANIA

LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE

Versione consolidata dal 01/01/2021 al 31/12/2021

La legge è stata pubblicata in: Žin. 2002, n. 73-3085 , ik 1021010ISTA0IX-1007

2002 2 luglio No. IX-1007
Vilnius

CAPITOLO I.

DISPOSIZIONI GENERALI

Articolo Scopo e campo di applicazione della legge

1 . Questa legge stabilisce la procedura per la tassazione dei redditi personali con imposta sul reddito.

2 . Questa legge si applica al territorio della Repubblica di Lituania.

3 . Le disposizioni della presente legge sono armonizzate con gli atti giuridici dell’Unione europea specificati nell’allegato alla presente legge.

Modifiche dell’articolo:

No. IX-2103 , 8 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 60-2118 (2004-04-24)

Articolo Concetti di base della legge

1 . Il territorio della Repubblica di Lituania (di seguito – Lituania ) è il territorio della Repubblica di Lituania e l’area adiacente alle acque territoriali della Repubblica di Lituania in cui la Repubblica di Lituania ha il diritto di esplorare e sfruttare i fondali marini e naturali sotterranei risorse.

2 . Residente – residente permanente e non permanente della Lituania.

3 . Residente permanente della Lituania – una persona fisica che è considerata un residente permanente della Lituania in conformità con le disposizioni dell’articolo 4 della presente legge.

4 . Residente non permanente della Lituania – una persona fisica che non è considerata residente permanente della Lituania in conformità con le disposizioni dell’articolo 4 della presente legge.

5 . Royalties – remunerazione per il diritto di utilizzare un’opera concesso in base a un contratto di licenza sul diritto d’autore, remunerazione per i diritti correlati concessi, reddito percepito come remunerazione per il diritto di utilizzare un oggetto di proprietà industriale, franchising concesso o concesso in esperienza industriale, commerciale o scientifica ( know-how ).

6 . Deposito indica il contante del depositante detenuto presso una banca commerciale, una filiale, un’unione di credito o un altro istituto di credito nell’ambito di accordi di deposito e / o conto, ad eccezione di altri fondi verso i quali il depositante ha diritti derivanti da transazioni finanziarie con o dall’istituto di credito. fornito.

7 . Attività individuale – un’attività indipendente nel corso della quale un residente cerca di ricevere reddito o altri benefici economici durante un periodo continuativo:

1 ) attività commerciali o produttive autonome di qualsiasi genere, ad eccezione delle attività di compravendita e / o locazione di beni immobili per natura, nonché operazioni su strumenti finanziari;

2 ) creazione indipendente, attività scientifiche, professionali e altre attività indipendenti di natura simile;

Modifiche all’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

3 ) attività sportive indipendenti;

4 ) attività indipendente del performer.

8 . Attività sportiva – l’ attività di un atleta (un residente che svolge una determinata attività fisica o mentale, in base a determinate regole e organizzata in una certa forma appositamente determinata per questa attività) per la competizione e la partecipazione alla competizione. Un allenatore, come questo termine è definito nella legge sulla cultura fisica e lo sport della Repubblica di Lituania, non è considerato un atleta ai fini dell’applicazione della presente legge.

9 . Attività del performer – l’ attività di un performer (attore, cantante, musicista, direttore d’orchestra, ballerino o altro residente, che canta, legge, recita o recita in altro modo numeri letterari, artistici, folcloristici o circensi) preparazione per un’esibizione pubblica e partecipazione a un’esibizione pubblica . Gli artisti interpreti o esecutori non sono considerati residenti che partecipano alla creazione di un’opera o al processo di preparazione per un’esecuzione pubblica, ma che non partecipano all’esecuzione pubblica o all’esecuzione pubblica dell’opera.

10 . Creazione – creazione di opere che possono essere oggetto di copyright e trasferimento di diritti di proprietà sulle opere create da se stessi.

11 . Strumenti finanziari derivati – strumenti finanziari specificati negli articoli 4, 5, 6, 7, 8, 9 e 10 del paragrafo 4 dell’articolo 3 della legge sui mercati degli strumenti finanziari della Repubblica di Lituania.

12 . Stabile organizzazione – come questo termine è definito nella legge sull’imposta sul reddito delle società della Repubblica di Lituania (di seguito – la legge sull’imposta sul reddito delle società).

13 . La base permanente è un’espressione dell’attività individuale di un residente non permanente della Lituania, ad eccezione dell’attività di sport e artisti (di seguito denominata attività) in Lituania. Si considera che un residente non permanente della Lituania operi tramite una base permanente in Lituania se lui o lei in Lituania: svolge attività permanentemente; o svolge la sua attività permanente tramite un rappresentante dipendente (agente). La definizione della continuità delle attività di un residente non permanente della Lituania, i criteri per la dipendenza o l’indipendenza dello status di rappresentante (agente) di un residente non permanente della Lituania sono stabiliti dal governo della Repubblica della Lituania o un’istituzione da essa autorizzata.

14 . Entrate – entrate positive, che includono le entrate del Gruppo europeo di interesse economico, la risoluzione dei contratti di assicurazione sulla vita o la restituzione dei contributi (o parte di essi) dal fondo pensione, la remunerazione per il lavoro svolto, i servizi forniti, i diritti trasferiti o altrimenti trasferiti , ha venduto beni o fondi e / o altri benefici in denaro e / o in natura, ad eccezione di:

1 ) per aumento del capitale sociale agli azionisti in proporzione al numero di azioni da loro detenute a titolo gratuito o per aumento del valore nominale di azioni precedentemente emesse, nonché per aumento del capitale sociale per effetto aumento del capitale sociale i fondi (parte di essi) e / o attivi (parte di essi) ricevuti dal capitale autorizzato della quota, che appartengono alla parte di riduzione del capitale sociale costituito dai contributi dei partecipanti alla quota ;

2 ) beni immobili recuperati in conformità con la legge sul ripristino dei diritti di proprietà dei cittadini della Repubblica di Lituania in beni immobili preservati e risparmi ripristinati in conformità con la legge sul ripristino del risparmio dei residenti della Repubblica di Lituania;

3 ) l’ utile o parte di esso del Gruppo Europeo di Interesse Economico ricevuto dal residente (partecipante al Gruppo Europeo di Interesse Economico) ;

4 ) l’importo dell’imposta sul valore aggiunto sulle vendite calcolato dal residente (pro capite) per i beni forniti e i servizi forniti;

5 ) somme (ad eccezione delle spese rimborsabili del residente relative al rapporto di lavoro o al rapporto corrispondente alla sua essenza) per coprire vitto, alloggio, iscrizione per la partecipazione all’evento e spese di viaggio, se tali spese sono legate ad attività di volontariato del residente organizzato in conformità con atti legali o funzioni lavorative o attività individuali;

6 ) i benefici ricevuti dalla popolazione, se non è possibile determinare i benefici individuali ricevuti da un determinato residente ;

7 ) la differenza nel valore delle attività tra le quote specificate nell’articolo 41, paragrafo 1, punto 2, della legge sull’imposta sul reddito delle società durante i casi di riorganizzazione o trasferimento di cui all’articolo 41, paragrafo 2, della legge sull’imposta sul reddito delle società, quando azioni (quote, azioni) della quota, azioni) in cambio di azioni di un’altra quota (parte, azioni), salvo il pagamento della differenza dei prezzi delle azioni in contanti;

8 ) la differenza tra il valore delle attività durante i casi di riorganizzazione o trasferimento di cui al paragrafo 1 dell’articolo 41 del paragrafo 1 della legge sull’imposta sul reddito delle società quando le azioni (quote, azioni) detenute dai partecipanti alla quota, azioni) in cambio di azioni (azioni, azioni) di un’altra unità, salvo il pagamento della differenza di prezzo delle azioni in contanti.

15 . Reddito in natura – beni o servizi ricevuti per proprietà o uso (senza acquisizione della proprietà) ricevuti gratuitamente, in cambio oa un prezzo ridotto (a causa di determinati interessi o transazioni dovute a determinati interessi o transazioni), nonché altri vantaggi ricevuto (se il beneficiario aveva lo scopo di dare un vantaggio a una persona specifica), quando l’equivalente monetario della proprietà, dei servizi o di altri benefici ricevuti sarebbe classificato come reddito in conformità con le disposizioni della presente legge.

16 . Entrate dalla Lituania :

1 ) reddito da qualsiasi attività in Lituania;

2 ) reddito derivante dalla locazione di un immobile per natura sito in Lituania;

3 ) reddito ricevuto per beni mobili venduti o altrimenti trasferiti alla proprietà, se per questo tipo di proprietà è richiesta la registrazione legale in conformità con gli atti legali della Repubblica di Lituania e questa proprietà è (o deve essere) registrata anche in Lituania per quanto riguarda i beni immobili situati in Lituania;

4 ) altro reddito non specificato nelle voci 1-3 di questa parte ricevuto da residenti permanenti della Lituania, da unità lituane, da unità straniere attraverso le loro stabili organizzazioni e da residenti non permanenti della Lituania attraverso le loro basi permanenti, ad eccezione del reddito ricevuto da residenti non permanenti della Lituania da attività straniere.

17 . Il reddito, la cui fonte non è in Lituania , è tutto il reddito, ad eccezione del reddito elencato nel paragrafo 16 di questo articolo.

18 . Reddito positivo – reddito di un’unità imponibile estera controllata o di una parte di essa, incluso nel reddito di un residente della Lituania l’ultimo giorno del periodo fiscale di un’unità imponibile estera controllata in proporzione alle azioni (diritti di voto), diritti di voto o diritti esclusivi per acquisirli in numero secondo la procedura di cui all’articolo 13 della presente legge.

Nota TAR. Le disposizioni del paragrafo 18 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi nel 2019 e nei periodi d’imposta successivi.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-1698 , 6/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20939

 

19 . Persone correlate – le persone sono considerate correlate se in un qualsiasi giorno del periodo d’imposta di rendicontazione o del periodo d’imposta precedente al periodo d’imposta di rendicontazione esse sono:

(1 ) il residente che è un partecipante all’unità e quell’unità, o

(2 ) un residente che è un membro degli organi di gestione di un’unità e di tale unità, o

3 ) un residente il cui coniuge, fidanzato o convivente è un membro degli organi di gestione dell’unità, e tale unità, o

4) un residente e suo coniuge, fidanzato, convivente, nonché un residente e la sua relazione (discendenza diretta fino al secondo grado, discendenza laterale fino al quarto grado) o suoceri (residente e suo il coniuge (discendenza diretta fino al secondo grado, parenti in ascesa al secondo grado), nonché il residente ed i suoi conviventi (ascensione diretta al secondo grado, parentela laterale al secondo grado), il residente ed i suoi parenti (linea ascendente al primo grado, relazione laterale al secondo grado) grado) coniugi o conviventi e parenti di questi coniugi o conviventi (discendenza diretta fino al primo grado, discendenza laterale fino al secondo grado), o

5 ) due residenti che partecipano alla stessa unità e ciascuno di loro possiede direttamente o indirettamente più del 25 per cento delle azioni (quote, azioni) di tale unità, o

6) due residenti che sono membri della stessa unità e ciascuno di loro possiede direttamente o indirettamente più del 25 per cento delle quote (quote, azioni) di tale unità insieme ad altri residenti (coniuge, fidanzato, convivente o parenti di tale convivente) ., parentela laterale al secondo grado), residenti legati da parentela (parentela diretta al secondo grado, parentela laterale al quarto grado) o suoceri (familiari residenti e coniuge (parentela diretta al secondo grado , relazione laterale) secondo grado), così come i parenti in linea diretta fino al primo grado,discendenza laterale fino al secondo grado) coniugi o conviventi e parenti di questi coniugi o conviventi (discendenza diretta fino al primo grado, discendenza laterale fino al secondo grado), oppure

7 ) il residente e la sua base permanente.

20 . Il valore equo di mercato è l’importo al quale un’attività potrebbe essere scambiata, o una passività estinta, in una libera transazione tra parti consapevoli e disponibili.

21 . Territorio di destinazione – come questo termine è definito nella legge sull’imposta sul reddito delle società.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-1698 , 6/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20939

 

22 . Certificato aziendale – un documento rilasciato secondo la procedura stabilita dalla presente legge e dagli atti legali di attuazione, che conferma il pagamento di un’imposta sul reddito fisso per singole attività e / o affitto di beni immobili per natura, se tali attività sono incluse nell’elenco di attività approvate dal governo della Repubblica di Lituania.

23 . Unità – Unità lituana e unità straniera.

24 . Un partecipante a un’unità è una persona che ha la proprietà dei beni dell’unità o una persona che non mantiene la proprietà delle attività dell’unità ma acquisisce obbligazioni e / o obbligazioni relative all’unità.

25 . Unità lituana – una persona giuridica stabilita in conformità con la procedura stabilita dagli atti giuridici della Repubblica di Lituania, nonché una filiale o un ufficio di rappresentanza di un’unità straniera istituita in conformità con le leggi della Repubblica di Lituania e non un permanente istituzione di tale unità straniera.

26 . Un’entità straniera è una persona giuridica o un’organizzazione di uno stato estero che ha la propria sede legale in uno stato estero ed è stabilita o altrimenti organizzata in conformità con gli atti giuridici di uno stato estero, nonché qualsiasi altra entità costituita, costituita o altrimenti organizzato all’estero.

27 . Unità controllata – un’unità considerata controllata da un residente permanente della Lituania (di seguito – persona che controlla), se:

1 ) è controllata dall’entità controllante l’ultimo giorno del periodo d’imposta e

2 ) la persona che controlla possiede direttamente o indirettamente più del 50 per cento delle azioni (quote, azioni) o altri diritti sulla quota dell’utile distribuibile o diritti esclusivi per acquisirli, o

3 ) la persona che esercita il controllo insieme alle persone correlate possiede più del 50 per cento delle azioni (quote, azioni) o altri diritti su una parte dell’utile distribuibile o diritti esclusivi per acquisirli e la quota della persona che controlla non è inferiore al 10 per cento del azioni (quote, azioni) o altri diritti su una quota di utili distribuibili o diritti esclusivi per acquisirli.

27 1 . Unità imponibile estera controllata (di seguito – unità estera controllata ) – un’unità estera in cui un residente permanente della Lituania , direttamente o indirettamente, direttamente o indirettamente, possiede più del 50% di azioni, diritti di voto o diritti su una quota degli utili distribuibili o diritti esclusivi per acquisirli.

Nota TAR. 27 Le disposizioni del comma 1 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi nel 2019 e nei periodi d’imposta successivi.

Aggiungi paragrafo:

No. XIII-1698 , 6/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20939

 

28 . Beni – beni mobili e immobili, strumenti finanziari, altri beni immateriali.

29 . Beni di attività individuali – beni (o parte di essi) utilizzati da un residente solo per la sua attività individuale, ad eccezione dell’attività individuale, che viene svolta con una licenza commerciale.

30 . Per residenza permanente si intende qualsiasi luogo in cui una persona fisica ha l’opportunità di vivere e che stabilisce, mantiene e utilizza.

31 . Un rapporto di lavoro o un rapporto corrispondente alla sua essenza è un rapporto in cui il lavoro è svolto in base a contratti di lavoro, nonché qualsiasi altra attività svolta in un rapporto giuridico che in linea di principio (accordo sui termini di remunerazione, luogo e funzioni, disciplina del lavoro, ecc.) il rapporto datore di lavoro-dipendente stabilito dal contratto di lavoro.

32 . Gli associati sono persone (unità o persone fisiche) che soddisfano almeno uno dei seguenti criteri:

1 ) sono persone correlate;

2 ) possono influenzarsi a vicenda, per cui le condizioni delle reciproche transazioni o operazioni economiche sarebbero diverse rispetto a se ciascuna di queste persone cercasse per sé il massimo beneficio economico.

33 . Reddito da attività agricole – reddito da produzione di prodotti agricoli come definito nella legge sull’agricoltura, alimentazione e sviluppo rurale della Repubblica di Lituania, reddito da prestazione di servizi all’agricoltura specificato nell’elenco approvato dal governo della Repubblica di La Lituania o la sua istituzione autorizzata, nonché il reddito percepito dalla commercializzazione di prodotti alimentari ottenuti da prodotti agricoli nella loro azienda .

34 . “Reddito relativo a un rapporto di lavoro oa un rapporto corrispondente alla sua essenza” indica il reddito ricevuto dalle attività di cui al paragrafo 31, nonché l’importo ricevuto dal titolare di una ditta individuale da una ditta individuale, un membro a pieno titolo di una società di persone o un membro di una piccola società di persone, da cui, in conformità con le disposizioni della legge sull’assicurazione sociale statale della Repubblica di Lituania, i contributi di previdenza sociale statale del proprietario dell’impresa, un membro a pieno titolo di una società di persone o un membro di una piccola società vengono calcolati e pagati.

35 . Scade il 01/01/2018 .

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

36 . Strumento finanziario – come questo termine è definito nella legge sui mercati degli strumenti finanziari della Repubblica di Lituania , così come altri titoli.

37 . Titoli diversi dai titoli di capitale – come definiti nella Legge sui titoli della Repubblica di Lituania , nonché altri titoli.

38 . Rifiuti – come questo termine è definito nella legge sulla gestione dei rifiuti della Repubblica di Lituania.

Aggiungi paragrafo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

39 . Altri termini utilizzati nella presente legge devono essere intesi come definiti nella legge sull’amministrazione fiscale della Repubblica di Lituania (di seguito – la legge sull’amministrazione fiscale), il codice civile della Repubblica di Lituania (di seguito – il codice civile), il codice penale Codice della Repubblica di Lituania (di seguito – il codice penale) e lo Stato sociale nella legge sulle assicurazioni, nella misura in cui non è in conflitto con questa legge (ad eccezione dei casi specificati nell’ordine del codice civile).

Nota TAR . 39 Parte si applica per il calcolo e la dichiarazione delle entrate fiscali 2019 e successive nel periodo .

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XII-1465 , 18/12/2014, pubblicato in TAR 2014-12-31, fino al 2014-21225

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

Modifica della numerazione degli articoli:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1973 , 2004-01-22, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 25-749 (2004-02-14)

No. IX-2103 , 8 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 60-2118 (2004-04-24)

No. IX-2419 , 23/08/2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 134-4837 (2004/09/02)

No. X-260 , 21 giugno 2005, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 81-2943 (2005-06-30)

No. X-457 , 2005-12-20, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2005, n. 153-5636 (31-12-2005)

No. X-1485 , 10 aprile 2008, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 47-1750 (2008-04-24)

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-385 , 22/07/2009, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 93-3977 (2009-08-04)

No. XI-1152 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7410 (2010-12-11)

No. XI-1501 , 22/06/2011, Gazzetta Ufficiale, 2011, n. 86-4143 (2011-07-13)

No. XI-2166 , 29/06/2012, Gazzetta Ufficiale, 2012, n. 83-4340 (14/07/2012)

No. XII-427 , 2013-06-27, Žin., 2013, n. 75-3756 (2013/07/13)

No. XII-663 , 12/12/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 140-7047 (30/12/2013)

 

Articolo Contribuenti del reddito

L’imposta sul reddito è pagata dal residente che ha percepito il reddito e / o ha realizzato il reddito.

Modifiche dell’articolo:

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

 

Articolo Residente permanente in Lituania

1 . Sono considerati residenti permanenti della Lituania:

1 ) una persona fisica la cui residenza permanente è in Lituania durante il periodo fiscale, o

2 ) una persona fisica i cui interessi personali, sociali o economici si trovano in Lituania anziché all’estero durante il periodo fiscale, o

3 ) una persona fisica che soggiorna in Lituania per intero o in modo intermittente per 183 o più giorni durante il periodo d’imposta. Le regole per il calcolo del periodo di 183 giorni saranno stabilite dal governo della Repubblica di Lituania o da un’istituzione da esso autorizzata, oppure

4 ) una persona fisica che ha risieduto in Lituania in modo continuativo o intermittente per 280 o più periodi d’imposta consecutivi e ha risieduto in Lituania per uno o più periodi d’imposta consecutivi per 90 o più giorni, salvo diversa disposizione del paragrafo 3 del presente articolo. Le regole per il calcolo dei periodi di 90 e 280 giorni sono stabilite dal governo della Repubblica di Lituania o da un’istituzione da esso autorizzata, oppure

5 ) una persona fisica che è un cittadino della Repubblica di Lituania e non soddisfa i criteri degli articoli 3 e 4 di questa parte, ma tale persona fisica è remunerata in base a un contratto di lavoro o contratti corrispondenti alla loro essenza o coperti dallo Stato o bilanci comunali.

2 . Una persona fisica, sebbene soddisfi le disposizioni del paragrafo 1, articoli 3, 4, 5 del presente articolo, non è considerata un residente permanente della Lituania se è:

1 ) un diplomatico di uno Stato straniero, un membro del personale amministrativo-tecnico o di servizio di una missione diplomatica, un posto consolare o una missione di un’organizzazione internazionale – un non cittadino della Repubblica di Lituania (ad eccezione degli apolidi la cui residenza permanente o interessi personali, sociali o economici in Lituania), o

2 ) un non cittadino della Repubblica di Lituania che percepisce un reddito per lavoro in Lituania relativo a rapporti di lavoro o rapporti corrispondenti alla loro essenza solo da uno stato straniero, dalla sua unità amministrativa politica o territoriale o dal governo locale, o

3 ) un non cittadino della Repubblica di Lituania che svolge solo attività individuali in Lituania attraverso una base permanente e questo è l’unico scopo del suo ingresso in Lituania.

3 . Se una persona fisica considerata residente permanente in Lituania per almeno tre periodi fiscali consecutivi lascia immediatamente la Lituania per il periodo fiscale successivo e rimane in Lituania per meno di 183 giorni durante il periodo fiscale di partenza, è considerata residente permanente di Lituania fino al giorno della partenza. I criteri per la partenza definitiva dalla Lituania sono stabiliti dal governo della Repubblica di Lituania o da un’istituzione da esso autorizzata.

4 . Se una persona fisica che è considerata residente permanente della Lituania per almeno tre periodi fiscali consecutivi lascia immediatamente la Lituania per il territorio di destinazione nel periodo d’imposta immediatamente successivo, le disposizioni del paragrafo 3 del presente articolo non si applicano nei suoi casi dove questa persona fisica Lituania ha interessi commerciali significativi. Tale persona fisica è considerata un residente permanente della Lituania per l’intero periodo fiscale di partenza e per i due periodi fiscali successivi. Esistono interessi commerciali significativi quando:

1 ) la persona fisica è proprietaria di un’impresa individuale (personale) in Lituania e / o possiede più del 25% delle azioni (quote, azioni) dell’unità lituana, o

2 ) più del 30 per cento del reddito per il periodo d’imposta è reddito la cui fonte è in Lituania.

5 . Una persona fisica che non è considerata residente permanente della Lituania ai sensi delle disposizioni del paragrafo 1 del presente articolo può chiedere all’amministratore delle imposte di riconoscerla come residente permanente della Lituania se durante il periodo fiscale è stata tassata da applicando i vantaggi dell’imposta sul reddito stabiliti negli accordi sulla doppia imposizione della Repubblica di Lituania), costituisce almeno il 90 per cento di tutto il reddito da lui percepito durante il periodo d’imposta, ad eccezione del reddito specificato nell’articolo 17 della presente legge.

 

Articolo Oggetto dell’imposta sul reddito

1 . Oggetto dell’imposta sul reddito è il reddito delle persone fisiche.

2 . L’oggetto dell’imposta sul reddito di un residente permanente della Lituania è il reddito, la cui fonte è in Lituania e al di fuori della Lituania, ad eccezione del caso specificato al paragrafo 3 del presente articolo.

3 . L’oggetto dell’imposta sul reddito di un residente permanente della Lituania è il reddito la cui fonte è in Lituania, se questo residente:

1 ) è considerato un residente permanente della Lituania ai sensi dell’articolo 3 o 4 del paragrafo 1 o del paragrafo 3 dell’articolo 4 della presente legge, e

2 ) non è un cittadino della Repubblica di Lituania, e

3 ) durante lo stesso periodo d’imposta, è considerato residente permanente ai fini dell’imposta sul reddito o di un’imposta a lui assimilabile nello Stato estero con il quale è stata stipulata ed applicata una convenzione contro le doppie imposizioni e l’amministratore delle imposte è informato da una persona competente di quell’altro Stato.

4 . L’oggetto dell’imposta sul reddito di un residente non permanente della Lituania è il reddito da attività individuali svolte su base permanente e il reddito percepito o guadagnato in paesi stranieri attribuito a tale base permanente in Lituania nel caso di reddito relativo alle attività di un residente non permanente in Lituania. reddito ricevuto dalla base, la cui fonte è in Lituania:

1 ) interessi, esclusi gli interessi su titoli di Stato non azionari;

2) proventi da utili e benefici distribuiti ai membri del Consiglio e del Consiglio di Sorveglianza;

3 ) redditi derivanti dalla locazione di un immobile per natura sito in Lituania;

4 ) gli onorari, inclusi i casi di cui al comma 6 del presente articolo;

5 ) redditi relativi a rapporti di lavoro o rapporti corrispondenti alla loro essenza;

6 ) proventi da attività sportiva, compresi i proventi direttamente o indirettamente connessi a tali attività, siano essi corrisposti direttamente all’atleta oa terzi che agiscono per conto dell’atleta;

7 ) reddito derivante dalle attività degli artisti interpreti o esecutori, inclusi i redditi direttamente o indirettamente collegati a tali attività, siano essi corrisposti direttamente all’esecutore o ad una terza parte che agisce per conto dell’esecutore;

8 ) reddito ricevuto per beni mobili venduti o altrimenti trasferiti alla proprietà, se è richiesta la registrazione legale per questo tipo di proprietà in conformità con gli atti legali della Repubblica di Lituania e questa proprietà è (o deve essere) registrata anche in Lituania come bene immobile situato in Lituania;

9 ) risarcimento per violazioni del diritto d’autore o dei diritti connessi.

5 . (Scaduto il 30 dicembre 2008)

6 . In caso di trasferimento di un programma per computer, si applicano le disposizioni del paragrafo 4, paragrafo 4, del presente articolo se l’elemento non protetto da copyright viene trasferito e il programma per computer garantisce i seguenti diritti:

1 ) il diritto di fare copie di un programma per computer a scopo di distribuzione pubblica o altro trasferimento di proprietà, noleggio o prestito, o

(2 ) il diritto di sviluppare programmi per computer generati da computer basati su un programma per computer protetto da copyright, o

3 ) il diritto di visualizzare pubblicamente un programma per computer.

Modifiche dell’articolo:

No. X-1485 , 10 aprile 2008, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 47-1750 (2008-04-24)

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XII-427 , 2013-06-27, Žin., 2013, n. 75-3756 (2013/07/13)

No. XII-663 , 12/12/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 140-7047 (30/12/2013)

 

Articolo Aliquote dell’imposta sul reddito

1 . L’aliquota dell’imposta sul reddito è del 15 percento, salvo diversa disposizione in questo articolo.

1 . Reddito di un residente da un rapporto di lavoro o da un rapporto corrispondente alla sua essenza (esclusi malattia, maternità, paternità, assistenza all’infanzia e benefici di lavoro a lungo termine), bonus o retribuzione per attività nel consiglio di sorveglianza o nel consiglio, comitato prestiti, pagati invece di bonus o insieme a bonus, per persona, reddito percepito in base ad accordi sul diritto d’autore, nonché reddito percepito da gestori di piccole società di persone che non sono membri di tali piccole società in base alla Legge sulle piccole comunità della Repubblica di Lituania sotto un (servizio civile) contratto per attività di gestione è tassato come segue:

1 ) la parte annua di reddito non superiore all’importo di 60 salari nazionali medi (di seguito – VMU) applicata per il calcolo della base contributiva statale degli assicurati nel 2021 è tassata all’aliquota dell’imposta sul reddito del 20%;

2 ) la parte annua del reddito eccedente l’importo di 60 VMU applicata al calcolo della base contributiva statale previdenziale degli assicurati nel 2021 è tassata all’aliquota dell’imposta sul reddito del 32 per cento.

Nota TAR . 1 Le disposizioni del capoverso 1 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per il periodo d’imposta del 2021.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-1704 , 11/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20943

No. XIII-2649 , 12/12/2019, pubblicato in TAR 2019-12-21, a 2019-20990

 

2 . Reddito annuo da rapporti non di lavoro o rapporti corrispondenti alla loro essenza (esclusi reddito individuale, reddito distribuito, bonus o remunerazione per attività nel consiglio di sorveglianza o nel consiglio, comitato di prestito pagato in luogo di bonus o insieme a bonus, da una persona correlata al rapporto di lavoro ) rapporti o royalties corrispondenti alla loro essenza, reddito percepito in virtù di accordi sul diritto d’autore, nonché la quota di gestori di piccole società di persone che non sono membri di tali piccole società secondo la Legge sulle piccole comunità ai sensi del contratto (di servizio) civile per i redditi da attività di gestione eccedenti 120 VMU l’importo applicato per il calcolo della base contributiva statale previdenziale degli assicurati per l’anno in corso è tassato all’aliquota dell’imposta sul reddito del 20 per cento.

Nota TAR . Le disposizioni del paragrafo 2 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta del 2019 e dei periodi successivi.

I redditi relativi al rapporto di lavoro o al rapporto corrispondente alla sua essenza (escluse malattia, maternità, paternità, assistenza all’infanzia e benefici di lavoro subordinato a lungo termine) calcolati per il periodo d’imposta del 2019, corrisposti nel 2018, sono tassati secondo la procedura stabilita al paragrafo 1 .

Aggiungi paragrafo:

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-1704 , 11/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20943

 

2 . L’aliquota dell’imposta sul reddito del 5% si applica al reddito non individuale derivante dalla vendita o da altri trasferimenti di proprietà dei rifiuti.

3 . Il reddito percepito durante il periodo d’imposta, sul quale viene pagata l’imposta all’atto dell’acquisizione di una licenza commerciale, è soggetto ad un’imposta sul reddito forfettaria fissata dai consigli comunali. I consigli comunali hanno la facoltà di applicare, a proprie spese, agevolazioni fiscali forfettarie ai redditi da attività imprenditoriale con licenza commerciale.

4 . L’imposta sul reddito forfettaria può essere riscossa su redditi da attività individuali non superiori a 45.000 EUR durante il periodo d’imposta (quando vengono svolte più attività, il reddito viene combinato) . I redditi da attività individuali che superano l’importo di 45.000 EUR durante il periodo d’imposta sono tassati all’aliquota dell’imposta sul reddito specificata nel paragrafo 1 del presente articolo. La parte dell’imposta sul reddito forfettaria pagata per un periodo d’imposta (o parte di essa) in proporzione alla parte del periodo d’imposta in cui il reddito da attività individuale del residente supera i 45.000  euro deve essere inclusa nell’importo dell’imposta sul reddito dovuta dal residente su quel reddito.

5 . Un’imposta sul reddito forfettaria può essere riscossa sul reddito da locazione di un bene immobile per natura non superiore a 45.000 EUR durante il periodo fiscale (quando più di questi elementi sono affittati, il reddito viene sommato). I redditi da locazione di beni immobili che eccedono l’importo di 45.000 EUR durante il periodo d’imposta sono tassati all’aliquota dell’imposta sul reddito specificata al paragrafo 1 del presente articolo. La parte dell’imposta sul reddito forfettaria pagata per il periodo d’imposta (o una parte di essa) proporzionale alla parte del periodo d’imposta in cui il reddito da locazione di un immobile per natura di un residente è tassato all’aliquota dell’imposta sul reddito stabilita al paragrafo 1 del presente articolo devono essere incluse nell’importo dell’imposta sul reddito dovuta dal residente.

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1708 , 2003-07-04, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 75-3474 (2003/07/30)

No. IX-1913 , 2003-12-18, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 123-5585 (2003/12/30)

No. IX-2202 , 29 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 73-2535 (2004-04-30)

No. X-235 , 2005-06-07, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 76-2743 (2005-06-18)

No. X-329 , 2005-07-05, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2005, n. 88-3293 (2005-07-21)

No. X-450 , 2005-12-15, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 153-5634 (2005-12-31)

No. X-746 , 2006-07-04, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 82-3249 (2006-07-27)

No. X-1424 , 2008-01-18, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 15-510 (05-02-2008)

No. X-1485 , 10 aprile 2008, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 47-1750 (2008-04-24)

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-706 , 2010-03-30, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 41-1931 (2010-04-10)

No. XI-1152 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7410 (2010-12-11)

No. XI-1154 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7412 (2010-12-11)

No. XI-2166 , 29/06/2012, Gazzetta Ufficiale, 2012, n. 83-4340 (14/07/2012)

No. XII-427 , 2013-06-27, Žin., 2013, n. 75-3756 (2013/07/13)

No. XII-431 , 2013-06-27, Žin., 2013, n. 75-3759 (2013/07/13)

No. XII-663 , 12/12/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 140-7047 (30/12/2013)

Modifiche dell’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

Articolo Il periodo fiscale

1 . Il periodo dell’imposta sul reddito coincide con l’anno solare.

2 . Il primo periodo fiscale dell’imposta sul reddito di un residente non permanente della Lituania ricevuto o guadagnato tramite una base permanente in Lituania è l’anno civile in cui la base permanente era o avrebbe dovuto essere registrata.

Modifiche dell’articolo:

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

 

CAPITOLO II

RICONOSCIMENTO DELLE ENTRATE

 

Articolo Riconoscimento dei ricavi

1 . I ricavi sono rilevati quando ricevuti, salvo diversa indicazione nel presente paragrafo.

2 . Il momento in cui si riceve un reddito, diverso dal reddito positivo e dal reddito attribuibile di un Gruppo europeo di interesse economico, è considerato il momento:

1 ) quando si percepisce effettivamente un reddito in qualsiasi forma. Se il reddito è percepito in uno stato estero, l’importo totale del reddito sarà considerato come reddito effettivamente percepito, indipendentemente dall’ammontare del reddito o di un’imposta simile detratta e / o pagata in quello stato da tale reddito, o

2 ) quando le prestazioni sono corrisposte in qualsiasi forma, se l’obbligo di detrazione dell’imposta sul reddito dal reddito di un residente è stabilito per una persona che detrae l’imposta ai sensi della presente legge.

3 . L’ultimo giorno del periodo d’imposta di un’unità estera controllata è considerato il momento di ricevimento di un reddito positivo in un periodo d’imposta. Se il periodo d’imposta della unità estera controllata non è determinato, il periodo d’imposta dell’unità estera controllata si considera coincidente con l’anno solare.

Nota TAR. Le disposizioni del paragrafo si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi nel 2019 e nei periodi d’imposta successivi.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-1698 , 6/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20939

 

4 . Si considera che il Gruppo europeo di interesse economico abbia ricevuto il Gruppo europeo di interesse economico l’ultimo giorno del periodo finanziario in cui ha guadagnato e / o ricevuto tali entrate.

  1. 5.Il reddito di un residente che esercita un’attività autonoma ed è iscritto ai fini dell’imposta sul valore aggiunto o degli attributi e utilizza immobilizzazioni per la propria attività di lavoratore autonomo è riconosciuto in base alla competenza temporale.Il principio della contabilità per competenza si applica nel periodo d’imposta in cui un residente che esercita un’attività individuale è registrato come contribuente dell’imposta sul valore aggiunto o attribuisce un immobile ad attività individuale. I lavoratori autonomi che passano dalla contabilità per competenza alla contabilità per competenza devono includere nel reddito i crediti commerciali riportati dopo il pagamento di tali debiti, ma non oltre 3 anni dal periodo d’imposta al quale è stata applicata la contabilità per competenza. , l’inizio.

6 . Le disposizioni del paragrafo 5 del presente articolo non si applicano ai residenti impegnati in attività sportive, attività di artisti e attività da cui il reddito percepito è tassato all’atto dell’acquisizione di una licenza commerciale.

Modifiche dell’articolo:

No. IX-2103 , 8 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 60-2118 (2004-04-24)

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

 

CAPITOLO III

DISPOSIZIONI SPECIALI PER LA DETERMINAZIONE DI DETERMINATE ENTRATE

 

Articolo Reddito in natura

1 . Il reddito ricevuto in natura non è riconosciuto:

1 ) doni e vincite non monetarie (premi) ricevuti da un residente da una persona che non è correlata al rapporto di lavoro con il residente o un rapporto corrispondente alla loro essenza, se il loro valore non supera i 100 euro;

Modifiche all’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

 

2 ) il beneficio di un residente ricevuto da una persona in relazione al rapporto di lavoro del residente o un rapporto corrispondente alla sua essenza dopo aver pagato (in tutto o in parte) le prestazioni mediche fornite al residente, quando richiesto da atti di legge ;

3 ) abiti da lavoro, calzature, strumenti di lavoro, attrezzature e altri beni e (o) benefici forniti al residente per l’uso (senza trasferimento di proprietà) da una persona correlata al rapporto di lavoro o all’essenza del loro rapporto, quando la persona correlata al rapporto di lavoro o pagheranno i costi relativi all’uso dei beni forniti, se con tali abiti da lavoro, calzature, attrezzi, attrezzature e altri beni vengono svolte solo funzioni lavorative;

4 ) il beneficio ricevuto da un residente dopo che un’altra persona ha pagato direttamente agli istituti di istruzione per la formazione del residente, al termine del quale acquisisce un’istruzione e / o una qualifica superiore o superiore;

5 ) imposta sul reddito, contributi di previdenza sociale e contributi di assicurazione sanitaria obbligatoria versati al bilancio pro capite a spese di un’altra persona.

2 . I redditi ricevuti in natura sono riconosciuti secondo la procedura stabilita nell’articolo 8 della presente legge. I benefici ricevuti dalla riparazione o ricostruzione di un bene di proprietà di un residente sono riconosciuti come ricevuti quando tali beni vengono restituiti al residente.

3 . La procedura per la valutazione del reddito percepito in natura è stabilita dal governo della Repubblica di Lituania o da un istituto da esso autorizzato.

4 . Il valore del reddito in natura è calcolato dal fornitore del reddito in natura e nei casi in cui il fornitore del reddito in natura non è obbligato a calcolare, detrarre e pagare l’imposta sul reddito in conformità con la presente legge , il residente che ha percepito un reddito in genere.

5 . Nei casi in cui il beneficiario del reddito in natura rimborsa al donatore una parte del valore della proprietà o del servizio fornito, tale importo riduce il valore del reddito in natura.

6 . Nei casi in cui un residente riceve un reddito in natura non da una persona direttamente correlata al rapporto di lavoro o al rapporto corrispondente alla sua essenza, ma da una persona correlata a tale persona come definita nella presente legge o nella legge sull’imposta sul reddito, tale reddito in natura deve essere rilevato il reddito correlato al rapporto.

7 . Nei casi in cui il reddito in natura di una persona correlata a un rapporto di lavoro o un rapporto corrispondente alla sua essenza non è percepito direttamente dal residente, ma dai suoi familiari (coniuge, figlio (adottato)), tale reddito in natura è riconosciuto dal dipendente in relazione al reddito del dipendente relativo al rapporto di lavoro o al rapporto corrispondente alla sua essenza.

Modifiche dell’articolo:

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-385 , 22/07/2009, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 93-3977 (2009-08-04)

 

Articolo 10 Reddito operativo individuale

1 . I redditi da attività individuali comprendono i redditi da attività individuali, inclusi i redditi da attività di singole attività, ad eccezione di beni immobili per natura, affitto, vendita o altro trasferimento di proprietà.

2 . Il governo della Repubblica di Lituania stabilisce l’elenco dei tipi di attività individuali mediante le quali il reddito percepito può essere tassato all’atto dell’acquisizione di una licenza commerciale.

Modifiche dell’articolo:

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-1152 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7410 (2010-12-11)

 

Articolo 11 Proventi dalla liquidazione dell’unità

1 . In caso di liquidazione di una quota, si considera che il residente (partecipante a quote) venda le azioni (parte, azioni) detenute.

2 . Se un’attività viene trasferita a un partecipante in fase di liquidazione, il valore equo di mercato dell’attività che viene trasferita al partecipante in caso di liquidazione dell’unità alla data del trasferimento della proprietà di tale attività al partecipante è trattato come reddito .

 

Articolo 12 Reddito da utili distribuiti

1 . I dividendi, così come il reddito di un membro di un’unità a responsabilità illimitata da questa unità, sono considerati reddito da utili distribuiti, ad eccezione della parte del reddito di un membro di un’unità a responsabilità illimitata da questa unità, che è classificata come reddito relativo al lavoro o ai rapporti.

2 . I dividendi includono anche distribuzioni di utili di quote o riduzioni del capitale sociale di quote diversi dai contributi dei membri di quota, fondi ricevuti dai membri di quota e / o il valore equo di mercato delle attività trasferite ai partecipanti di quota alla data del trasferimento della proprietà di tali beni a quota partecipanti, fatta eccezione per la quota di comunità imputabile al reddito derivante da un rapporto di lavoro o da un rapporto commisurato alla sua sostanza. Quando si riduce il capitale autorizzato di una quota, si considera che i partecipanti all’unità siano pagati in primo luogo alla parte del capitale autorizzato che è stato formato aumentando il capitale autorizzato dai fondi dell’unità e non dai contributi dell’unità.

Modifiche dell’articolo:

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-1152 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7410 (2010-12-11)

No. XI-2166 , 29/06/2012, Gazzetta Ufficiale, 2012, n. 83-4340 (14/07/2012)

 

Articolo 13 Reddito positivo

1 . Il reddito positivo è tassato secondo le disposizioni del presente articolo se:

(1 ) l’entità estera controllata è costituita o altrimenti organizzata nel territorio di destinazione; o

2 ) il reddito passivo dell’unità estera controllata supera 1/3 del reddito totale di questa unità estera controllata per il periodo d’imposta, e

3 ) l’ imposta sul reddito effettiva dell’unità estera controllata, calcolata sul reddito di questa unità estera controllata in conformità con l’ imposta sul reddito o norme fiscali simili applicabili in quello stato estero , è inferiore al 50 per cento dell’imposta sul reddito effettiva calcolata su il reddito di tale unità estera controllata ai sensi delle disposizioni di legge in materia di imposte sul reddito. Ai fini del presente paragrafo, non si tiene conto del reddito conseguito da un’entità estera controllata tramite una stabile organizzazione in un altro Stato estero che non è imponibile nello Stato estero in cui l’entità estera controllata è costituita o altrimenti organizzata. Ai fini del presente paragrafo, solo una unità estera controllata è inclusa nel reddito positivo reddito passivo.

2 . Le disposizioni del presente articolo non si applicano nei casi in cui un’entità controllata estera che soddisfa le condizioni specificate nel paragrafo 1, commi 2 e 3 del presente articolo ha dipendenti e utilizza attività per garantire l’effettiva attività economica nello stato in cui questa entità controllata estera si trova registrati o altrimenti organizzati.

3 . Quanto segue è considerato reddito passivo ai fini del presente articolo:

1 ) interessi e altri proventi su attività finanziarie;

2 ) royalties e qualsiasi altro reddito da proprietà intellettuale;

3 ) reddito da utili distribuibili (inclusi dividendi ricevuti da altre quote e dividendi distribuiti a un residente permanente della Lituania ma non pagati) e reddito da trasferimento di azioni (azioni), diritti di voto o diritti su una quota di utili distribuibili o diritti esclusivi acquisirli;

4 ) proventi da attività assicurativa e di servizi finanziari;

5 ) reddito di unità che percepiscono reddito relativo alla fornitura di beni e servizi da beni e servizi acquistati e venduti a persone correlate senza creare valore aggiunto economico o creare un basso valore aggiunto economico.

4 . Il reddito positivo non include:

1 ) benefici che non sono considerati detrazioni consentite ai sensi della presente legge o spese sostenute come detrazione dal reddito e che l’unità straniera controllata ha ricevuto da un residente permanente della Lituania;

2 ) distribuito in proporzione al numero di azioni (azioni, diritti di voto), diritti di voto o diritti su una quota di profitto distribuibile detenuto da un residente permanente della Lituania, ma nessun dividendo è stato pagato a tale residente permanente non superiore all’importo di reddito positivo del periodo d’imposta precedente calcolato conformemente al paragrafo 5 del presente articolo e deve essere corrisposto in cinque periodi d’imposta consecutivi. Se questi dividendi non vengono pagati in cinque periodi fiscali consecutivi, tutti i dividendi calcolati durante quel periodo sono inclusi nel reddito positivo.

5 . Nel calcolo del reddito positivo, è possibile detrarre reddito non imponibile, deduzioni consentite e deduzioni limitate relative al guadagno di tale reddito possono essere detratte in conformità con le disposizioni dell’articolo 11 della legge sull’imposta sul reddito delle società. Se viene calcolato un importo negativo, tale importo non riduce il reddito di un residente permanente in Lituania.

6 . Se un residente permanente della Lituania ha più di un’unità straniera controllata, il reddito positivo di ciascuna di esse viene calcolato separatamente.

7 . Lo stesso reddito di un’unità straniera controllata può essere tassato nella Repubblica di Lituania una sola volta.

8 . I dividendi pagati da un’unità straniera controllata a un residente permanente della Lituania non sono tassati se il reddito sulla base del quale sono stati pagati questi dividendi è stato incluso nel reddito di questo residente permanente della Lituania come reddito positivo. Tuttavia, se i dividendi pagati da un’unità estera controllata a un residente permanente della Lituania superano il reddito che era incluso nel reddito di tale residente permanente in Lituania come reddito positivo, la parte dei dividendi pagati che eccede il reddito positivo di un residente permanente della Lituania è tassato come reddito distribuito.

9 . Quando un residente permanente della Lituania trasferisce la sua quota dell’unità estera controllata e qualsiasi parte del reddito ricevuto dal trasferimento era precedentemente inclusa nel reddito positivo nel calcolo dell’importo dell’imposta sul reddito pagabile su questo reddito, quella parte del reddito non è considerata come essere soggetto all’imposta sul reddito permanente.

Nota TAR. Le disposizioni dell’articolo 13 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta del 2019 e periodi successivi.

Modifiche dell’articolo:

No. XIII-1698 , 6/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20939

 

Articolo 13, paragrafo 1 . Determinazione e tassazione del reddito attribuibile del Gruppo di interesse economico europeo e detrazioni ammissibili per le spese del Gruppo di interesse economico europeo

1 . Le entrate e le spese del Gruppo europeo di interesse economico attribuite al reddito personale e alle detrazioni personali relative alla percezione di reddito individuale sono calcolate allo stesso modo di un’unità ai sensi dell’articolo 39, paragrafi 1, 1 e 4 della legge sull’imposta sul reddito .

2 . Un residente (un membro di un Gruppo europeo di interesse economico) deve attribuire la sua quota di reddito del Gruppo europeo di interesse economico al proprio reddito, indipendentemente dal fatto che gli sia stato pagato o meno il profitto del Gruppo europeo di interesse economico, e deve tassarlo in conformità con la presente legge.

3 . Le detrazioni consentite da un residente che è impegnato in attività individuali in connessione con il ricevimento o il guadagno di reddito da singole attività includono i costi del Gruppo Europeo di Interesse Economico, che in conformità con le disposizioni della presente Legge sono inclusi nelle detrazioni ammissibili relative al reddito o guadagni da singole attività.

4 . I proventi e le spese attribuibili del Gruppo Europeo di Interesse Economico sono espressi in euro applicando il rapporto tra euro e valuta estera stabilito in conformità con la Legge sulla Contabilità della Repubblica di Lituania alla data di attribuzione dei proventi e delle spese.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

 

La legge è stata integrata con un articolo:

No. IX-2103 , 8 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 60-2118 (2004-04-24)

Modifiche dell’articolo:

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

 

Articolo 14 Determinazione del reddito da lavoro dei marittimi durante il viaggio

Il reddito percepito dai marittimi per il loro lavoro durante il viaggio sarà determinato secondo la procedura stabilita dal governo della Repubblica di Lituania o da un’istituzione da esso autorizzata.

 

Articolo 15 Rettifiche di valore in transazioni o transazioni e ridefinizione di reddito o benefici

1 . I residenti, nel calcolare il reddito imponibile in conformità con la procedura stabilita dalla presente legge, riconosceranno come reddito derivante da qualsiasi transazione o operazione economica un importo corrispondente al prezzo equo di mercato di tale transazione o operazione economica, e consentiranno detrazioni o limitazioni deduce l’importo del costo di tale transazione che corrisponde al valore equo di mercato di tale transazione o transazione.

2 . Se le transazioni o le transazioni tra società collegate creano o impongono condizioni diverse da quelle che sarebbero stipulate o determinate in una transazione o transazione tra parti non correlate, qualsiasi guadagno (reddito) che sarebbe altrimenti attribuito a una di quelle parti, ma a causa di tale condizioni, possono essere incluse nel reddito di quella persona e tassate di conseguenza. Il ministro delle Finanze stabilisce le regole per l’attuazione del presente paragrafo.

3 . I residenti, nel calcolare il reddito imponibile secondo la procedura stabilita dalla presente legge, ridefiniscono il reddito o le prestazioni nei casi e secondo la procedura stabilita dal governo della Repubblica di Lituania o da un’istituzione da esso autorizzata.

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1973 , 2004-01-22, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 25-749 (2004-02-14)

 

CAPITOLO IV

PROCEDURA PER IL CALCOLO DEL REDDITO IMPONIBILE

 

Articolo 16 Procedura per il calcolo del reddito imponibile

1 . Salvo disposizione contraria del presente articolo, nel calcolo del reddito imponibile, si deducono dal reddito secondo la procedura stabilita dalla presente legge:

1 ) reddito non imponibile di cui all’articolo 17 della presente legge;

Modifiche all’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

2 ) reddito tassato all’acquisizione di una licenza commerciale;

3 ) sono ammesse detrazioni relative all’incasso o al guadagno di singole attività – secondo la procedura di cui all’articolo 18 della presente legge;

4 ) il prezzo di acquisto di beni di attività non individuali e beni immobili assegnati a beni di attività individuali per natura venduti o altrimenti trasferiti alla proprietà durante il periodo fiscale e le spese relative alla vendita o altro trasferimento di proprietà di tale proprietà o oggetto – in conformità con la procedura di cui all’articolo 19 della presente legge;

5 ) l’importo del reddito non imponibile nel calcolo del reddito imponibile per un mese del periodo d’imposta, o l’importo annuale non imponibile del reddito nel calcolo del reddito imponibile per il periodo d’imposta, o una parte di esso (nei casi specificati all’articolo 29 della presente legge);

Modifiche all’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

6 ) spese sostenute da un residente permanente della Lituania (nel calcolo del reddito imponibile per il periodo d’imposta al quale si applicano le aliquote dell’imposta sul reddito stabilite nei paragrafi 1, 1 1 e 1 2 dell’articolo 6 della presente legge ) – secondo la procedura stabilito dall’articolo 21 della presente legge.

Nota TAR . Le disposizioni del comma 6 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta del 2019 e dei periodi successivi .

Modifiche all’articolo:

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

 

2 . Nel calcolare il reddito imponibile dell’attività individuale di un residente non permanente della Lituania attraverso una base permanente, da tutti i redditi ricevuti o guadagnati su base permanente deve essere detratto quanto segue:

1 ) esonerare redditi da singole attività svolte su base permanente, e / o

(2 ) sono consentite detrazioni in relazione al ricevimento o al guadagno di entrate da quelle singole attività svolte su base permanente.

3 . Il residente ha facoltà di decidere di non detrarre dal reddito le spese di cui al comma 1, punto 4 del presente articolo.

Modifiche dell’articolo:

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-1152 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7410 (2010-12-11)

No. XI-2166 , 29/06/2012, Gazzetta Ufficiale, 2012, n. 83-4340 (14/07/2012)

No. XII-427 , 2013-06-27, Žin., 2013, n. 75-3756 (2013/07/13)

 

Articolo 17 Reddito esente

1 . Il reddito esente è il seguente:

1 ) prestazioni erogate dalla persona con cui il residente ha un rapporto di lavoro o un rapporto corrispondente alla loro essenza al coniuge o ai figli (figli adottivi) o ai genitori (genitori adottivi) in caso di decesso, nonché i benefici corrisposti da una persona relativi al rapporto di lavoro residente o ad un rapporto corrispondente alla loro essenza alla morte del coniuge, figli (figli adottivi), genitori (genitori adottivi) di tale residente;

2) prestazioni erogate dal bilancio statale e comunale, nonché prestazioni non pensionistiche corrisposte dalle istituzioni amministrative del Fondo statale di previdenza sociale, ad eccezione delle indennità di malattia, maternità, paternità, assistenza all’infanzia e lavoro a lungo termine;

Modifiche all’articolo:

No. XII-2502 , 28/06/2016, pubblicato sul TAR il 05/07/2016, fino al 2016-18829

No. XIII-418 , 06/06/2017, pubblicato in TAR 2017-06-14, fino al 2017-10026

 

3 ) benefici di unità senza scopo di lucro ai loro membri, pagati con i fondi maturati dalla quota associativa, ad eccezione dei benefici ricevuti dai residenti in relazione a tali unità in relazione all’occupazione o all’essenza dei loro rapporti, che non sono specificati in altri elementi di questo paragrafo;

4 ) prestazioni in caso di calamità naturali, se erogate in base a decisioni di istituzioni statali o comunali;

5 ) Compensazione dell’importo stabilito da leggi o altri atti legali della Repubblica di Lituania, compresi i pagamenti diretti stabiliti da atti legali per mantenere il livello di reddito, nonché compensi non specificati, ma il pagamento è regolato dalle leggi della Repubblica di Lituania e risoluzioni della violazione del governo della Repubblica, ad eccezione del risarcimento pagato a un residente al momento della risoluzione di un contratto di lavoro o di un contratto corrispondente alla sua essenza, e del risarcimento monetario per le ferie inutilizzate;

6 ) risarcimento pagato per danni o perdite causati da atti di guerra o persecuzioni politiche precedenti;

7 ) prestazioni di assicurazione contro i danni per risarcire le spese, perdite o danni in tutto o in parte, nonché alla risoluzione del contratto di assicurazione contro i danni, i premi assicurativi sono rimborsati al residente, ad eccezione di quelli rimborsati in caso di risoluzione prima 1 Gennaio è stato stipulato un contratto di assicurazione contro gli infortuni e la malattia per la parte dei premi a cui sono state applicate le prestazioni fiscali sul reddito delle persone fisiche;

8 ) benefici derivanti da contratti di assicurazione sulla vita, con una scadenza di almeno 10 anni e conclusi prima tali contratti di assicurazione sulla vita, ad eccezione della parte dei premi rimborsati in caso di risoluzione di tali contratti di assicurazione sulla vita prima di 10 anni dalla data della loro conclusione, che era soggetta a sgravi fiscali sul reddito delle persone fisiche o detratta dal reddito di tali contratti di assicurazione sulla vita. Secondo la procedura stabilita dalla legge; benefici derivanti da contratti di assicurazione sulla vita di durata inferiore a 10 anni e conclusi prima del 1 ° gennaio 2003. gli importi dovuti al residente alla risoluzione di tali contratti di assicurazione sulla vita, ad eccezione della parte dei benefici ricevuti dopo la scadenza di tali contratti di assicurazione sulla vita pari alla parte dei premi, o la parte dei premi da rimborsare alla risoluzione di tali contratti di assicurazione sulla vita,

9 ) prestazione di assicurazione sulla vita ricevuta dopo la scadenza del contratto di assicurazione in conformità con il contratto di assicurazione sulla vita stipulato a partire dal 2003; 1 Gennaio fino al 2012 che prevede che la prestazione assicurativa sia corrisposta non solo al verificarsi dell’evento assicurato, ma anche alla scadenza del contratto di assicurazione, se la durata del contratto di assicurazione sulla vita è di almeno 5 anni e il beneficiario ha 55 anni al momento di ricevere il vantaggio o al momento della ricezione del sussidio il beneficiario ha un livello di capacità lavorativa dello 0-25% o del 30-40%, oppure il beneficiario è un figlio disabile con un bisogno speciale di cure permanenti, così come gli importi pagati al residente al momento della risoluzione di tale contratto 5 anni dalla data della sua conclusione e il residente ha raggiunto l’età di 55 anni o al momento di ricevere il beneficio il beneficiario ha un livello di capacità lavorativa dello 0-25% o 30– Il 40% o il beneficiario è un bambino disabile con un bisogno speciale di cure permanenti;

1) ha ricevuto una prestazione di assicurazione sulla vita ai sensi del contratto di assicurazione sulla vita, che è stato stipulato dal 2013, alla scadenza del contratto di assicurazione. 1 Gennaio e che prevede che la prestazione assicurativa sia corrisposta non solo al verificarsi dell’evento assicurato, ma anche dopo la scadenza del contratto di assicurazione, se la durata del contratto di assicurazione sulla vita è di almeno 5 anni e al momento del ricevimento del beneficio al beneficiario l’attuale legge sulle pensioni di previdenza sociale statale della Repubblica di Lituania (di seguito – la legge sulle pensioni di previdenza sociale statale) non ha più di 5 anni rimanenti o al momento di ricevere il beneficio il beneficiario ha un livello di capacità lavorativa dello 0-25% o del 30-40% o è un bambino,

10 ) una prestazione di assicurazione sulla vita ricevuta dopo la scadenza del contratto di assicurazione in conformità con il contratto di assicurazione sulla vita stipulato a partire dal 2003; 1 gennaio, che prevede che la prestazione assicurativa sia corrisposta non solo al verificarsi dell’evento assicurato, ma anche alla scadenza del contratto di assicurazione, se la durata del contratto di assicurazione sulla vita è di almeno 10 anni e il beneficiario ha meno di 26 anni anni di età e gli importi pagabili in caso di risoluzione di tale contratto, a condizione che il contratto sia risolto non prima di 10 anni dalla data della sua conclusione e il beneficiario abbia meno di 26 anni;

11 ) la parte delle prestazioni di assicurazione sulla vita percepita dopo la scadenza del contratto di assicurazione, che eccede i premi di assicurazione sulla vita pagati in base al contratto di assicurazione sulla vita stipulato a partire dal 2003; 1 gennaio, che prevede che l’indennità assicurativa sia corrisposta non solo al verificarsi dell’evento assicurato, ma anche alla scadenza del contratto di assicurazione se la durata del contratto di assicurazione sulla vita è di almeno 10 anni, nonché alla risoluzione del tali premi di assicurazione sulla vita del contratto pagati per il contratto, se il contratto è risolto non prima di 10 anni dalla data della sua conclusione;

12 ) al termine del contratto di assicurazione sulla vita concluso dal 2003. A partire dal 1 ° gennaio 2003, la parte del beneficio dell’assicurazione sulla vita ricevuta per il periodo di validità è uguale ai premi pagati in base a questo contratto, che sono stati pagati dai residenti e che non sono stati detratti dal reddito in conformità con la presente legge. come alla risoluzione del contratto di assicurazione sulla vita. il 1 ° gennaio i contributi versati dai residenti e che non sono stati detratti dal reddito secondo la procedura stabilita dalla presente legge, nonché da un fondo pensione istituito ai sensi della legge sull’accumulo pensionistico volontario complementare o della legge sulle pensioni professionali o altre leggi straniere che regolano disposizioni simili sull’accumulo pensionistico, pari ai contributi versati, che sono stati versati dai residenti e che non sono stati detratti dal reddito secondo la procedura stabilita dalla presente Legge, e se il residente si ritira dal fondo pensione e non trasferisce ad un altro fondo pensione, i contributi pensionistici versati pagato dai residenti e non detratto dal reddito ai sensi della presente legge deve essere rimborsato ;

13 ) prestazioni derivanti da contratti di assicurazione sulla vita corrisposte in caso di decesso, infortunio o malattia dell’assicurato;

14 ) premi di assicurazione sulla vita pagati dal datore di lavoro a beneficio del dipendente in conformità al contratto di assicurazione sulla vita stipulato prima del 2012. 31 dicembre, quando la durata del contratto di assicurazione è di almeno 10 anni o quando la prestazione assicurativa è pagata all’assicurato dopo i 55 anni, e i premi assicurativi per l’assicurazione sanitaria integrativa (volontaria), dove l’oggetto dell’assicurazione è il pagamento di i servizi sanitari dell’assicurato e una pensione in un fondo pensione per un importo non superiore al 25 per cento del reddito da lavoro dipendente calcolato durante il periodo d’imposta durante il periodo d’imposta;

14 1 ) premi di assicurazione sulla vita versati dal datore di lavoro a beneficio del dipendente in conformità al contratto di assicurazione sulla vita stipulato a partire dal 2013. 1 gennaio, quando la durata del contratto di assicurazione non è inferiore a 10 anni o quando la prestazione assicurativa è pagata a una persona assicurata che non ha più di 5 anni rimanenti fino all’età pensionabile specificata nella legge sulle pensioni di previdenza sociale statale in vigore al momento della conclusione del contratto di assicurazione sulla vita e l’importo dei premi per l’assicurazione sanitaria integrativa (volontaria), quando l’oggetto dell’assicurazione è il pagamento delle prestazioni sanitarie dell’assicurato e dei contributi pensionistici sul conto pensione nel fondo pensione , non superiore al 25 per cento del reddito da lavoro dipendente durante il periodo d’imposta;

15 ) premi di assicurazione sulla vita pagati da altri residenti a beneficio di un residente con contratti di assicurazione sulla vita e contributi pensionistici su un conto pensione in un fondo pensione;

16 ) secondo fino al 2012. 31 dicembre una prestazione pensionistica ricevuta da un fondo pensione, se la durata del contratto di accumulo della pensione è di almeno 5 anni e il partecipante al fondo pensione che riceve la prestazione ha raggiunto l’età di 55 anni o è il livello di capacità lavorativa , nonché l’importo pagato se il residente si ritira dal fondo pensione e non si trasferisce ad un altro fondo pensione, se la pensione viene ritirata dal fondo pensione non prima di 5 anni dalla conclusione del contratto di accumulo della pensione

16 1 ) un beneficio pensionistico percepito dal fondo pensione, se secondo 1 Gennaio contratto pensionistico concluso della durata del contratto è un minimo di 5 anni e un vantaggio per il partecipante al fondo pensione ricevente fino all’età pensionabile determinata contratto pensionistico attualmente in vigore sulle pensioni di previdenza sociale statale , è lasciato fino a 5 anni o ba pagamenti al ricevimento di pagamento il destinatario ha un livello di capacità lavorativa dello 0-25% o del 30-40%, nonché l’importo versato se un residente si ritira dal fondo pensione e non si trasferisce a un altro fondo pensione se lascia il fondo pensione non prima di 5 anni dalla data di conclusione del contratto di accumulo pensionistico e il partecipante al fondo pensione riceve il beneficiare della legge sulle pensioni di previdenza sociale statale in vigore al momento , non rimangono più di 5 anni;

17 ) pensioni e rendite percepite dai bilanci dello Stato, dei comuni e del Fondo statale di previdenza sociale della Repubblica di Lituania, nonché da organizzazioni internazionali e fondi statali di Stati esteri;

18 ) rendite di pensione percepite da un’impresa di assicurazione che esercita un’assicurazione sulla vita o da altro debitore di rendite di pensione stabilite dalle leggi che regolano il pagamento delle rendite di pensione;

Modifiche all’articolo:

No. XIII-2941 , 19/05/2020, pubblicato in TAR 2020-05-25, a 2020-11079

 

19 ) è scaduto dal 13/07/2013;

20) interessi su titoli diversi dai titoli di capitale (diversi dai titoli diversi dai titoli di capitale emessi da una persona correlata o sostanzialmente correlata all’impiego di un residente, se i titoli diversi dai titoli di capitale gli vengono pagati per quei titoli diversi dai titoli di capitale da una persona di livello superiore tassi di interesse rispetto ad altri detentori degli stessi titoli diversi dai titoli di capitale), interessi sui governi lituani e stranieri, nonché sulle loro unità amministrative politiche o territoriali, titoli diversi dai titoli di Stato locali, interessi sui depositi in banche lituane e straniere e altri istituti di credito un importo non superiore a 500 EUR durante il periodo d’imposta, se sono stati acquistati titoli diversi dai titoli di capitale o sono stati conclusi accordi di deposito dal 2014. 1 Gennaio;

Modifiche all’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

No. XII-2162 , 10/12/2015, pubblicato nel TAR 2015-12-21, al 2015-20135

 

20 1 ) interessi su titoli diversi dai titoli di capitale (ad eccezione dei titoli diversi dai titoli di capitale emessi da una persona correlata al rapporto di lavoro di un residente o ad un rapporto corrispondente alla loro essenza, se per questi titoli diversi dai titoli di capitale una persona collegata al rapporto di lavoro di un residente o un rapporto corrispondente alla loro essenza, gli paga un interesse maggiore rispetto ad altri possessori degli stessi titoli diversi dai titoli di capitale) se tali titoli diversi dai titoli di capitale sono stati acquisiti prima del 2013. 31 dicembre e iniziare il rimborso non prima di 366 giorni dalla data di emissione di questi titoli diversi dai titoli di capitale;

20 2 ) interessi sul credito al consumo, fornito tramite la piattaforma di prestito tra pari per la legge lituana sul credito al consumo o lo Spazio economico europeo pertinente in conformità con la legge, nonché interessi sui fondi forniti tramite la piattaforma di finanziamento congiunto per il finanziamento congiunto della Repubblica di Lituania legge o dello Spazio economico europeo pertinente secondo la procedura stabilita dalla legge, un importo non superiore a 500 EUR durante il periodo d’imposta;

Articolo aggiunto:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

21 ) interessi su titoli dei governi dei paesi dello Spazio economico europeo, nonché unità amministrative politiche o territoriali dei paesi dello Spazio economico europeo, acquisiti prima del 2013. 31 dicembre;

(22 ) Interessi ricevuti nei paesi dello Spazio economico europeo su depositi presso le loro banche e altri enti creditizi conclusi prima del 2013. 31 dicembre;

23 ) reddito da attività agricola, se il residente che percepisce tale reddito non è tenuto a registrarsi durante il periodo d’imposta e non è registrato come contribuente dell’imposta sul valore aggiunto;

24 ) reddito della popolazione per la vendita di beni forestali raccolti autonomamente (funghi, bacche, noci, erbe aromatiche), non superiore a 3.000 euro durante il periodo d’imposta;

Modifiche all’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

 

25 ) reddito ricevuto in beneficenza o sostegno in conformità con la procedura stabilita dalla Legge sulla beneficenza e sul sostegno della Repubblica di Lituania (di seguito – la Legge sulla beneficenza e sul sostegno);

Modifiche all’articolo:

No. XII-2203 , 17/12/2015, pubblicato in TAR 2015-12-30, fino al 2015-21005

 

26 ) reddito percepito per eredità, che è oggetto di imposta ai sensi degli atti giuridici che regolano l’ imposta di successione della Repubblica di Lituania; reddito percepito tramite donazione da coniugi, figli (adottati), genitori (genitori adottivi), fratelli, sorelle, nipoti e nonni; nonché l’ importo (valore) del reddito ricevuto in dono da altri residenti durante il periodo d’imposta , non superiore a EUR 2.500;

Modifiche all’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

 

27 ) proventi dalla vendita o altro trasferimento di proprietà di beni immobili non individuali, ricevuti dalla vendita o altro trasferimento di proprietà di beni non specificati nelle voci 28, 30, 53 e 54 della presente parte, esclusi i rifiuti, e l’acquisizione prezzi di tali beni e altri beni di cui all’articolo 19 della presente legge la differenza tra i costi di vendita o altro trasferimento di proprietà, non superiore a EUR 2.500 durante il periodo d’imposta;

Modifiche all’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

28) reddito derivante dalla vendita o altro trasferimento di proprietà di un bene non individuale, ricevuto dalla vendita o altro trasferimento di proprietà di un bene mobile (compreso un oggetto mobile per natura, che è riconosciuto come immobile dalla legge), se la registrazione legale è richiesto per questo tipo di oggetto e l’oggetto è registrato in uno stato dello Spazio economico europeo secondo la procedura stabilita, se tale oggetto è stato acquisito prima di 3 anni prima della sua vendita o altro trasferimento di proprietà; redditi dalla vendita o altro trasferimento di proprietà di beni ricevuti durante il periodo d’imposta dalla vendita o altro trasferimento di proprietà di beni immobili di natura non specificata negli articoli 53 e 54 della presente parte, situati in uno stato dello Spazio economico europeo ,

Modifiche all’articolo:

No. XII-2162 , 10/12/2015, pubblicato nel TAR 2015-12-21, al 2015-20135

 

29 ) è scaduto dal 13/07/2013 ;

30 ) reddito derivante dalla vendita o altro trasferimento di proprietà di strumenti finanziari o dal realizzo di strumenti finanziari derivati , ad eccezione degli strumenti finanziari emessi da unità stabilite nei territori target , e i prezzi di acquisto di tali strumenti finanziari e altri strumenti finanziari derivati specificati nell’Articolo 19 del la presente Legge con la loro vendita o altro trasferiscono una differenza nei costi di smaltimento non superiore a EUR 500 per periodo d’imposta. Questa franchigia non si applica nel caso in cui un azionista venda o trasferisca in altro modo la proprietà all’unità che ha emesso tali azioni, laddove si consideri che i titoli siano stati venduti ai sensi dell’articolo 11 della presente legge. nonché vendendo o trasferendo in altro modo le azioni ricevute nel caso di cui al punto 1 del paragrafo 14 dell’articolo 2 della presente legge (in caso di aumento del valore nominale delle azioni lo sgravio non si applica alla parte di reddito pari al aumento del valore nominale della quota);

Modifiche all’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

No. XII-2162 , 10/12/2015, pubblicato nel TAR 2015-12-21, al 2015-20135

 

31 ) importi per il risarcimento del danno patrimoniale, fatta eccezione per il mancato guadagno, importi riconosciuti dai tribunali per il risarcimento del danno non patrimoniale, nonché il risarcimento delle spese relative alla riabilitazione sociale, medica e professionale secondo le disposizioni della legge sul lavoro Sicurezza e salute della Repubblica di Lituania;

32 ) alimenti ordinati da un tribunale o ricevuti in base a un contratto;

33) borse di studio e indennità per studenti e alunni delle scuole, per il cui pagamento vengono utilizzati i fondi del bilancio statale e dei bilanci comunali della Repubblica di Lituania; nonché borse di studio pagate a studenti e alunni di scuole di unità (escluse le unità senza scopo di lucro) in base ad accordi tripartiti firmati dall’unità, scuola e studente o allievo per pagare le esigenze di apprendimento e di vita dello studente o dell’alunno, se il beneficiario della borsa di studio è non più di 10 il proprietario, dipendente o membro della famiglia di più del 10 per cento delle quote (quote, azioni) dell’unità borsa di studio o dipendente e tale borsa di studio non è correlata al lavoro svolto o svolto dalla borsa di studio destinatario per queste unità, servizi forniti o forniti,

Modifiche all’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

No. XII-1573 , 26 marzo 2015, pubblicato in TAR il 13 aprile 2015, fino al 2015-05687

 

34 ) borse di studio per studenti delle scuole e alunni, per il pagamento delle quali vengono utilizzati i fondi delle unità senza scopo di lucro istituite in conformità con le leggi della Repubblica di Lituania e di Stati esteri, se il pagamento delle borse di studio è previsto da atti normativi le attività di queste unità un membro della famiglia di un partecipante o dipendente, e se tale borsa di studio non è correlata al lavoro, servizi o servizi forniti o che devono essere forniti dal destinatario della borsa di studio a tali unità;

Modifiche all’articolo:

No. XII-1573 , 26 marzo 2015, pubblicato in TAR il 13 aprile 2015, fino al 2015-05687

 

35 ) borse di studio statali e borse di studio comunali;

36 ) premi assegnati tramite concorso dai bilanci statali o municipali della Repubblica di Lituania, dallo Stato estero, dalla sua unità amministrativa politica o territoriale, dai bilanci delle amministrazioni locali, nonché premi assegnati da decisioni del governo o dei consigli municipali della Repubblica della Lituania e premi per i vincitori di concorsi d’arte professionali, assegnati da decisioni di organizzazioni di creatori d’arte con i fondi di queste organizzazioni, nonché premi statali per atleti e loro allenatori;

Modifiche all’articolo:

No. XIII-1547 , 18/10/2018, pubblicato in TAR 2018-31-31, fino al 2018-17454

 

37 ) un premio per una competizione sportiva, se questo premio è istituito e assegnato dalle organizzazioni non governative che guidano i movimenti sportivi olimpici, paralimpici, visivi, uditivi o di mobilità in Lituania, federazioni sportive internazionali o membri di queste federazioni, federazioni sportive lituane , nonché doni nominali, donati secondo la procedura stabilita dalle leggi della Repubblica di Lituania;

Modifiche all’articolo:

No. XIII-1547 , 18/10/2018, pubblicato in TAR 2018-31-31, fino al 2018-17454

 

38 ) vincite alla lotteria, se pagate da unità degli stati dello Spazio economico europeo, che pagano un’imposta sul fatturato delle lotterie secondo la procedura stabilita dagli atti giuridici di questi stati;

(39 ) il valore dei premi e dei regali ricevuti durante il periodo d’imposta da una persona correlata al rapporto di lavoro o la sua essenza, non superiore a 200 EUR, nonché il beneficio ricevuto dal residente dopo il pagamento del rapporto di lavoro o del rapporto di essenza (in tutto o in parte) per i biglietti di trasporto pubblico ferroviario o stradale per l’ingresso e l’uscita dal luogo di lavoro di un residente;

Modifiche all’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

40 ) i punti 37 e 38 della presente parte non specificano le competizioni sportive e altri premi e vincite non superiori al valore di 200 euro, se ricevuti dalla stessa persona non più di 6 volte durante il periodo d’imposta;

Modifiche all’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

 

41 ) in conformità con la procedura stabilita dagli atti legali della Repubblica di Lituania, sacrifici e doni ricevuti durante la campagna politica e utilizzati per questa campagna;

42 ) entrate percepite come mantenimento dal clero, dal clero religioso e dal personale di servizio (escluse le persone che eseguono lavori di costruzione, riparazione, restauro) di comunità religiose, associazioni e centri (istituzioni governative superiori), nonché entrate da comunità religiose tradizionali, associazioni e centri (istituti di istruzione superiore); redditi del clero, del clero religioso e del personale di servizio (escluse le persone che eseguono lavori di costruzione, riparazione, restauro) da comunità religiose tradizionali, associazioni o centri i servizi forniti e il lavoro svolto sono legati al rapporto di lavoro o a relazione corrispondente alla sua essenza;

43 ) interessi di mora previsti dagli atti giuridici della Repubblica di Lituania che regolano il regolamento dei prodotti agricoli;

44 ) (scaduto il 04/08/2009);

45 ) reddito percepito dai marittimi per lavoro durante il viaggio di una nave iscritta nel Registro di Stato delle Navi Marittime dello Spazio Economico Europeo, come definito nell’articolo 14 della presente Legge;

46 ) un beneficio pensionistico percepito da una società di accumulo pensionistico ai sensi della Legge sull’accumulo pensionistico o delle leggi di altri stati esteri che regolano disposizioni analoghe per l’accumulo pensionistico;

(47 ) redditi da lavoro subordinato delle Comunità europee relativi a un rapporto di lavoro o ad un rapporto di lavoro equivalente, che è stato tassato a beneficio delle Comunità europee, nonché i benefici, le indennità e i contributi delle Comunità europee previsti dalla 28 settembre Decisione sull’adozione dello statuto dei membri del Parlamento europeo (2005/684 / CE, Euratom);

48 ) persone elette nella Repubblica di Lituania o distaccate, trasferite o altrimenti inviate a organizzazioni intergovernative internazionali, istituzioni dell’Unione europea o istituzioni statali straniere su decisione delle istituzioni statali della Repubblica di Lituania, nonché a operazioni e missioni internazionali civili organizzate da queste organizzazioni o istituzioni organizzazioni) ricevono benefici destinati a coprire le spese di tali persone in relazione alle loro attività in tali organizzazioni, il cui pagamento è regolato dalla legislazione di tali organizzazioni;

49 ) interessi al tasso stabilito dalla legge per il ritardato pagamento delle prestazioni legate al rapporto di lavoro subordinato;

50 ) in caso di liquidazione dell’unità, le attività (denaro) del partecipante dell’unità (residente), la cui fonte è la compensazione ricevuta nell’ambito dei programmi di sostegno finanziario dell’Unione europea della Repubblica di Lituania per la demolizione dei pescherecci, e che è considerato il partecipante alla quota (residente) ricavato dalla vendita di azioni;

51 ) benefici ricevuti dalla popolazione che riceve reddito da attività agricole, versati ai partecipanti (membri) di una società cooperativa (cooperativa) distribuendo il profitto di questa (questa) società cooperativa (cooperativa), se il periodo di imposta per il quale tali benefici sono pagati da questa (questa) società cooperativa il profitto (o parte di esso) della società (cooperativa) è tassato applicando il paragrafo 6 dell’articolo 5 della legge sull’imposta sul reddito delle società;

52 ) premi promossi da organizzazioni senza scopo di lucro che operano per scopi di pubblica utilità specificati nella Legge sulla beneficenza e sul sostegno, che sono assegnati per meriti nei campi della cultura, società e scienza lituana, se i destinatari di tali premi sono determinati dalla concorrenza e il comitato di valutazione è composto da almeno 10 membri, la maggioranza dei quali sono rappresentanti di istituzioni, enti o organizzazioni del sistema della scienza e dello studio e organizzazioni di creatori d’arte ;

53 ) reddito percepito dalla vendita o altro trasferimento di proprietà di un’abitazione (compresi i terreni assegnati) situata in uno stato dello Spazio economico europeo, se era la residenza del residente negli ultimi 2 anni prima della vendita o altro trasferimento di proprietà, dichiarata in conformità con atti legali;

54 ) redditi da vendita o altro passaggio di proprietà di un’abitazione (compresi i terreni assegnati) situata in uno stato dello Spazio Economico Europeo, dove la residenza del residente, dichiarata secondo la procedura stabilita dalla legge, era inferiore al periodo specificato nel Paragrafo 53 della presente Parte, ricevuto entro un anno da tale vendita o altro trasferimento di proprietà dell’abitazione è utilizzato per l’acquisizione di un’altra abitazione situata in uno stato dello Spazio economico europeo, dove il residente dichiara il luogo di residenza secondo la procedura stabilita dagli atti giuridici;

55 ) reddito non superiore a EUR 1.750 durante il periodo d’imposta, percepito come remunerazione per la prestazione di servizi in base a ricevuta di servizio, quando la fornitura di tali servizi è stabilita dalla Legge sulla fornitura di servizi agricoli e forestali ai sensi della Ricevuta di servizio del Repubblica di Lituania;

Modifiche all’articolo:

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

 

56 ) entrate ricevute per l’assistenza fornita in cooperazione segreta con entità di intelligence criminale o istituzioni di intelligence;

Articolo aggiunto:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

57 ) compenso per informazioni preziose sulla violazione sottoposte all’autorità competente secondo la procedura stabilita dalla Legge sulla protezione degli informatori della Repubblica di Lituania;

Articolo aggiunto:

No. XIII-1849 , 2012-12-20, pubblicato in TAR 2018-12-28, a 2018-21881

 

58 ) il beneficio di un dipendente in opzione del datore di lavoro o di una persona a lui correlata, ottenuto mediante acquisto di azioni a titolo gratuito oa prezzo preferenziale, se le azioni sono acquistate non prima di 3 anni dalla concessione del diritto al opzione.

Nota TAR. Ai proventi da opzioni stipulati a partire dal 2020 si applicano le disposizioni del punto 58 . 1 febbraio

Articolo aggiunto:

No. XIII-2311 , 2011-07-11, pubblicato in TAR 2019-07-23, a 2019-12110

 

2 . Paragrafo 1 7, 8, 9, 9 1 , 10, 11, 12, 13, 14, 14 1 , 15, 16, 16 1 , 17, 18, 20, 20 1 , 20 2 , 23, 24, 27 di questo Articolo 28, 30, 32, 33, 34, 36, 39, 40, 42, 46 e 53, nonché il beneficio previsto al punto 26 da donazione da parte di persone diverse dal coniuge, dai figli (adottati), dai genitori ( genitori adottivi), fratelli, sorelle, nipoti e nonni non si applicano se il rispettivo reddito del residente è ricevuto da unità straniere registrate o altrimenti organizzate nelle aree target o da residenti la cui residenza permanente è nell’area target.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

3 . Lo sgravio di cui al paragrafo 1, punto 14, si applica quando i contributi sono versati in conformità con 30 aprile contratti conclusi quando il destinatario dei contributi non è un’unità estera registrata o altrimenti organizzata nei territori di destinazione, e in conformità con 1 maggio un contratto stipulato quando il destinatario dei contributi è un’unità registrata o altrimenti organizzata in uno Stato dello Spazio economico europeo.

4 . La franchigia di cui al paragrafo 1, punto 14, 1 si applica quando il destinatario dei contributi è un’unità costituita o altrimenti organizzata in uno Stato dello Spazio economico europeo.

5 . I benefici stabiliti negli articoli 20 e 20 2 del paragrafo 1 del presente articolo possono essere applicati a un residente non permanente della Lituania solo dopo la fine del periodo d’imposta presentando una dichiarazione dei redditi annuale.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

  1. 6.Šio straipsnio 1 dalies 9, 91ir 10 punktuose nustatytos lengvatos taikomos, jeigu draudimo sutartyje numatytas naudos gavėjas nesikeitė nuo draudimo sutarties sudarymo datos, išskyrus atvejus, kai naudos gavėjas buvo pakeistas dėl naudos gavėjo mirties ar dėl santuokos pabaigos (pradžios), arba jeigu naudos gavėjas – savo vaikas (įvaikis, globotinis) buvo pakeistas kitu savo vaiku (įvaikiu, globotiniu), taip pat jeigu naudos gavėjas keitėsi iki 2016 m. gruodžio 31 d.

Papildyta straipsnio dalimi:

Nr. XIII-170, 2016-12-22, paskelbta TAR 2016-12-29, i. k. 2016-29860

 

Straipsnio pakeitimai:

Nr. IX-1252, 2002-12-10, Žin., 2002, Nr. 123-5539 (2002-12-24)

Nr. IX-1535, 2003-04-22, Žin., 2003, Nr. 42-1925 (2003-05-01)

Nr. IX-1708, 2003-07-04, Žin., 2003, Nr. 75-3474 (2003-07-30)

Nr. IX-1790, 2003-10-16, Žin., 2003, Nr. 102-4586 (2003-10-31)

Nr. IX-1913, 2003-12-18, Žin., 2003, Nr. 123-5585 (2003-12-30)

Nr. IX-1973, 2004-01-22, Žin., 2004, Nr. 25-749 (2004-02-14)

Nr. IX-2103, 2004-04-08, Žin., 2004, Nr. 60-2118 (2004-04-24)

Nr. IX-2202, 2004-04-29, Žin., 2004, Nr. 73-2535 (2004-04-30)

Nr. IX-2491, 2004-10-12, Žin., 2004, Nr. 158-5757 (2004-10-30)

Nr. IX-2529, 2004-11-02, Žin., 2004, Nr. 167-6108 (2004-11-17)

Nr. X-237, 2005-06-09, Žin., 2005, Nr. 76-2744 (2005-06-18)

Nr. X-260, 2005-06-21, Žin., 2005, Nr. 81-2943 (2005-06-30)

No. X-450 , 2005-12-15, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 153-5634 (2005-12-31)

No. X-543 , 30 marzo 2006, Gazzetta Ufficiale 2006, n. 41-1462 (2006-04-13)

No. X-580 , 2006-04-25, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 50-1801 (2006-05-06)

No. X-585 , 2006-04-27, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2006, n. 48-1702 (2006-04-29)

No. X-746 , 2006-07-04, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 82-3249 (2006-07-27)

No. X-799 , 2006-07-19, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 82-3263 (2006-07-27)

No. X-834 , 2006-10-03, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2006, n. 111-4197 (2006-10-19)

No. XI-104 , 22 dicembre 2008, Gazzetta Ufficiale 2008, n. 149-6028 (30 dicembre 2008)

No. X-885 , 9 novembre 2006, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 127-4821 (2006-11-25)

No. X-1485 , 10 aprile 2008, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 47-1750 (2008-04-24)

No. X-1543 , 2008-05-15, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 63-2381 (2008-06-03)

No. XI-105 , 22 dicembre 2008, Gazzetta Ufficiale 2008, n. 149-6029 (30 dicembre 2008)

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-176 , 2009-02-19, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 25-978 (2009-03-05)

No. XI-385 , 22/07/2009, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 93-3977 (2009-08-04

No. XI-541 , 2009-12-09, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 153-6882 (2009-12-28)

No. XI-1063 , 14/10/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 125-6386 (2010-10-23)

No. XI-1152 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7410 (2010-12-11)

No. XI-2412 , 13/11/2012, Gazzetta Ufficiale, 2012, n. 136-6966 (2011-11-24)

No. XII-251 , 23/04/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 46-2251 (07/05/2013)

No. XII-427 , 2013-06-27, Žin., 2013, n. 75-3756 (2013/07/13)

No. XII-663 , 12/12/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 140-7047 (30/12/2013)

 

Articolo 18 Sono ammesse detrazioni relative all’incasso o al guadagno di singole attività

1 . Le detrazioni consentite da un residente permanente della Lituania che è impegnato in attività individuali saranno considerate come le spese usuali sostenute da un residente permanente della Lituania relative al reddito da attività individuale effettivamente percepito o guadagnato durante il periodo fiscale, salvo diversa disposizione Questo articolo. Le detrazioni consentite da un residente non permanente della Lituania che è impegnato in attività individuali su base permanente sono considerate le spese usuali sostenute dal residente non permanente della Lituania relative al reddito da attività individuale effettivamente percepito o guadagnato durante l’imposta periodo, salvo diversa disposizione in questo articolo.

2 . Non più del 50% delle spese di rappresentanza sostenute può essere detratto dal reddito di attività individuale del residente, ma queste spese deducibili non possono superare il 2% del reddito di attività individuale del residente durante il periodo fiscale. Le spese di rappresentanza sono i costi di un residente a beneficio di persone specifiche per nuovi rapporti d’affari con altri residenti o unità, ad eccezione delle persone legate al rapporto di lavoro o all’essenza di questo residente, nonché coniugi, conviventi, figli (adottati), genitori (genitori adottivi) il residente possiede direttamente o indirettamente più del 25 per cento delle azioni (azioni), per stabilire o migliorare i rapporti d’affari esistenti. Le spese specificate nel paragrafo 5 dell’articolo 22 della legge sull’imposta sul reddito delle società della Repubblica di Lituania non saranno incluse nelle spese di rappresentanza.

3 . Le detrazioni consentite da un residente permanente della Lituania che è impegnato in attività individuali non includono:

1 ) costi di acquisto di edifici e locali residenziali;

(2 ) l’acquisto di autovetture, ad eccezione di quelle utilizzate esclusivamente per il trasporto o l’istruzione di guida e / o il noleggio;

3 ) costi per la creazione di programmi per computer;

4) kompiuterių programų įsigijimo išlaidos, jeigu šios programos yra įsigytos iš asocijuotų asmenų arba yra įsigytos iš vienetų, įregistruotų ar kitaip organizuotų tikslinėse teritorijose, arba gyventojų, kurių nuolatinė gyvenamoji vieta yra tikslinėje teritorijoje;

5) į biudžetą mokamas pridėtinės vertės mokestis ir šio Įstatymo nustatytas pajamų mokestis;

6) pirkimo (importo) pridėtinės vertės mokestis, gyventojo, kuris yra pridėtinės vertės mokesčio mokėtojas, įtrauktas į pridėtinės vertės mokesčio atskaitą;

7) sumokėtos netesybos, į biudžetą ir valstybės pinigų fondus sumokėtos baudos, delspinigiai ir kitos sankcijos už teisės aktų pažeidimus;

8) išlaidos paramai ir dovanoms;

9) neapmokestinamosioms pajamoms tenkantys leidžiami atskaitymai;

10) išmokos užsienio gyventojams, kurių nuolatinė gyvenamoji vieta yra tikslinėse teritorijose;

11) gyventojo padarytos žalos atlyginimas;

12) išmokos, nuo kurių gyventojas privalėjo išskaičiuoti pajamų arba pelno mokestį, tačiau jo neišskaičiavo;

13) išmokos užsienio vienetams, kurie įregistruoti ar kitaip organizuoti tikslinėse teritorijose, jeigu išmokas mokantis gyventojas centrinio mokesčio administratoriaus nustatyta tvarka vietos mokesčio administratoriui neįrodo, kad tokios išmokos yra susijusios su jas mokančio gyventojo ir jas gaunančio užsienio vieneto įprastine veikla ir kad išmokas gaunantis užsienio vienetas valdo turtą, reikalingą tokiai įprastinei veiklai vykdyti, ir jeigu išmoka ir ekonomiškai pagrįsta ūkinė operacija yra susijusios.

14) išlaidos, patirtos darant Baudžiamojo kodekso uždraustą veiką, įskaitant kyšius.

Papildyta straipsnio punktu:

Nr. XII-1465, 2014-12-18, paskelbta TAR 2014-12-31, i. k. 2014-21225

 

  1. Nenuolatinio Lietuvos gyventojo, kuris verčiasi individualia veikla per nuolatinę bazę, leidžiamiems atskaitymams nepriskiriamos išlaidos, išvardytos šio straipsnio 3 dalyje, įskaitant:

1) palūkanas, mokamas nenuolatiniam Lietuvos gyventojui, kuris per nuolatinę bazę verčiasi individualia veikla, jeigu tas nenuolatinis Lietuvos gyventojas yra tokių palūkanų gavėjas;

2) honorarus, mokamus nenuolatiniam Lietuvos gyventojui, kuris per nuolatinę bazę verčiasi individualia veikla, jeigu tas nenuolatinis Lietuvos gyventojas yra tų honorarų gavėjas.

  1. 5. Kitų nuolatinio Lietuvos gyventojo, kuris verčiasi individualia veikla, ir nenuolatinio Lietuvos gyventojo, kuris verčiasi individualia veikla per nuolatinę bazę, su individualios veiklos pajamų gavimu arba uždirbimu susijusių išlaidų priskyrimo leidžiamiems atskaitymams arba ribojamų dydžių leidžiamiems atskaitymams ir jų apskaičiavimo tvarką nustato Lietuvos Respublikos Vyriausybė arba jos įgaliota institucija.
  1. 6.Netenka galios 2018-01-01.

Straipsnio dalies pakeitimai:

Nr. XIII-841, 2017-12-07, paskelbta TAR 2017-12-20, i. k. 2017-20568

 

  1. 7. Gyventojų, kurie verčiasi individualia veikla, nurodytų šio Įstatymo 8 straipsnio 5 dalyje, susidarę mokestinio laikotarpio nuostoliai gali būti perkeliami į kitus mokestinius metus šio Įstatymo 181straipsnyje nustatyta tvarka. Kitų gyventojų, kurie verčiasi individualia veikla, leidžiamų atskaitymų suma negali viršyti per tą mokestinį laikotarpį gautų individualios veiklos pajamų.
  1. 8. Išlaidos turi būti pagrįstos dokumentais, turinčiais visus Lietuvos Respublikos buhalterinės apskaitos įstatyme ir kituose Lietuvos Respublikos teisės aktuose numatytus privalomus apskaitos dokumentų rekvizitus, jeigu Lietuvos Respublikos Vyriausybė ar jos įgaliota institucija nenustato, kad tam tikri rekvizitai atitinkamiems dokumentams nėra būtini.
  1. 9. Prekių ir paslaugų įsigijimo iš užsienio vienetų ir gyventojų atvejais išlaidos gali būti pagrindžiamos užsienio vienetų ir gyventojų surašytais dokumentais, jeigu iš šių dokumentų galima nustatyti ūkinės operacijos turinį.
  1. 10. Išlaidos, susijusios su individualia veikla, kuria verčiantis gautos pajamos apmokestinamos įsigyjant verslo liudijimą, nelaikomos leidžiamais atskaitymais ir apskaičiuojant apmokestinamąsias pajamas negali būti atskaitomos iš pajamų.
  1. 11. Nuo individualios veiklos pajamų gyventojo mokėtinos socialinio draudimo ir privalomojo sveikatos draudimo įmokos priskiriamos leidžiamiems atskaitymams tuo mokestiniu laikotarpiu, kuriuo gautos arba uždirbtos individualios veiklos pajamos, nuo kurių tos įmokos apskaičiuotos.
  1. 12. Apskaičiuojant apmokestinamąsias individualios veiklos pajamas, gyventojo pasirinkimu vietoj kitose šio straipsnio dalyse nurodytų patirtų išlaidų gyventojo, kuris verčiasi individualia veikla, leidžiamais atskaitymais gali būti pripažįstama suma, lygi 30 procentų gautų (uždirbtų) individualios veiklos pajamų. Ši nuostata netaikoma, kai individualios veiklos pajamas ar jų dalį gyventojas gauna iš su darbo santykiais ar jų esmę atitinkančiais santykiais susijusio asmens. Gyventojas, pasirinkęs apmokestinamąsias individualios veiklos pajamas apskaičiuoti šioje dalyje nustatyta tvarka, neprivalo turėti atskaitomą sumą pagrindžiančių dokumentų.
  1. 13. Iš pajamų, pripažįstamų pagal kaupimo apskaitos principą, atskaitoma mokestiniu laikotarpiu atsiradusi beviltiškų skolų suma, jeigu ta suma buvo įtraukta į gyventojo individualios veiklos pajamas. Iš pajamų, pripažįstamų pagal pinigų apskaitos principą, atskaitoma mokestiniu laikotarpiu atsiradusioms beviltiškoms skoloms tenkanti sąnaudų dalis, jeigu šių skolų atsiradimas buvo užfiksuotas individualios veiklos pajamų apskaitos dokumentuose. Jeigu atskaitytas beviltiškas skolas skolininkas ar kitas asmuo vėliau grąžina, visa grąžintų skolų suma priskiriama pajamoms. Skolos yra laikomos beviltiškomis, jeigu gyventojas negali jų susigrąžinti praėjus ne mažiau kaip vieniems metams nuo skolos sumos įtraukimo į individualios veiklos pajamas ar nuo skolų atsiradimo užfiksavimo individualios veiklos pajamų apskaitos dokumentuose arba jeigu skolininkas yra miręs ar paskelbtas mirusiu, arba likviduotas, arba bankrutavęs. Visais šiais atvejais gyventojas turi įrodyti skolos beviltiškumą ir pastangas šioms skoloms susigrąžinti. Skolų beviltiškumo, pastangų šioms skoloms susigrąžinti įrodymo ir beviltiškų skolų sumų apskaičiavimo tvarką nustato Lietuvos Respublikos Vyriausybė arba jos įgaliota institucija. Šios dalies nuostatos netaikomos tais atvejais, kai skolininkas ir kreditorius yra susiję asmenys arba jais tapo mokestiniu laikotarpiu, einančiu po to mokestinio laikotarpio, kurį skola buvo pripažinta beviltiška ir įtraukta į leidžiamus atskaitymus šioje dalyje nustatyta tvarka.

Modifiche dell’articolo:

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-385 , 22/07/2009, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 93-3977 (2009-08-04)

No. XI-1152 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7410 (2010-12-11)

 

Articolo 18 1 . Perdita fiscale a nuovo

1 . Se i residenti che esercitano un’attività individuale di cui al paragrafo 5 dell’articolo 8 della presente legge ricevono un reddito non imponibile e detrazioni ammissibili dal reddito dell’attività individuale del periodo d’imposta, l’importo di queste perdite fiscali sarà trasferito al periodo d’imposta successivo .

2 . Se i residenti che esercitano un’attività autonoma subiscono perdite fiscali per più di un periodo d’imposta, le perdite fiscali dei periodi precedenti sono riportate per prime. Le perdite fiscali successive sono riportate a nuovo solo per coprire le perdite fiscali di esercizi precedenti.

3 . Le perdite fiscali possono essere riportate a nuovo indefinitamente, ma tale trasferimento termina se il residente cessa l’attività che ha causato la perdita fiscale.

4 . Scade il 01/01/2018.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

La legge è stata integrata con un articolo:

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

 

18 Articolo 2 . Calcolo delle imposte sul reddito dovute sui redditi delle singole attività

1 . L’importo dell’imposta sul reddito dovuto sui redditi da attività individuale è determinato deducendo l’importo del credito d’imposta sul reddito calcolato in conformità ai paragrafi 2 e 3 del presente articolo dall’importo ottenuto applicando l’ aliquota dell’imposta sul reddito stabilita nel paragrafo 1 dell’articolo 6 della presente legge al reddito imponibile annuo .

2 . Ai fini del calcolo dell’imposta sul reddito dovuta sul reddito da attività individuale, laddove il reddito da attività individuale imponibile annuale non superi EUR 20.000 all’anno, il credito d’imposta sul reddito applicabile è calcolato secondo la seguente formula:

Credito d’imposta sul reddito = reddito imponibile annuo da singole attività x 0,1.

 

  1. 3. Apskaičiuojant nuo individualios veiklos pajamų mokėtiną pajamų mokestį, kai metinės apmokestinamosios individualios veiklos pajamos yra didesnės negu 20 000 eurų per metus, taikytinas pajamų mokesčio kreditas apskaičiuojamas pagal šią formulę:
Pajamų mokesčio kreditas = metinės individualios veiklos apmokestinamosios pajamos
x (0,1 – 2/300 000 x (metinės individualios veiklos apmokestinamosios pajamos – 20 000)).

 

  1. 4. Jeigu pagal šio straipsnio 3 dalyje nustatytą formulę apskaičiuotas pajamų mokesčio kreditas yra neigiamas, laikoma, kad jis lygus 0.

Papildyta straipsniu:

Nr. XIII-841, 2017-12-07, paskelbta TAR 2017-12-20, i. k. 2017-20568

 

19 straipsnis. Parduoto ar kitaip perleisto nuosavybėn ne individualios veiklos turto ir individualios veiklos turtui priskirto nekilnojamojo pagal prigimtį daikto, realizuotų išvestinių finansinių priemonių įsigijimo kaina ir su to turto ar daikto pardavimu ar kitokiu perleidimu, išvestinių finansinių priemonių realizavimu susijusios išlaidos

  1. 1. Pardavus ar kitaip perleidus nuosavybėn ne individualios veiklos turtą, išskyrus atliekas, ir (ar) individualios veiklos turtui priskirtą (visą ar jo dalį) nekilnojamąjį pagal prigimtį daiktą, taip pat realizavus išvestines finansines priemones, iš gautų pajamų šiame straipsnyje nustatyta tvarka gali būti atimta:

1) turto įsigijimo kaina;

2) su šio turto pardavimu arba kitokiu perleidimu nuosavybėn ar išvestinės finansinės priemonės realizavimu susiję teisės aktuose nustatyti privalomi mokėjimai.

Straipsnio dalies pakeitimai:

Nr. XIII-841, 2017-12-07, paskelbta TAR 2017-12-20, i. k. 2017-20568

 

  1. 2.Il costo di acquisizione di un bene include i costi sostenuti per acquisire il bene, inclusi i pagamenti legali relativi all’acquisizione del bene, così come la ricostruzione e / o la revisione del bene come definito dalla stessa o dal coniuge nella Legge sulle Costruzioni della Repubblica di Lituania, spese.Nel caso di un immobile prodotto dal residente stesso, il prezzo di acquisto dell’immobile è il costo totale di produzione, ricostruzione e / o revisione di tale immobile (inclusa la parte rimborsata dei fondi presi a prestito a tale scopo). Se le attività vendute (o parte di esse) vendute o altrimenti trasferite alla proprietà sono o sono state in qualsiasi momento classificate come attività di una singola attività, il suo prezzo di acquisto è ridotto della parte del prezzo di acquisto di tali beni dedotta dai proventi dell’attività individuale. Se un residente non è in grado di giustificare oggettivamente quale parte specifica (quando acquisita) di un’attività omogenea non caratterizzata da caratteristiche individuali acquisite in più operazioni viene trasferita, il primo prezzo di acquisto (parte di esso) pagato per tale attività (parte di esso) viene dedotto per primo dal reddito .

3 . È consentito detrarre solo gli importi comprovati da documenti contenenti tutti i requisiti obbligatori dei documenti contabili previsti dalla legge sulla contabilità della Repubblica di Lituania e da altri atti giuridici e / o transazioni valide e / o documenti scritti da stranieri unità e residenti, se questi documenti determinano il contenuto della transazione.

4 . Nel caso previsto dall’articolo 11 della presente Legge, il prezzo di acquisto delle azioni vendute (quote, azioni) è pari a:

1 ) il valore di tutti i conferimenti (parte, azioni) apportati al capitale dell’unità dal residente nel caso previsto dall’articolo 11 della presente legge. Il valore dei conferimenti è pari al loro valore al momento del conferimento, compreso l’incremento del valore dei beni (se il contributo è stato effettuato da beni) dovuto all’indicizzazione o rivalutazione dei beni, se l’unità è legislazione della Repubblica di Lituania e / o

2 ) il prezzo di acquisto delle azioni (azioni, azioni) sul mercato secondario, quando le azioni (azioni, azioni) sono state acquistate sul mercato secondario.

5 . Quando un residente vende o trasferisce in altro modo la proprietà (azioni, azioni), nei casi specificati nelle clausole 7 e 8 del paragrafo 14 dell’articolo 2 della presente legge, ricevuta in cambio di azioni (azioni) dell’unità acquisita, l’acquisizione di azioni (azioni) il prezzo è uguale al prezzo di acquisto delle azioni (quote, azioni) dell’unità acquisita.

6 . Il governo della Repubblica di Lituania ha il diritto di stabilire regole per determinare il prezzo di acquisto di proprietà in determinati casi.

Modifiche dell’articolo:

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-1152 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7410 (2010-12-11)

No. XII-427 , 2013-06-27, Žin., 2013, n. 75-3756 (2013/07/13)

No. XII-663 , 12/12/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 140-7047 (30/12/2013)

 

Articolo 20 Importo del reddito esente

  1. 1.Neapmokestinamasis pajamų dydis (toliau – NPD) taikomas tik su darbo santykiais arba jų esmę atitinkančiais santykiais susijusioms pajamoms. Metinis NPD (toliau – MNPD), jeigu šio straipsnio 6 dalyje nenustatyta kitaip, negali būti didesnis negu 4 800eurų, jeigu gyventojo metinės pajamos (toliau – GMP) neviršija minimaliosios mėnesinės algos, galiojusios einamųjų kalendorinių metų sausio 1 dieną, dvylikos dydžių sumos. Kai GMP viršija minimaliosios mėnesinės algos, galiojusios einamųjų kalendorinių metų sausio 1 dieną, dvylikos dydžių sumą, MNPD, jeigu šio straipsnio 6 dalyje nenustatyta kitaip, negali būti didesnis negu suma, apskaičiuota pagal šią formulę:
Gyventojui taikytinas MNPD = 4 800 – 0,18 x (GMP – dvylika minimaliosios mėnesinės algos, galiojusios einamųjų kalendorinių metų sausio 1 dieną, dydžių).

TAR pastaba. 1 dalies nuostatos taikomos apskaičiuojant ir deklaruojant 2021 metų ir vėlesnių mokestinių laikotarpių pajamas.

Straipsnio dalies pakeitimai:

Nr. XIII-1335, 2018-06-28, paskelbta TAR 2018-06-30, i. k. 2018-10977

Nr. XIII-3084, 2020-06-23, paskelbta TAR 2020-06-29, i. k. 2020-14359

Nr. XIII-2649, 2019-12-12, paskelbta TAR 2019-12-21, i. k. 2019-20990

 

  1. 2. Jeigu šio straipsnio 6 dalyje nenustatyta kitaip, NPD mokestiniu laikotarpiu taikomas tokia tvarka:

1) gyventojui, kurio su darbo santykiais arba jų esmę atitinkančiais santykiais susijusios pajamos per mėnesį neviršija minimaliosios mėnesinės algos, galiojusios einamųjų kalendorinių metų sausio 1 dieną, vieno dydžio, taikomas mėnesio NPD yra 400  eurų;

2) gyventojui, kurio su darbo santykiais arba jų esmę atitinkančiais santykiais susijusios pajamos per mėnesį viršija minimaliosios mėnesinės algos, galiojusios einamųjų kalendorinių metų sausio 1 dieną, vieną dydį, taikytinas mėnesio NPD apskaičiuojamas pagal šią formulę:

Gyventojui taikytinas mėnesio NPD = 400 – 0,18 x (gyventojo mėnesio su darbo santykiais arba jų esmę atitinkančiais santykiais susijusios pajamos – minimaliosios mėnesinės algos, galiojusios einamųjų kalendorinių metų sausio 1 dieną, vienas dydis).

Nota TAR. Le disposizioni del paragrafo 2 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta nel 2021 e nei periodi successivi.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

No. XIII-3084 , 23 giugno 2020, pubblicato in TAR 2020-06-29, fino al 2020-14359

No. XIII-2649 , 12/12/2019, pubblicato in TAR 2019-12-21, a 2019-20990

 

3 . Se l’NPD calcolato secondo la formula di cui al paragrafo 1 o 2 è negativo, è considerato pari a 0.

4 . Durante il periodo d’imposta, l’NPD si applica solo a un residente permanente della Lituania quando egli, avente diritto all’NPD in conformità con le disposizioni del paragrafo 2 del presente articolo, presenta una domanda in formato libero in un luogo di ricezione del reddito relativo a impiego o rapporti corrispondenti alla sua essenza. Ai fini del paragrafo 2, durante il periodo d’imposta devono essere presi in considerazione solo tutti i pagamenti mensili (stipendio base, indennità e premi) in relazione al rapporto di lavoro o al rapporto corrispondente alla sua sostanza.

5 . Un residente ha il diritto di rifiutare di applicare l’NPD o una parte di esso durante il periodo d’imposta, anche se gli può essere applicato ai sensi dei paragrafi 2 o 6 del presente articolo.

6 . Il NPD mensile per le persone con un livello di capacità lavorativa dallo 0 al 25 per cento, o per le persone che hanno raggiunto l’età pensionabile, per le quali è stato stabilito un livello di esigenze speciali elevate secondo la procedura stabilita dalla legge, o per persone con un livello di disabilità gravemente determinato è di  EUR 645.. Persone con un
livello di capacità lavorativa del 30-55 per cento, o persone che hanno raggiunto l’età pensionabile, per le quali è stato stabilito il livello di esigenze speciali medio o basse secondo la procedura stabilita dalla legge, o persone per le quali il il livello di disabilità medio o lieve è stato stabilito in conformità con la procedura Il NPD è 600   euro. Al verificarsi o alla cessazione del diritto all’NPD mensile di cui al presente paragrafo, tale importo inizierà o cesserà di applicarsi al reddito ricevuto in un mese diverso da quello in cui il diritto è sorto o scaduto. L’importo dell’MNPD applicabile alla popolazione di cui al presente paragrafo è uguale all’importo dell’NPD ad essa applicabile nei mesi pertinenti del periodo d’imposta più la proporzione dell’MNPD calcolato per quella popolazione in conformità al numero del paragrafo 1 .

Nota TAR . Le disposizioni del paragrafo si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta 2020 e periodi successivi.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

No. XIII-2649 , 12/12/2019, pubblicato in TAR 2019-12-21, a 2019-20990

 

7 . GMP è pari al reddito imponibile di un residente per il periodo d’imposta, ad eccezione del reddito imponibile a cui si applica l’aliquota fiscale stabilita nel paragrafo 2 dell’articolo 6 della presente legge, reddito da cui è stata pagata l’imposta all’atto dell’acquisizione di una licenza commerciale, e benefici pagati in caso di risoluzione o risoluzione di un contratto di assicurazione sulla vita o di accumulo pensionistico, non eccedenti l’importo dei contributi versati, l’importo senza detrazione delle spese specificate nell’articolo 21 della presente legge e il MNPD applicabile al residente.

8 . Nei casi in cui il reddito relativo al rapporto di lavoro o al rapporto corrispondente alla sua essenza sia percepito per un periodo superiore a un mese del periodo d’imposta, il reddito relativo al rapporto di lavoro o al rapporto corrispondente alla sua essenza sarà calcolato separatamente per ogni mese del periodo d’imposta per il quale è stato calcolato il reddito, applicando l’NPD mensile per quel periodo d’imposta.

9 . Per i non residenti in Lituania, l’NPD può essere applicato solo dopo la fine del periodo d’imposta presentando una dichiarazione dei redditi annuale. L’NPD si applica a un residente non permanente della Lituania tenendo conto delle disposizioni dei paragrafi 1, 3, 6 e 7 del presente articolo.

10 . Nei casi previsti dall’articolo 29 della presente legge, la parte dell’MNPD calcolata secondo la procedura stabilita in tale articolo sarà detratta dal reddito.

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1321 , 2003-01-28, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2003, n. 15-601 (2003-02-12)

No. IX-1848 , 2003-11-25, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 116-5254 (12-12-2003)

No. X-235 , 2005-06-07, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 76-2743 (2005-06-18)

No. X-358 , 29/09/2005, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 121-4332 (2005-10-11)

No. X-962 , 2006-12-07, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 141-5396 (2006-12-28)

No. X-1543 , 2008-05-15, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 63-2381 (2008-06-03)

No. XI-105 , 22 dicembre 2008, Gazzetta Ufficiale 2008, n. 149-6029 (30 dicembre 2008)

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-176 , 2009-02-19, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 25-978 (2009-03-05)

No. XI-1152 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7410 (2010-12-11)

No. XII-427 , 2013-06-27, Žin., 2013, n. 75-3756 (2013/07/13)

Modifiche dell’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

Articolo 21 Le spese sostenute da un residente sono detratte dal reddito

1 . Le seguenti spese sostenute durante il periodo d’imposta da un residente permanente della Lituania possono essere detratte dal reddito:

1) propri, del coniuge o dei figli minorenni (figli adottivi, tutori in custodia permanente), minori di 18 anni e più (figli adottivi in ​​affidamento, adulti fino alla maggiore età) affidamento permanente (cura) in una famiglia) per i quali è stato stabilito un bisogno speciale di cure permanenti e bambini di età inferiore ai 18 anni (figli adottivi, reparti sotto custodia permanente (cura) in famiglia, adulti che sono stati posti in custodia permanente prima dell’età adulta) ) in famiglia) 30 giugno è stata stabilita l’invalidità totale, i premi di assicurazione sulla vita sono stati pagati in base a contratti di assicurazione sulla vita, che stabiliscono che la prestazione assicurativa è pagata non solo in caso di evento assicurato,

2 ) i propri figli, del coniuge, disabili di età inferiore a 18 anni (figli adottivi, tutori con assistenza familiare permanente) per i quali è stata stabilita una particolare esigenza di assistenza permanente e figli di età inferiore a 18 anni (figli adottivi) , tutori con cura permanente); affidamento (cura) in famiglia, adulti a cui è stata concessa la custodia (cura) permanente in famiglia prima della maggiore età), che prima del 2005. 30 giugno è stata accertata l’invalidità totale, sono stati versati contributi pensionistici a fondi pensione, fondi pensione detenuti da associazioni di partecipanti a fondi pensione professionali e / o enti simili operanti nello Spazio economico europeo;

1 ) contributi pensionistici a fondi pensione, fondi pensione detenuti da associazioni di partecipanti a fondi pensione professionali e / o entità simili che operano in un paese dello Spazio economico europeo o in uno Stato membro dell’OCSE, che sono pagati da un residente permanente della Lituania come pensione cumulativa aggiuntiva contributi in conformità con le disposizioni del paragrafo 4 dell’articolo 8 della legge sull’accumulo pensionistico e che sono più del 3 per cento del reddito di questo residente, da cui sono calcolati i contributi previdenziali statali;

Nota TAR . 2 comma 1 si applica per il calcolo e la dichiarazione delle entrate fiscali 2019 e successive nel periodo .

Articolo aggiunto:

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

 

3 ) per la formazione professionale in un programma di formazione formale, il cui termine ha acquisito le qualifiche appropriate, modulo del programma di formazione professionale formale, che porta all’acquisizione della giurisdizione (competenza) pertinente, e (o) per gli studi che portano all’acquisizione di titoli di istruzione superiore , residenti in Lituania importi pagati da coloro che studiano o studiano. Se la formazione professionale secondo il programma di formazione professionale formale, il modulo del programma di formazione professionale formale e / o gli studi sono pagati con fondi presi in prestito (a tal fine è stato preso un prestito da un istituto di credito), la parte di questo prestito è stata rimborsata durante il periodo d’imposta possono essere detratti dal reddito;

Nota TAR. Le disposizioni del comma 3 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per gli anni d’imposta 2020 e periodi successivi.

Modifiche all’articolo:

No. XIV-62 , 10/10/2020, pubblicato in TAR 2020-12-17, a 2020-27623

 

4 ) importi pagati per la finitura e l’ammodernamento di edifici e altre strutture eseguite a beneficio del residente permanente della Lituania o del suo coniuge, ad eccezione della ristrutturazione (ammodernamento) di edifici residenziali multi-appartamento, riparazioni auto, figli minorenni ( figli adottivi, figli affidatari, assistenza permanente (cura) in famiglia), fino all’età di 18 anni servizi di assistenza, quando questi lavori vengono eseguiti e questi servizi sono forniti da un contribuente registrato nella Repubblica di Lituania o da una persona tenuta alla registrazione come contribuente.

Nota TAR. Le disposizioni della clausola 4 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta 2019, 2020, 2021.

Articolo aggiunto:

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

 

2 . Nei casi in cui un residente permanente della Lituania che studia o studia non è un contribuente dell’imposta sul reddito o non ha la possibilità di esercitare il diritto a detrarre dal reddito le spese sostenute per la formazione professionale o gli studi di cui al paragrafo 1, punto 3 del presente articolo, genitori (genitori adottivi), tutori, tutori e / o coniugi dedotti dal loro reddito.

3 . L’importo totale delle spese deducibili di cui al paragrafo 1 del presente articolo non può superare il 25 per cento dell’importo del reddito imponibile a cui si applicano  le aliquote dell’imposta sul reddito stabilite nei paragrafi 1, 1 1 e 1 2 dell’articolo 6 della presente legge , calcolati ai sensi dell’articolo 16, paragrafo 1, della presente legge, gli importi specificati negli articoli 1–5 del paragrafo 1 dell’articolo 16 della presente legge. L’ importo delle spese di cui ai punti 1, 2 e 2 1 del paragrafo 1 non può in ogni caso superare 1500 EUR e l’importo delle spese di cui al paragrafo 1, punto 4, non può superare 2000 EUR.

Nota TAR. Le disposizioni del comma 3 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta 2019, 2020 e 2021.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-170 , 2016-12-22, pubblicato in TAR 2016-12-29, a 2016-29860

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

 

4 . Le spese vengono detratte solo dal reddito percepito da un residente permanente della Lituania al momento del calcolo dell’imposta sul reddito per il periodo d’imposta presentando una dichiarazione dei redditi annuale.

  1. 5. Šio straipsnio 1 dalies nuostatos netaikomos, jei nuolatinis Lietuvos gyventojas atitinkamas įmokas moka užsienio vienetams, įregistruotiems ar kitaip organizuotiems tikslinėse teritorijose, nuolatinio Lietuvos gyventojo mokamoms įmokoms pensijų anuitetams įsigyti, – nuolatiniams Lietuvos gyventojams, nurodytiems šio Įstatymo 4 straipsnio 3 dalyje, taip pat kaupiamosioms pensijų įmokoms į pensijų kaupimo bendrovę pagal Pensijų kaupimo įstatymo 8 straipsnio 1 ir 2 dalių nuostatas, kai taikomas šio straipsnio 1 dalies 2 punktas.

TAR pastaba. 5 dalies nuostatos taikomos apskaičiuojant ir deklaruojant 2019 metų ir vėlesnių mokestinių laikotarpių pajamas.

Straipsnio dalies pakeitimai:

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

 

6 . Contratti di assicurazione sulla vita conclusi dal 2004 A partire dal 1 ° maggio 2006, le disposizioni del paragrafo 1, paragrafo 1, del presente articolo si applicano se il destinatario dei contributi ai sensi di questi accordi è un’entità costituita o altrimenti organizzata in uno Stato membro dello Spazio economico europeo o in uno Stato membro di l’ Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XII-2162 , 10/12/2015, pubblicato nel TAR 2015-12-21, al 2015-20135

 

7 . Le disposizioni del paragrafo 1, paragrafo 2, del presente articolo si applicano se il destinatario dei contributi è un’entità straniera registrata o altrimenti organizzata in uno Stato dello Spazio economico europeo o in uno Stato membro dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. .

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XII-2162 , 10/12/2015, pubblicato nel TAR 2015-12-21, al 2015-20135

 

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1708 , 2003-07-04, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 75-3474 (2003/07/30)

No. IX-2070 , 23 marzo 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 50-1633 (2004-04-06)

No. IX-2202 , 29 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 73-2535 (2004-04-30)

No. IX-2272 , 2004-06-15, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 98-3628 (2004-06-24)

No. IX-2491 , 12 ottobre 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 158-5757 (2004-10-30)

No. X-358 , 29/09/2005, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 121-4332 (2005-10-11)

No. X-450 , 2005-12-15, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 153-5634 (2005-12-31)

No. X-746 , 2006-07-04, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 82-3249 (2006-07-27)

No. X-834 , 2006-10-03, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2006, n. 111-4197 (2006-10-19)

No. X-885 , 9 novembre 2006, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 127-4821 (2006-11-25)

No. X-1067 , 2007-04-03, Žin., 2007, n. 43-1629 (2007-04-19)

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-1152 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7410 (2010-12-11)

No. XII-663 , 12/12/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 140-7047 (30/12/2013)

 

CAPITOLO V

PROCEDURA DI CALCOLO, PAGAMENTO, DICHIARAZIONE E RIMBORSO DELL’IMPOSTA SUL REDDITO

 

Articolo 22 Assegnazione del reddito alle classi secondo la procedura di pagamento delle imposte

1 . Secondo la procedura di pagamento delle imposte, il reddito personale (compreso il reddito esente da imposta secondo le disposizioni della presente legge) è suddiviso in due classi: A e B.

2 . Il reddito di Classe A include:

1) šio straipsnio 3 dalies 1 punkte nenurodytos iš Lietuvos vieneto, iš užsienio vieneto per jo nuolatinę buveinę ir iš nenuolatinio Lietuvos gyventojo per jo nuolatinę bazę gautos pajamos, įskaitant iš šių asmenų gautas sporto veiklos, atlikėjo veiklos pajamas, gyventojų individualios ir ne individualios veiklos pajamas už parduotą arba kitaip perleistą nuosavybėn nenukirstą mišką, apvaliąją medieną, atliekas, taip pat nenuolatinių Lietuvos gyventojų gautas palūkanas ir pajamas, gautas už parduotą ar kitaip perleistą nuosavybėn nekilnojamąjį daiktą, esantį Lietuvoje, arba kilnojamąjį daiktą, jeigu šios rūšies daiktui pagal Lietuvos Respublikos teisės aktus privaloma teisinė registracija ir šis daiktas yra (ar privalo būti) įregistruotas Lietuvoje, ir

2) iš nuolatinio Lietuvos gyventojo gautos su darbo santykiais arba jų esmę atitinkančiais santykiais susijusios pajamos, sporto veiklos pajamos, atlikėjo veiklos pajamos, palūkanos ir honorarai, taip pat iš nuolatinio Lietuvos gyventojo, vykdančio individualią atliekų supirkimo veiklą, už parduotas arba kitaip perleistas nuosavybėn atliekas gautos individualios ir ne individualios veiklos pajamos, taip pat iš individualią veiklą vykdančio nuolatinio Lietuvos gyventojo už nekilnojamųjų pagal prigimtį daiktų nuomą gautos pajamos, išskyrus pajamas, nuo kurių mokamas fiksuoto dydžio pajamų mokestis.

  1. 3. B klasės pajamoms priskiriamos:

1) iš Lietuvos vieneto, iš užsienio vieneto per jo nuolatinę buveinę ir iš nenuolatinio Lietuvos gyventojo per jo nuolatinę bazę gautos azartinių lošimų ir loterijų laimėjimų pajamos, pajamos, gautos kaip atlygis teikiant paslaugas pagal paslaugų kvitą, kai šių paslaugų teikimą nustato Lietuvos Respublikos žemės ūkio ir miškininkystės paslaugų teikimo pagal paslaugų kvitą įstatymas, neribotos civilinės atsakomybės vieneto dalyvio, kuris yra nuolatinis Lietuvos gyventojas, pajamos, gautos iš šio neribotos civilinės atsakomybės vieneto, mažosios bendrijos nario, kuris yra nuolatinis Lietuvos gyventojas, pajamos, gautos iš šios mažosios bendrijos, pajamos iš išvestinių finansinių priemonių realizavimo, šio straipsnio 2 dalies 1 punkte nenurodytos individualios veiklos pajamos, pajamos iš ne individualios veiklos turto ir individualios veiklos turtui priskirto nekilnojamojo pagal prigimtį daikto pardavimo ar kitokio perleidimo nuosavybėn, taip pat nuolatinio Lietuvos gyventojo gautos palūkanos;

2) kitos A klasei nepriskiriamos pajamos.

Straipsnio pakeitimai:

Nr. IX-1848, 2003-11-25, Žin., 2003, Nr. 116-5254 (2003-12-12)

Nr. XI-111, 2008-12-23, Žin., 2008, Nr. 149-6033 (2008-12-30)

Nr. XI-1152, 2010-11-23, Žin., 2010, Nr. 145-7410 (2010-12-11)

Nr. XI-2166, 2012-06-29, Žin., 2012, Nr. 83-4340 (2012-07-14)

Nr. XI-2412, 2012-11-13, Žin., 2012, Nr. 136-6966 (2012-11-24)

Nr. XII-427, 2013-06-27, Žin., 2013, Nr. 75-3756 (2013-07-13)

Nr. XII-663, 2013-12-12, Žin., 2013, Nr. 140-7047 (2013-12-30)

Straipsnio pakeitimai:

Nr. XIII-841, 2017-12-07, paskelbta TAR 2017-12-20, i. k. 2017-20568

 

Articolo 23 Procedura per il calcolo, la detrazione e il pagamento dell’imposta sul reddito dai redditi di Classe A.

1 . Permanente in Lituania un residente, un’unità lituana, una stabile organizzazione o un residente non permanente della Lituania che svolge attività individuali su base permanente, come persone deducibili dalle tasse quando pagano prestazioni classificate come reddito residente di classe A, deve calcolare, detrarre e versare al bilancio il reddito imposta stabilita dalla presente legge, se tali benefici non sono classificati come reddito non imponibile secondo le disposizioni della presente legge. Se i benefici relativi al rapporto di lavoro o alla sostanza del rapporto sono pagati in rate per il mese di riferimento del periodo d’imposta, l’imposta sul reddito viene detratta dall’ultima rata (dell’importo totale pagato per quel mese), ad eccezione dei benefici relativi al rapporto di lavoro o alla sostanza del rapporto., deve essere pagato per il mese di dicembre del periodo d’imposta pertinente, in cui l’imposta sul reddito deve essere calcolata sull’importo delle rate pagate durante quel mese, se l’ultima rata è pagata dopo l’ultimo giorno di quel mese. Se l’ultima rata del beneficio relativa al rapporto di lavoro o al rapporto corrispondente alla sua essenza per il mese di riferimento del periodo d’imposta non è stata pagata entro 10 giorni lavorativi dalla fine di tale mese, l’imposta sul reddito sarà calcolata dall’importo delle rate pagate durante quel mese.

2 . Quando un residente presenta una domanda in formato libero a una persona deducibile dalle tasse per l’applicazione della NPD e in conformità con le disposizioni dell’articolo 20 della presente legge tale NPD può essere applicata a tale residente durante il periodo fiscale, la tassa NPD -Deducibili persona detraibile Secondo la procedura di cui all’articolo 20.

3 . Residente permanente della Lituania, unità lituana, stabile organizzazione o residente non permanente della Lituania che svolge attività individuali su base permanente poiché la ritenuta alla fonte deve essere versata al bilancio entro il 15 ° giorno dello stesso mese e l’imposta sul reddito detratta dai benefici pagati dopo il 15 ° giorno del mese del periodo d’imposta di riferimento deve essere pagato entro l’ultimo giorno dello stesso mese.

4 . Se il sostituto d’imposta paga i benefici relativi al rapporto di lavoro o la sua essenza in rate per il mese di riferimento del periodo d’imposta e versa l’intero beneficio durante quel mese del periodo d’imposta in questione, il sostituto d’imposta deve pagare l’imposta sul reddito detratta in ai sensi del comma 1 al budget entro il 15 ° giorno di quel mese (se l’ultima rata è stata pagata prima del 15 ° giorno di quel mese) o fino all’ultimo giorno di quel mese (se l’ultima rata è stata pagata dopo il 15 ° giorno di quel mese).

  1. 5.Se il soggetto detraibile versa le prestazioni relative al rapporto di lavoro o alla sostanza del rapporto per il mese di riferimento del periodo d’imposta in rate e l’ultima rata è pagata entro 10 giorni lavorativi del mese successivo a quello in cui il reddito relativo al rapporto di lavoro subordinato o nella sostanza del rapporto, il soggetto che deduce l’imposta sul reddito detratta ai sensi del comma 1 del presente articolo deve versare al bilancio entro il 15 ° giorno del mese in cui è stata versata l’ultima rata, ad eccezione delle prestazioni connesse a rapporti di lavoro o assimilati corrisposti nel mese di dicembre del periodo d’imposta di riferimento,

6 . Se il soggetto detraibile versa in rate i benefici relativi al rapporto di lavoro o alla sostanza del rapporto per il mese di riferimento del periodo d’imposta e l’ultima rata non viene pagata entro 10 giorni lavorativi del mese successivo a quello per il quale il reddito relativo il rapporto di lavoro o la sostanza del rapporto è pagato, si considera che la persona che ha detratto l’imposta sul reddito detratta ai sensi del paragrafo 1 del presente articolo era obbligata a versare l’imposta al bilancio entro il 15 ° giorno del mese per cui viene corrisposto il reddito relativo al rapporto di lavoro o simile) o fino all’ultimo giorno di quel mese (se l’ultimo pagamento è stato effettuato dopo il 15 ° giorno di quel mese).

Modifiche dell’articolo:

Nr. IX-1848, 2003-11-25, Žin., 2003, Nr. 116-5254 (2003-12-12)

Nr. XI-111, 2008-12-23, Žin., 2008, Nr. 149-6033 (2008-12-30)

 

24 straipsnis. Pajamų mokesčio, išskaičiuoto iš A klasės pajamų, deklaracijos

  1. 1. Mokestį išskaičiuojantis asmuo, mokestiniu laikotarpiu išmokėjęs išmokas, pagal mokesčio mokėjimo tvarką priskiriamas gyventojo A klasės pajamoms, privalo deklaruoti išmokėtas išmokas, išskaičiuotą ir sumokėtą pajamų mokestį pateikdamas deklaracijas.
  1. 2.Pajamų mokesčio, išskaičiuoto iš A klasės pajamų, deklaracijos yra mėnesinės ir metinės. Mėnesinė deklaracija, kurioje deklaruojama bendra ir centrinio mokesčio administratoriaus nustatytais atvejais kiekvienam gyventojui per tą mėnesį išmokėtų išmokų, priskirtų apmokestinamosioms pajamoms, išskaičiuoto pajamų mokesčio suma, pateikiama už kiekvieną mokestinio laikotarpio mėnesį iki mokestinio laikotarpio kito mėnesio 15 dienos. Metinė deklaracija, kurioje deklaruojama bendra per mokestinį laikotarpį išmokėtų išmokų, priskirtų apmokestinamosioms ir neapmokestinamosioms pajamoms, išskaičiuoto ir sumokėto pajamų mokesčio suma ir kiekvienam gyventojui per tą mokestinį laikotarpį išmokėtų išmokų, priskirtų apmokestinamosioms ir neapmokestinamosioms pajamoms, išskaičiuoto ir sumokėto pajamų mokesčio suma, pateikiama už mokestinį laikotarpį iki kito mokestinio laikotarpio antrojo mėnesio 15 dienos.

3 . Le forme di detrazione dall’imposta sul reddito detratte dal reddito di classe A, la procedura per la compilazione e la presentazione delle dichiarazioni sono stabilite dall’amministratore centrale delle imposte. L’Amministratore centrale delle imposte ha il diritto di determinare l’elenco delle imposte sul reddito detratte dal reddito di Classe A, il reddito esente da imposta non dichiarato nella dichiarazione, l’importo di alcuni redditi esenti da imposta al di sotto del quale l’importo pagato non è dichiarato nell’imposta sul reddito rendimento detratto dal reddito di Classe A, nonché ulteriore dedotto dal reddito di Classe A.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1848 , 2003-11-25, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 116-5254 (12-12-2003)

No. X-1485 , 10 aprile 2008, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 47-1750 (2008-04-24)

 

Articolo 25 . Imposta sul reddito permanente per residenti lituani sui redditi di Classe B.

procedure di dichiarazione, calcolo e pagamento

1 . L’imposta sul reddito classificata come reddito di classe B secondo la procedura di pagamento dell’imposta deve essere dichiarata, calcolata e pagata dal residente permanente della Lituania o da una persona da lui autorizzata secondo la procedura stabilita dalla presente legge.

2 . L’imposta sul reddito percepito durante un periodo d’imposta, che è classificato come reddito di Classe B secondo la procedura di pagamento dell’imposta, deve essere dichiarata, calcolata e pagata secondo la procedura stabilita nell’articolo 27 della presente legge.

 

Articolo 26 . Imposta sul reddito fisso sui redditi da attività che

impegnata nel possesso di una licenza commerciale, pagamento e licenza commerciale

procedura di rilascio

L’imposta sul reddito forfettaria viene versata al bilancio prima dell’emissione di un certificato aziendale. La procedura per il rilascio di un certificato di attività commerciale è stabilita dal governo della Repubblica di Lituania.

 

Articolo 27 Calcolo, dichiarazione, pagamento, rimborso del pagamento in eccesso dell’imposta sul reddito sul reddito percepito durante il periodo d’imposta e presentazione della dichiarazione annuale dei redditi

1 . Un residente permanente della Lituania che ha percepito un reddito durante il periodo fiscale dopo la fine del periodo fiscale entro il 1 ° maggio dell’anno solare successivo a tale periodo fiscale (salvo diversa disposizione nel paragrafo 3 del presente articolo o nell’articolo 28 della presente legge) deve presentare l’imposta lui stesso o tramite sua persona autorizzata all’amministratore la dichiarazione annuale dei redditi per il periodo d’imposta precedente e di dichiarare in essa tutti i redditi del periodo d’imposta precedente e l’imposta sul reddito per essi calcolata, salvo diversa disposizione del presente articolo.

2 . Salvo disposizione contraria del presente articolo, un residente permanente in Lituania che abbia:

1 ) non desidera esercitare il diritto a detrarre dal reddito le spese di cui al comma 1 dell’articolo 21 della presente legge, e

Modifiche all’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

2) durante il periodo d’imposta ha ricevuto solo la Classe A per i rapporti di lavoro o il reddito correlato ai rapporti corrispondenti, che ha ricalcolato l’imposta sul reddito pagata secondo le disposizioni dell’articolo 6 1 1 1 2 paragrafi e che non deve essere convertito secondo la procedura di cui all’articolo 20 della Legge. Tale residente ha il diritto di non presentare una dichiarazione dei redditi annuale e nei casi in cui percepisce un reddito non specificato nella prima frase del presente paragrafo, se tale reddito è incluso nell’elenco dei redditi non imponibili stabilito dall’amministratore fiscale centrale .

Nota TAR . Le disposizioni del comma si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta del 2019 e successivi .

Modifiche all’articolo:

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

No. XIII-1704 , 11/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20943

 

  1. 3.Un residente che ha acquisito una licenza commerciale o registrato un’attività individuale durante il periodo d’imposta deve presentare una dichiarazione dei redditi annuale anche se non ha percepito reddito da un’attività individuale.Un residente che ha l’obbligo di dichiarare la sua proprietà secondo la procedura stabilita dalla legge sulla dichiarazione di proprietà residenziale, ad eccezione di un residente che desidera ricevere assistenza sociale monetaria o acquisto o affitto di alloggio, ed escluse le persone di cui all’art. 2 (1) 22, deve presentare una dichiarazione dei redditi annuale nonostante le eccezioni di cui al paragrafo 2 del presente articolo. Un residente che ha l’obbligo di dichiarare la sua proprietà secondo la procedura stabilita dalla legge sulla dichiarazione di proprietà dei residenti, dopo un anno solare,

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XII-1217 , 09/10/2014, pubblicato in TAR 2014-10-30, fino al 2014-15178

 

4 . La forma della dichiarazione annuale dei redditi, la procedura per la sua compilazione e presentazione sono stabilite dall’amministratore centrale delle imposte. L’Amministratore centrale delle imposte ha il diritto di determinare l’elenco dei redditi non imponibili non dichiarati nella dichiarazione dei redditi annuale, nonché l’importo di alcuni redditi non imponibili al di sotto del quale il reddito percepito non è dichiarato nella dichiarazione dei redditi annuale o non viene inviato solo al ricevimento.

5 . Un residente permanente della Lituania che è tenuto a presentare una dichiarazione dei redditi annuale ai sensi del presente articolo deve pagare la differenza dell’imposta sul reddito tra l’importo dell’imposta sul reddito calcolato nella dichiarazione dei redditi annuale per il periodo d’imposta e l’importo dell’imposta sul reddito pagata ( detratte) durante il periodo d’imposta antecedente l’annuale termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

6 . Un residente permanente della Lituania che ha ricevuto un reddito positivo durante il periodo d’imposta deve presentare un allegato alla dichiarazione dei redditi annuale nella forma prescritta dall’amministratore fiscale centrale, che deve contenere direttamente le informazioni sulle azioni (parte, quota) delle unità estere controllate , indirettamente o insieme a persone correlate., diritti di voto o diritti a una quota di utili distribuibili o diritti esclusivi per acquisirli, nonché il nome e l’indirizzo della sede legale dell’entità controllata estera, un elenco dei dirigenti della controllata estera entità. Un residente permanente della Lituania deve tenere il bilancio e il conto profitti e perdite dell’unità estera controllata per almeno 10 anni.

Nota TAR. Le disposizioni del paragrafo si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi nel 2019 e nei periodi d’imposta successivi.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-1698 , 6/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20939

 

7 . Se il pagamento in eccesso dell’imposta sul reddito è calcolato nella dichiarazione dei redditi annuale presentata da un residente permanente della Lituania, può essere accreditato o rimborsato secondo la procedura stabilita dalla legge sull’amministrazione fiscale.

8 . Nei casi specificati nell’articolo 29 della presente legge, un residente permanente della Lituania non deve presentare una dichiarazione dei redditi annuale.

9 . Dopo la fine del periodo fiscale, un residente non permanente della Lituania deve presentare una dichiarazione dei redditi annuale per il periodo fiscale precedente all’amministratore fiscale entro il 1 ° maggio dell’anno solare successivo a tale periodo fiscale, se:

1 ) durante il periodo d’imposta precedente ricevuto nella Repubblica di Lituania un reddito appartenente alle classi A e (o) B, che non è specificato nell’articolo 30 della presente legge, e

2 ) lui o lei ha l’obbligo di ricalcolare l’imposta sul reddito dovuta presa in considerazione delle disposizioni del paragrafi 1 1 e 1 2 di dell’articolo 6 della presente legge .

Nota TAR . Le disposizioni del paragrafo si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi nel 2019 e nei periodi d’imposta successivi .

Aggiungi paragrafo:

No. XIII-1704 , 11/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20943

 

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1535 , 22 aprile 2003, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 42-1925 (2003/05/01)

No. IX-1848 , 2003-11-25, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 116-5254 (12-12-2003)

No. IX-1913 , 2003-12-18, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 123-5585 (2003/12/30)

No. IX-2491 , 12 ottobre 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 158-5757 (2004-10-30)

No. X-235 , 2005-06-07, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 76-2743 (2005-06-18)

No. X-1485 , 10 aprile 2008, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 47-1750 (2008-04-24)

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

No. XI-691 , 2010-03-18, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2010, n. 34-1614 (2010-03-25)

No. XII-273 , 09/05/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 54-2678 (25/05/2013)

 

Articolo 28 . Reddito di una persona fisica divenuta residente permanente in Lituania

dichiarazione dell’imposta sul reddito percepito durante il periodo d’imposta, e

pagamento dell’imposta sul reddito

Se una persona fisica è diventata residente permanente della Lituania in conformità con le disposizioni dell’articolo 4 paragrafo 1 dell’articolo 4 della presente legge, deve essere presentata la dichiarazione dei redditi annuale per l’anno solare in cui è arrivata in Lituania e l’imposta sul reddito pagato entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno civile successivo.

 

Articolo 29 Dichiarazione dell’imposta sul reddito sul reddito percepito da una persona fisica che lascia definitivamente la Lituania durante il periodo fiscale di partenza e pagamento dell’imposta sul reddito

1 . Un residente permanente della Lituania, ad eccezione della persona di cui al paragrafo 2 del presente articolo, che lascia definitivamente la Lituania durante il periodo d’imposta, deve presentare una dichiarazione dei redditi di una persona fisica che lascia definitivamente la Lituania e calcolare e dichiarare il reddito percepito durante tale imposta periodo precedente il giorno di partenza, nonché di pagare l’imposta sul reddito prima della data di partenza, inclusa l’imposta sul reddito di cui all’articolo 54 del paragrafo 1 dell’articolo 17 della presente legge, se la condizione stabilita in detta voce non è soddisfatte entro la data di partenza. Tale residente permanente della Lituania deve anche presentare una dichiarazione dei redditi annuale e pagare l’imposta sul reddito in conformità con la procedura stabilita dalla presente legge, salvo diversa disposizione del presente articolo.

2 . Una persona fisica considerata residente permanente della Lituania ai sensi del paragrafo 3 dell’articolo 4 della presente legge che lascia definitivamente la Lituania deve presentare una dichiarazione dei redditi di una persona fisica che lascia definitivamente la Lituania e calcolare e dichiarare il reddito percepito durante tale periodo fiscale prima partenza, anche per il pagamento dell’imposta sul reddito prima della data di partenza, inclusa l’imposta sul reddito di cui al punto 54 del comma 1 dell’articolo 17 della presente legge, se la condizione stabilita in detta voce non è soddisfatta entro la data di partenza.

3 . La parte del MNPD applicabile al reddito dichiarato ai sensi del paragrafo 2 del presente articolo è calcolata secondo la procedura stabilita dal governo della Repubblica di Lituania o da un’istituzione da esso autorizzata.

Modifiche a parte dell’articolo:

Nr. XIII-841, 2017-12-07, paskelbta TAR 2017-12-20, i. k. 2017-20568

 

Straipsnio pakeitimai:

Nr. XI-111, 2008-12-23, Žin., 2008, Nr. 149-6033 (2008-12-30)

 

30 straipsnis. Nenuolatinio Lietuvos gyventojo pajamų mokesčio nuo individualios

veiklos per nuolatinę bazę pajamų apskaičiavimo, deklaravimo ir sumokėjimo tvarka. Nenuolatinio Lietuvos gyventojo pajamų mokesčio nuo individualios veiklos per nuolatinę bazę pajamų deklaracija

  1. 1. Nenuolatinis Lietuvos gyventojas, per mokestinį laikotarpį gavęs arba uždirbęs pajamų iš individualios veiklos per nuolatinę bazę, mokestiniam laikotarpiui pasibaigus, iki kitų po to mokestinio laikotarpio kalendorinių metų gegužės 1 dienos privalo pateikti metinę pajamų mokesčio nuo individualios veiklos per nuolatinę bazę pajamų deklaraciją ir joje deklaruoti visas per tą mokestinį laikotarpį gautas arba uždirbtas pajamas iš individualios veiklos per nuolatinę bazę ir už jas šio Įstatymo nustatyta tvarka apskaičiuotą pajamų mokestį.

2 . L’imposta sul reddito calcolata nella dichiarazione dei redditi annuale sulle singole attività su base permanente dai redditi delle singole attività percepite o maturate da un non residente durante il periodo d’imposta deve essere versata al bilancio prima della presentazione della dichiarazione annuale dei redditi sulla data di scadenza delle singole attività.

3 . Se un residente non permanente della Lituania riceve o guadagna un reddito relativo a questa attività e classificato come reddito di Classe A ai sensi della presente Legge attraverso una base permanente, l’importo dell’imposta sul reddito detratto e pagato da questo reddito di Classe A sarà ridotto del reddito annuale base imponibile dichiarazione dei redditi imposta sul reddito dovuta.

4 . Le forme di dichiarazione dei redditi per residenti non permanenti in Lituania derivanti da singole attività tramite una base permanente, la procedura per il loro completamento e la loro presentazione sono stabilite dall’amministratore fiscale centrale.

5 . Le disposizioni del presente articolo non si applicano al reddito di un residente non permanente della Lituania ricevuto dalle attività svolte con una licenza commerciale.

Modifiche dell’articolo:

No. X-1485 , 10 aprile 2008, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 47-1750 (2008-04-24)

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

 

Articolo 31 . Imposta sul reddito residente lituana non permanente di Classe B.

calcolo del reddito non specificato nell’articolo 30 della presente legge,

procedure di dichiarazione e pagamento. Residente non permanente in Lituania

imposta sul reddito di Classe B non specificata nella presente Legge

Articolo 30, dichiarazione

1 . Un residente non permanente della Lituania che ha ricevuto un reddito classificato come reddito di classe B non specificato nell’articolo 30 della presente legge durante il periodo fiscale deve calcolare l’imposta sul reddito su questo reddito e versarla al bilancio, oltre a presentare questa dichiarazione dei redditi entro 25 giorni dalla ricezione del reddito.

2 . Il modulo della dichiarazione dei redditi per un residente non permanente della Lituania dalla dichiarazione dei redditi di classe B, la procedura per il suo completamento e la sua presentazione sono stabiliti dall’amministratore fiscale centrale.

Modifiche dell’articolo:

No. X-1485 , 10 aprile 2008, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 47-1750 (2008-04-24)

 

Articolo 32 . Imposte sul reddito su alcuni redditi da vendita di immobili

conversione

  1. 1. Gyventojas, gavęs pajamų iš Lietuvos vienetų, iš užsienio vienetų per jų nuolatines buveines arba iš nenuolatinių Lietuvos gyventojų per jų nuolatines bazes už kilnojamojo daikto, jeigu šios rūšies daiktui pagal Lietuvos Respublikos teisės aktus privaloma teisinė registracija ir šis daiktas yra (ar privalo būti) įregistruotas Lietuvoje, už nekilnojamojo daikto, esančio Lietuvoje, pardavimą arba kitokį perleidimą nuosavybėn, taip pat ne individualios veiklos pajamų už nenukirsto miško, apvaliosios medienos pardavimą arba kitokį perleidimą nuosavybėn, nuo kurių šio Įstatymo 23 straipsnio nustatyta tvarka buvo išskaičiuotas pajamų mokestis, turi teisę kreiptis į mokesčio administratorių dėl pajamų mokesčio už parduotą daiktą perskaičiavimo, t. y. kad būtų apskaičiuojamas pajamų mokestis iš gautų pajamų atėmus šio Įstatymo 19 straipsnyje nustatytas išlaidas.
  1. 2. Mokesčio administratorius perskaičiuoja pajamų mokestį tik tuo atveju, kai pateikiami šio Įstatymo 19 straipsnio reikalavimus atitinkantys išlaidas pagrindžiantys dokumentai.
  1. 3. Prašymai perskaičiuoti pajamų mokestį pateikiami centrinio mokesčio administratoriaus nustatyta tvarka.
  1. 4. Mokesčio permoka grąžinama Mokesčių administravimo įstatymo nustatyta tvarka.

Straipsnio pakeitimai:

Nr. IX-1848, 2003-11-25, Žin., 2003, Nr. 116-5254 (2003-12-12)

Nr. X-1485, 2008-04-10, Žin., 2008, Nr. 47-1750 (2008-04-24)

Nr. XII-663, 2013-12-12, Žin., 2013, Nr. 140-7047 (2013-12-30)

 

VI SKYRIUS

PAREIGOS, ATSAKOMYBĖ

 

33 straipsnis. Išmokas išmokančio Lietuvos vieneto, nuolatinės buveinės ir gyventojo pareigos

  1. 1. Gyventojams išmokas, pagal mokesčio mokėjimo tvarką priskiriamas gyventojo A klasės pajamoms, išmokėję nuolatinis Lietuvos gyventojas, nenuolatinis Lietuvos gyventojas per nuolatinę bazę, Lietuvos vienetas arba užsienio vienetas per nuolatinę buveinę gyventojo prašymu išduoda pažymas, kuriose turi būti nurodytos apskaičiuotos ir išmokėtos išmokos, taikytas NPD bei išskaičiuota ir sumokėta pajamų mokesčio suma. Jei gyventojui išmokas išmoka užsienio vienetas per nuolatinę buveinę, tai šias pažymas nuolatiniam gyventojui išduoda užsienio vieneto įgaliotas asmuo. Jei gyventojui išmokas išmoka nenuolatinis Lietuvos gyventojas per nuolatinę bazę, tai šias pažymas nuolatiniam gyventojui gali išduoti tas nenuolatinis Lietuvos gyventojas ar jo įgaliotas asmuo. Pažymos parengiamosirišduodamos nemokamai per 10 darbo dienų nuo prašymo gavimo dienos.

2 . Durante il periodo fiscale, l’unità lituana, un’unità straniera tramite una stabile organizzazione o un residente non permanente della Lituania tramite la base permanente deve presentare all’amministratore fiscale durante il periodo fiscale i benefici assegnati al reddito di classe B entro il 15 ° mese di l’anno solare successivo a tale periodo fiscale, certificati di tali benefici versati alla popolazione. Se le prestazioni sono corrisposte al residente da un’unità estera tramite una stabile organizzazione, tali certificati devono essere presentati all’amministratore delle imposte da una persona autorizzata dall’unità estera. Se i benefici sono pagati a un residente da un residente non permanente della Lituania attraverso una base permanente, questi certificati devono essere presentati all’amministratore delle imposte da tale residente non permanente della Lituania o da una persona da lui autorizzata.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

 

3 . Le forme dei certificati sui benefici calcolati e pagati, la procedura per il loro completamento e la presentazione, l’ammontare dell’importo fino al quale non è necessario presentare all’amministratore fiscale i certificati sui benefici pagati ai residenti sono determinati dall’amministratore centrale delle imposte .

4 . Un’unità lituana o un’unità straniera che riceve i contributi di cui all’articolo 21 della presente legge tramite una stabile organizzazione, su richiesta di un residente permanente, rilascia gli originali o le copie dei documenti che confermano il pagamento. Detti documenti o copie degli stessi devono essere preparati, autenticati e rilasciati gratuitamente entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento della richiesta.

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1660 , 2003-07-01, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 73-3340 (23/07/2003)

No. IX-2059 , 16 marzo 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 47-1550 (2004-03-30)

No. X-1485 , 10 aprile 2008, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 47-1750 (2008-04-24)

 

Articolo 34 Doveri dell’amministratore delle imposte

1 . I moduli di dichiarazione e le istruzioni metodologiche per la compilazione vengono rilasciati gratuitamente ai residenti e ai soggetti dedotti dall’imposta. Su loro richiesta, l’amministratore fiscale assiste i residenti lituani che si sono rivolti ad esso per compilare dichiarazioni e / o richieste di trasferimento di parte dell’importo dell’imposta sul reddito dovuta in base alla dichiarazione dei redditi annuale, e se il residente permanente non presenta una dichiarazione dei redditi annuale, importi delle imposte sul reddito.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-2692 , 2017-12-17, pubblicato in TAR 2019-12-27, fino al 2019-21324

 

2 . Su richiesta di un residente permanente della Lituania, l’amministratore fiscale deve rilasciare un certificato alla fine del periodo fiscale, che deve indicare il reddito percepito dal residente permanente della Lituania durante il periodo fiscale e l’imposta sul reddito pagata su di esso in Lituania . Su richiesta di un residente non permanente della Lituania, l’amministratore fiscale deve rilasciare un certificato attestante il reddito percepito dal residente non permanente della Lituania in Lituania e l’imposta sul reddito pagata su di esso. La procedura per il rilascio dei certificati è stabilita dall’amministratore fiscale centrale.

3 . Su richiesta di un residente permanente in Lituania, alla fine del periodo fiscale, l’amministratore fiscale deve trasferire alle persone (eccetto i sindacati o le associazioni sindacali) aventi diritto al sostegno ai sensi della Legge sulla beneficenza e sul sostegno fino all’1,2 per cento dei imposta sul reddito pagabile secondo la procedura stabilita dal governo o dalla sua istituzione autorizzata. in base alla dichiarazione dei redditi annuale, e se il residente permanente della Lituania non presenta la dichiarazione dei redditi annuale, fino all’1,2 per cento dell’importo imposta sul reddito detratta dalla persona che detrae l’imposta.

4 . Su richiesta di un residente permanente della Lituania, l’amministratore fiscale deve, alla fine del periodo fiscale, trasferire parte dell’importo dell’imposta sul reddito dovuta in base alla dichiarazione dei redditi annuale e, se il residente permanente non presenta una dichiarazione dei redditi, parte della deducibilità fiscale. importi delle imposte sul reddito:

1 ) 0,6 per cento – per i partiti politici che sono iscritti nel Registro delle persone giuridiche secondo la procedura stabilita dalla legge, rispettano i requisiti di legge in merito al numero dei membri di un partito politico e per i quali non è prevista procedura di riorganizzazione o liquidazione è stato avviato e / o

2 ) 0,6 per cento – a sindacati o associazioni sindacali aventi diritto a ricevere sostegno ai sensi della Legge sulla beneficenza e il sostegno.

5 . L’importo dell’imposta sul reddito trasferita ai sensi del paragrafo 4 del presente articolo non è incluso nell’importo dell’imposta sul reddito trasferita ai sensi del paragrafo 3 del presente articolo.

6 . Su richiesta di un residente, l’amministratore fiscale deve rilasciare un certificato sulle singole attività svolte da un residente permanente della Lituania o da una base permanente registrata in Lituania da un residente non permanente entro 10 giorni lavorativi dalla data di presentazione della domanda .

7 . Le disposizioni dei paragrafi 3 e 4 del presente articolo non si applicano nei casi in cui un residente permanente della Lituania che ha presentato la domanda di cui a tali paragrafi ed è tenuto a presentare una dichiarazione dei redditi annuale non presenti la dichiarazione dei redditi annuale da parte del termine di cui all’articolo 27, paragrafo 1

Nota TAR. L’articolo 34 si applica al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta nel 2019 e successivi.

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1848 , 2003-11-25, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 116-5254 (12-12-2003)

No. XI-1778 , 2011-12-06, Gazzetta Ufficiale, 2011, n. 153-7206 (2011-12-15)

Modifiche dell’articolo:

No. XIII-1325 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 2018-07-04, a 2018-11319

No. XIII-1705 , 11/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20944

 

Articolo 35 Obblighi dei contribuenti

1 . Un residente permanente della Lituania che ha esercitato il diritto alla detrazione delle spese di cui all’articolo 21 della presente legge deve conservare gli originali dei documenti che confermano il pagamento o le loro copie autenticate per almeno 10 anni dopo la presentazione della dichiarazione annuale dei redditi per il pertinente periodo fiscale.

2 . Un residente permanente della Lituania che ha iniziato un qualsiasi tipo di attività individuale deve informarne l’amministratore fiscale secondo la procedura stabilita dall’amministratore fiscale centrale.

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1848 , 2003-11-25, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 116-5254 (12-12-2003)

Modifiche dell’articolo:

Nr. XIII-2692, 2019-12-17, paskelbta TAR 2019-12-27, i. k. 2019-21324

 

36 straipsnis. Atsakomybė

  1. 1. Jei gyventojas nesilaiko šio Įstatymo 20 straipsnio 4 dalyje nustatytų reikalavimų dėl prašymo taikyti NPD pateikimo ir dėl to buvo sumokėtas per mažas pajamų mokestis, tai Lietuvos Respublikos įstatymų ir kitų teisės aktų nustatyta tvarka už šį pažeidimą atsako pats gyventojas.
  1. 2. Už šio Įstatymo pažeidimus skiriamos baudos ir (arba) skaičiuojami delspinigiai Lietuvos Respublikos įstatymų ir kitų teisės aktų nustatyta tvarka.

Straipsnio pakeitimai:

Nr. X-1485, 2008-04-10, Žin., 2008, Nr. 47-1750 (2008-04-24)

 

VII SKYRIUS

PAJAMŲ MOKESČIO, SUMOKĖTO UŽSIENIO VALSTYBĖSE, ATSKAITYMAS

 

Articolo 37 Eliminazione della doppia imposizione dei redditi esteri

  1. 1.Il reddito di un residente permanente della Lituania percepito in uno stato straniero con il quale la Repubblica di Lituania ha concluso e applica un accordo per evitare le doppie imposizioni, ad eccezione degli interessi, dei dividendi e dei canoni ricevuti in tale stato, sarà esente dall’imposta sul reddito nella Repubblica di Lituania se l’imposta sul reddito o un’imposta identica da questo reddito è stata pagata in quello stato estero secondo la procedura stabilita.Un residente permanente della Lituania può detrarre dall’importo dell’imposta sul reddito, dei dividendi e dei canoni pagati in uno stato straniero con il quale la Repubblica di Lituania ha concluso e applica un accordo sulla doppia imposizione l’importo dell’imposta sul reddito, dei dividendi e dei canoni ricevuti in tale stato da l’importo dell’imposta sul reddito calcolato in conformità con la presente legge. Le disposizioni del presente paragrafo si applicano solo se

Nota TAR. Le disposizioni del comma 1 si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi nel 2019 e nei periodi d’imposta successivi.

Modifiche a parte dell’articolo:

No. XIII-1698 , 6/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20939

 

2 . Un residente permanente della Lituania può detrarre dall’importo dell’imposta sul reddito calcolato secondo la procedura stabilita dalla presente legge l’importo dell’imposta sul reddito o un’imposta identica pagata in uno stato estero non specificato nel paragrafo 1 del presente articolo dal reddito percepito in tale stato durante quel periodo fiscale. Le disposizioni della presente parte si applicano solo se sono stati presentati documenti certificati da un amministratore fiscale di uno stato straniero riguardanti il ​​reddito percepito in quello stato durante quel periodo d’imposta e l’importo dell’imposta sul reddito o dell’imposta equivalente pagata su di esso. La disposizione della presente parte non si applica al calcolo dell’imposta sul reddito sul reddito percepito in uno stato estero incluso nell’elenco dei territori target stabilito dal ministro delle finanze.

3 . Scaduto il 01-01-2019 .

Straipsnio dalies pakeitimai:

Nr. XIII-1698, 2018-12-06, paskelbta TAR 2018-12-20, i. k. 2018-20939

 

  1. 4. Jeigu nuo užsienio valstybėje gautų pajamų šio Įstatymo nustatyta tvarka apskaičiuota pajamų mokesčio suma yra mažesnė negu pajamų mokesčio arba jam tapataus mokesčio suma, sumokėta nuo tų pajamų užsienio valstybėje, tai atskaitoma tik šio Įstatymo nustatyta tvarka apskaičiuota pajamų mokesčio suma, išskyrus šio straipsnio 6 dalyje nustatytus atvejus.
  1. 5. Jeigu nuolatinis Lietuvos gyventojas per mokestinį laikotarpį gauna pajamų keliose užsienio valstybėse, tai atskaitoma pajamų mokesčio suma apskaičiuojama atskirai nuo kiekvienoje valstybėje  gautų pajamų.
  1. 6.Neteko galios nuo 2017-05-31.

Straipsnio dalies pakeitimai:

No. XIII-376 , 2017-05-23, pubblicato in TAR 2017-05-30, fino al 2017-09156

 

Modifiche dell’articolo:

No. IX-2202 , 29 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 73-2535 (2004-04-30)

No. X-235 , 2005-06-07, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 76-2743 (2005-06-18)

No. X-467 , 22 dicembre 2005, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 4-100 (2006-01-12)

 

CAPITOLO VIII

TRASFERIMENTO DELL’IMPOSTA AL BILANCIO

 

Articolo 38 Credito d’imposta sul reddito

1 . L’imposta sul reddito pagata e gli arretrati fiscali pagati (recuperati), ad eccezione dell’imposta sul reddito e del mancato pagamento di tale imposta specificati nel paragrafo 2 del presente articolo, saranno accreditati ai bilanci statali e / o municipali in conformità con la legge sull’approvazione degli Indicatori Finanziari del Bilancio dello Stato e dei Bilanci Comunali.

2 . L’imposta forfettaria sui redditi da attività esercitata con licenza di esercizio e il mancato pagamento di tale imposta sono accreditati al bilancio del Comune la cui giunta ha determinato un’apposita imposta forfettaria.

Modifiche dell’articolo:

No. IX-1848 , 2003-11-25, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 116-5254 (12-12-2003)

No. X-1424 , 2008-01-18, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 15-510 (05-02-2008)

No. XI-541 , 2009-12-09, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 153-6882 (2009-12-28)

Modifiche dell’articolo:

No. XIII-87 , 13/12/2016, pubblicato in TAR 2016-12-23, fino al 2016-29275

 

CAPITOLO IX

DISPOSIZIONI FINALI

 

Articolo 39 Applicazione della legge e proposte al Governo

1 . La presente legge entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2003. 1 Gennaio

2 . Le disposizioni del punto 7 del paragrafo 14 dell’articolo 2 della presente legge relative alla differenza tra i prezzi delle azioni pagati in contanti e le disposizioni dell’articolo 15 si applicano a partire dal 2004. 1 Gennaio

3 . Il governo della Repubblica di Lituania o un’istituzione da esso autorizzata e l’amministratore fiscale centrale devono preparare e approvare tutti gli atti legali necessari per l’attuazione della presente legge non oltre 3 mesi prima dell’entrata in vigore della presente legge.

4 . Dal 2003 1 Gennaio è abrogato:

1 ) Legge provvisoria sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania (Gazzetta ufficiale, 1990, n. 31-742 ; 1991, n. 6-170 , n. 19-501 , n. 22-569 ; 1992, n. 7 -150 , n. 14-388 , 1993, n. 30-681 , n. 59-1144 , 1994, n. 30-531 , n. 58-1135 , 1995, n. 34-814 , n. 44-1077 , 1996, n. 11-285 , n. 35-858 , n. 46-1104 , n. 62-1464 , n. 71-1716 , n. 73-1747 , 1997, n.28-662 , n. 61-1443 , n. 63-1474 ; 1998, n. 8-162 , n. 90-2481 ; 1999, n. 19-515 , n. 33-947 , n. 55-1770 , n. 60-1950 , n. 66-2121 , n. 109-3174 , n. 113-3290 ; 2000, n. 5-127 , n. 34-955 , n. 53-1522 , n. 64-1911 , 1943 , n. 84-2534 , n. 89-2747 , n. 90-2781 , n. 113-3603 ; 2001, n. 39-1329, No. 41-1421 , n. 62-2217 , 2236 , n. 110-3993 , 3994 , n. 111-4023 ; 2002, n. 62-2492 );

2 ) Legge della Repubblica di Lituania “sull’estensione della legge temporanea sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania” (Gazzetta ufficiale Valstybės žinios, 1993, n. 2-27 );

3 ) la legge della Repubblica di Lituania “sull’estensione della legge temporanea sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania” (Gazzetta ufficiale Valstybės žinios, 1993, n. 70-1305 );

4 ) Articolo 2 della legge della Repubblica di Lituania “Sull’integrazione delle leggi fiscali della Repubblica di Lituania” (Gazzetta ufficiale Valstybės žinios, 1996, n. 1-3 );

5 ) Risoluzione del Consiglio Supremo della Repubblica di Lituania ” Sull’entrata in vigore della legge provvisoria sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania” (Gazzetta ufficiale Valstybės žinios, 1990, n. 31-743 );

6 ) Risoluzione del Consiglio supremo della Repubblica di Lituania “sull’applicazione del primo punto della risoluzione del Consiglio supremo della Repubblica di Lituania” sull’entrata in vigore della legge provvisoria sull’imposta sul reddito delle persone fisiche “(Gazzetta ufficiale Valstybės žinios, 1991, n. 5-141 );

7 ) Risoluzione del Consiglio supremo della Repubblica di Lituania “Sulla procedura per l’ entrata in vigore dell’articolo 10 della legge provvisoria sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania” (Gazzetta ufficiale Valstybės žinios, 1991, n. 6- 169 );

8 ) Risoluzione del Consiglio Supremo della Repubblica di Lituania ” sull’entrata in vigore della legge della Repubblica di Lituania” sulla modifica dell’articolo 5 della legge provvisoria sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania “(Gazzetta ufficiale, 1991, n. 22-570 );

9 ) Risoluzione del Consiglio supremo della Repubblica di Lituania “sull’emendamento al punto 8 della risoluzione del Consiglio supremo della Repubblica di Lituania” sull’entrata in vigore della legge provvisoria sull’imposta sul reddito delle persone fisiche “(Gazzetta ufficiale Valstybės žinios , 1991, n. 22-571 );

10 ) Risoluzione del Consiglio Supremo della Repubblica di Lituania “Sul tenore di vita minimo e l’ imposta sul reddito personale minimo non imponibile ” (Gazzetta ufficiale, 1991, n. 20-523 );

11 ) Risoluzione del Consiglio supremo della Repubblica di Lituania ” sull’entrata in vigore della legge della Repubblica di Lituania” sugli emendamenti e sui supplementi alla legge provvisoria sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania “(Gazzetta ufficiale Valstybės žinios , 1992, n. 7-151 );

12 ) Risoluzione del Consiglio supremo della Repubblica di Lituania ” sull’entrata in vigore della legge della Repubblica di Lituania” sugli emendamenti e sui supplementi alla legge provvisoria sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania “(Gazzetta ufficiale Valstybės žinios , 1992, n. 14-389 );

13 ) Risoluzione del Seimas della Repubblica di Lituania “sull’applicazione della legge della Repubblica di Lituania” sugli emendamenti e sui supplementi alla legge provvisoria sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania “(Gazzetta ufficiale Valstybės žinios, 1993, N. 31-717 );

14) Lietuvos Respublikos Seimo nutarimas „Dėl Lietuvos Respublikos įstatymo „Dėl Lietuvos Respublikos fizinių asmenų pajamų mokesčio laikinojo įstatymo pakeitimo“ įgyvendinimo tvarkos“ (Žin., 1993, Nr.59-1145).

Straipsnio pakeitimai:

Nr. IX-1660, 2003-07-01, Žin., 2003, Nr. 73-3340 (2003-07-23)

 

40 straipsnis. Įstatymo taikymas Jungtinei Didžiosios Britanijos ir Šiaurės Airijos Karalystei

Dvejus metus nuo Jungtinės Didžiosios Britanijos ir Šiaurės Airijos Karalystės išstojimo iš Europos Sąjungos dienos šio Įstatymo IV skyriaus nuostatos Jungtinei Didžiosios Britanijos ir Šiaurės Airijos Karalystei taikomos tiek pat, kiek ir Europos Sąjungos valstybėms narėms.

Nota TAR. L’aggiunta alla sezione 40 della Legge avrà effetto dalla data del recesso del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall’Unione Europea .

Articolo aggiunto:

No. XIII-2053 , 11/04/2019, pubblicato in TAR 2014-04-24, fino al 2019-06689

 

 

Promulgo questa legge adottata dai Seimas della Repubblica di Lituania.

 

 

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA                                                           VALDAS ADAMKUS

 

la Repubblica di Lituania

imposta sul reddito delle persone fisiche

allegato alla legge

 

ATTUAZIONE DELLA LEGISLAZIONE DELL’UNIONE EUROPEA

 

1 . 1985 25 luglio Regolamento (CEE) n 2137/85 sui gruppi europei di interesse economico (GEIE).

2 . 1990 23 luglio Direttiva 90/434 / CEE del Consiglio relativa al regime fiscale comune applicabile a fusioni, scissioni, trasferimenti di attivi e scambi di azioni riguardanti società di Stati membri diversi.

3 . Scaduto il 31/05/2017 .

Modifiche dell’articolo:

No. XIII-376 , 2017-05-23, pubblicato in TAR 2017-05-30, fino al 2017-09156

 

4 . Parlamento europeo 2005 28 settembre Decisione sull’adozione dello statuto dei deputati al Parlamento europeo (2005/684 / CE, Euratom) (GU 2005 L 262, pag. 1).

5 . 2006 20 novembre Direttiva 2006/98 / CE del Consiglio sull’adesione della Bulgaria e della Romania, che adegua alcune direttive nel settore fiscale (GU 2006 L 363, pag. 129).

La legge è stata integrata da un allegato:

No. IX-2103 , 8 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 60-2118 (2004-04-24)

Modifiche all’allegato:

No. IX-2103 , 8 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 60-2118 (2004-04-24)

No. IX-2419 , 23/08/2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 134-4837 (2004/09/02)

 

I cambiamenti:

 

1.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-1252 , 2002-12-10, Gazzetta Ufficiale, 2002, n. 123-5539 (2002-12-24)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 17 DELLA LEGGE SULLE IMPOSTE SUL REDDITO PERSONALE

La presente legge entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2003. 1 Gennaio

 

2.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-1321 , 2003-01-28, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2003, n. 15-601 (2003-02-12)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 20 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni della presente legge si applicano alla tassazione dei redditi personali percepiti dopo il 2003. 1 Gennaio

Se, ai fini del calcolo dell’imposta sul reddito da un rapporto di lavoro o da un rapporto corrispondente alla sua sostanza, Nel gennaio 2003 è stato applicato un NPD inferiore a quello previsto dalla presente Legge, la parte non applicata del NPD stabilito dalla presente Legge può essere applicato nel calcolo dell’imposta sul reddito relativo al lavoro o ai rapporti corrispondenti alla loro essenza, che sarà calcolata per 2003. Febbraio o mesi successivi.

 

3.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-1535 , 22 aprile 2003, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 42-1925 (2003/05/01)

LEGGE CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 17 E 27 DELLA LEGGE SULLE IMPOSTE SUL REDDITO PERSONALE

 

4.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-1660 , 2003-07-01, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 73-3340 (23/07/2003)

LEGGE CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 33 E 39 DELLA LEGGE SULLE IMPOSTE SUL REDDITO PERSONALE

 

5.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-1708 , 2003-07-04, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 75-3474 (2003/07/30)

LEGGE DI RIFORMA DEL SISTEMA PENSIONISTICO, LEGGE SULLE PENSIONI DELLE ASSICURAZIONI SOCIALI DELLO STATO, LEGGE ASSICURATIVA, LEGGE SULL’IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO, MODIFICA E INTEGRAZIONE DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO

 

6.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-1790 , 16 ottobre 2003, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 102-4586 (2003-10-31)

INTEGRATIVA ALL’ARTICOLO 17 DELLA LEGGE SUL REDDITO PERSONALE

La presente legge entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2004. 1 Gennaio

 

7.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-1848 , 2003-11-25, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 116-5254 (12-12-2003)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 20, 22, 23, 24, 27, 32, 34, 35, 38 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

Il paragrafo 2 dell’articolo 24 della presente legge si applica alla dichiarazione delle prestazioni corrisposte nel 2004 e nei periodi d’imposta successivi.

 

8.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-1913 , 2003-12-18, Gazzetta Ufficiale, 2003, n. 123-5585 (2003/12/30)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 6, 17, 27 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE

La presente legge entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2004. 1 Gennaio

 

9.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-1973 , 2004-01-22, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 25-749 (2004-02-14)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 2, 15, 17 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni dell’articolo 3 della presente legge si applicano a partire dal 2003. 1 Gennaio reddito ricevuto.

 

10.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-2059 , 16 marzo 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 47-1550 (2004-03-30)

INTEGRATIVA ALL’ARTICOLO 33 DELLA LEGGE SUL REDDITO PERSONALE

 

11.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-2070 , 23 marzo 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 50-1633 (2004-04-06)

INTEGRATIVA ALL’ARTICOLO 21 DELLA LEGGE SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per l’anno 2003 e gli anni successivi.

 

12.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-2103 , 8 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 60-2118 (2004-04-24)

LEGGE CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 1, 2, 8, 17 E L’ARTICOLO COMPLEMENTARE E INTEGRATIVO 13, PARAGRAFO 1, DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE E L’ALLEGATO

La presente legge, ad eccezione dell’articolo 5, entra in vigore alla data di adesione della Repubblica di Lituania all’Unione europea.

Le disposizioni dell’articolo 5 della presente legge si applicano a partire dal 2004. 1 Gennaio reddito ricevuto.

 

13.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-2202 , 29 aprile 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 73-2535 (2004-04-30)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 6, 17, 21 E 37 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE E L’INTEGRAZIONE DELL’ALLEGATO ALLA LEGGE

La presente legge, ad eccezione dei paragrafi 1 e 4 dell’articolo 2, dei paragrafi 1, 5 e 9 dell’articolo 3 e dell’articolo 5, entra in vigore il 1 ° gennaio 2004. 1 maggio

Le disposizioni dei paragrafi 1 e 4 dell’articolo 2 e le disposizioni dei paragrafi 1, 5 e 9 dell’articolo 3 della presente legge si applicano e anni successivi.

Le disposizioni dell’articolo 5 della presente legge si applicano a partire dal 2005. il 1 ° gennaio 2003, salvo decisione del Consiglio dell’Unione europea 3 giugno Data di entrata in vigore della legislazione degli Stati Membri dell’Unione Europea che recepisce la Direttiva del Consiglio 2003/48 / CE sulla tassazione dei redditi da risparmio sotto forma di pagamenti di interessi.

 

14.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-2272 , 2004-06-15, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 98-3628 (2004-06-24)

INTEGRATIVA ALL’ARTICOLO 21 DELLA LEGGE SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni dell’articolo 21, paragrafo 1, punto 5, della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche si applicano alla dichiarazione dell’imposta sul reddito delle persone fisiche per gli anni 2004, 2005 e 2006.

 

15.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-2419 , 23/08/2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 134-4837 (2004/09/02)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 2 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE E CHE INTEGRA L’ALLEGATO DELLA LEGGE

 

16.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-2491 , 12 ottobre 2004, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 158-5757 (2004-10-30)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 17, 21, 27 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

 

17.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. IX-2529 , 2004-11-02, Gazzetta Ufficiale, 2004, n. 167-6108 (2004/11/17)

INTEGRATIVA ALL’ARTICOLO 17 DELLA LEGGE SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione di e reddito per gli anni successivi.

 

18.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-235 , 2005-06-07, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 76-2743 (2005-06-18)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 6, 20, 27, 37 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

Questa legge entrerà in vigore il 2006. 1 luglio

Le disposizioni dell’articolo 4 della presente legge si applicano alla tassazione e alla dichiarazione dei redditi per l’anno 2005 e gli anni successivi.

Se i benefici relativi al rapporto di lavoro o al rapporto corrispondente alla loro essenza per il 2006 Nel giugno 2006 l’ultima rata verrà pagata più tardi dell’ultimo giorno di quel mese. Gli importi pagati nel giugno 2006 devono essere detratti e versati in bilancio entro il 2006. fino al 15 giugno 2006 (se l’ultimo pagamento è stato effettuato prima del 15 giugno 2006) o prima del 15 giugno 2006. 30 giugno (se l’ultimo pagamento è stato effettuato prima del 30 giugno 2006).

Modificare:

Lietuvos Respublikos Seimas, Įstatymas

Nr. X-467, 2005-12-22, Žin., 2006, Nr. 4-100 (2006-01-12)

GYVENTOJŲ PAJAMŲ MOKESČIO ĮSTATYMO IR GYVENTOJŲ PAJAMŲ MOKESČIO ĮSTATYMO 6, 20, 27, 37 STRAIPSNIŲ PAKEITIMO IR PAPILDYMO ĮSTATYMO PAKEITIMO ĮSTATYMAS

Šio įstatymo pirmojo skirsnio nuostatos taikomos apmokestinant ir deklaruojant 2005 metų ir vėlesnių metų pajamas.

 

19.

Lietuvos Respublikos Seimas, Įstatymas

Nr. X-237, 2005-06-09, Žin., 2005, Nr. 76-2744 (2005-06-18)

GYVENTOJŲ PAJAMŲ MOKESČIO ĮSTATYMO 17 STRAIPSNIO PAPILDYMO ĮSTATYMAS

 

20.

Lietuvos Respublikos Seimas, Įstatymas

Nr. X-260, 2005-06-21, Žin., 2005, Nr. 81-2943 (2005-06-30)

GYVENTOJŲ PAJAMŲ MOKESČIO ĮSTATYMO 2, 17 STRAIPSNIŲ PAKEITIMO IR PAPILDYMO ĮSTATYMAS

 

21.

Lietuvos Respublikos Seimas, Įstatymas

Nr. X-329, 2005-07-05, Žin., 2005, Nr. 88-3293 (2005-07-21)

INTEGRATIVA ALL’ARTICOLO 6 DELLA LEGGE SUL REDDITO PERSONALE

 

22.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-358 , 29/09/2005, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 121-4332 (2005-10-11)

LEGGE CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 20 E 21 DELLA LEGGE SULLE IMPOSTE SUL REDDITO

 

23.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-450 , 2005-12-15, Gazzetta Ufficiale, 2005, n. 153-5634 (2005-12-31)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 6, 17, 21 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione di e reddito per gli anni successivi.

 

24.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-457 , 2005-12-20, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2005, n. 153-5636 (31-12-2005)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 2 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

Questa legge entrerà in vigore il 2006. 1 Gennaio

 

25.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-467 , 22 dicembre 2005, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 4-100 (2006-01-12)

LEGGE CHE MODIFICA LA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE E CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 6, 20, 27, 37 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE E CHE MODIFICA LA LEGGE

Le disposizioni della sezione 1 della presente legge si applicano alla tassazione e alla dichiarazione dei redditi per l’anno 2005 e gli anni successivi.

 

26.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-543 , 30 marzo 2006, Gazzetta Ufficiale 2006, n. 41-1462 (2006-04-13)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 17 DELLA LEGGE SULLE IMPOSTE SUL REDDITO PERSONALE

Questa legge entrerà in vigore il 2006. 1 Ottobre

 

27.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-580 , 2006-04-25, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 50-1801 (2006-05-06)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 17 DELLA LEGGE SULLE IMPOSTE SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione del 2007. e reddito per gli anni successivi.

 

28.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-585 , 2006-04-27, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2006, n. 48-1702 (2006-04-29)

INTEGRATIVA ALL’ARTICOLO 17 DELLA LEGGE SUL REDDITO PERSONALE

Per il calcolo del 2005 si applicano le disposizioni della presente legge reddito imponibile per i periodi d’imposta in corso e successivi.

 

29.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-746 , 2006-07-04, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 82-3249 (2006-07-27)

LEGGE CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 6, 17 E 21 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione del 2007. e reddito per gli anni successivi.

 

30.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-799 , 2006-07-19, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 82-3263 (2006-07-27)

INTEGRATIVA ALL’ARTICOLO 17 DELLA LEGGE SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione del 2007. e reddito per gli anni successivi.

 

31.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-834 , 2006-10-03, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2006, n. 111-4197 (2006-10-19)

LEGGE CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 17 E 21 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE E CHE INTEGRA L’ALLEGATO

Il paragrafo 4 dell’articolo 1 della presente legge entra in vigore il 2009. 1 Gennaio

Se, prima dell’entrata in vigore della presente legge, un residente permanente della Lituania ha ottenuto più di un credito per la costruzione o l’acquisizione di un’abitazione (abitazioni) o (e) ha concluso più di un contratto di locazione finanziaria per il contratto di locazione finanziaria ( abitazione) dell’abitazione (abitazioni), può detrarre dal reddito gli interessi per l’intera durata di tali crediti e / o locazioni finanziarie.

Modificare:

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-104 , 22 dicembre 2008, Gazzetta Ufficiale 2008, n. 149-6028 (30 dicembre 2008)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 1 E CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 1 E 4, 5 DELLA LEGGE CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 17 E 21 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE E CHE INTEGRA L’ALLEGATO

La presente legge entrerà in vigore il 2009. gennaio

 

32.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-885 , 9 novembre 2006, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 127-4821 (2006-11-25)

MODIFICA DELLA LEGGE CHE MODIFICA LA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE E L’INTEGRAZIONE DELL’ART. 21 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE

La sezione 1 della sezione 1 della presente legge entra in vigore il 1 ° gennaio 2007. 1 Gennaio

Dichiarato nel 2007 – 2009 anni di imposta sul reddito personale, personale imposta sul reddito legge l’articolo 21, paragrafo 1, punto 5 si applica soltanto se tutto quanto sopra unità personal computer con software e un dispositivo Internet con questo tipo di accesso, l’attrezzatura necessaria è stato acquistato da l’unità lituana o straniera.

 

33.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-962 , 2006-12-07, Gazzetta Ufficiale, 2006, n. 141-5396 (2006-12-28)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 20 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

Gli importi dei redditi esentasse modificati dalla presente legge si applicano a partire dal 2007. 1 Gennaio

 

34.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-1067 , 2007-04-03, Žin., 2007, n. 43-1629 (2007-04-19)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 21 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO

La presente legge entrerà in vigore nel 2008. 1 Gennaio

 

35.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-1424 , 2008-01-18, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 15-510 (05-02-2008)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 6, 38 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni dell’articolo 1 della presente legge si applicano a partire dal 2008. 1 luglio

I consigli comunali determineranno gli importi specifici dell’imposta sul reddito fisso dovuta sui redditi percepiti dalle attività svolte con licenza commerciale, che sarà applicata all’acquisizione delle licenze commerciali a partire dal 1 ° luglio dell’anno d’imposta 2008. il 1 ° giugno 2007, in conformità alle disposizioni dell’articolo 1 della presente legge e in applicazione del 1 Ottobre l’attuale salario mensile minimo, 2008 1 Gennaio l’aliquota dell’imposta sul reddito di base esentasse e l’aliquota dell’imposta sul reddito del 24%.

 

36.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-1485 , 10 aprile 2008, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 47-1750 (2008-04-24)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 2, 5, 6, 17, 24, 27, 30, 31, 32, 33, 36 E ALLEGATO ALLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni degli articoli 2, 3, 4 (2), (3) e (4) della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per gli anni d’imposta 2008 e periodi successivi.

Per il calcolo e la dichiarazione dei redditi per l’anno 2007 e successivi si applicano le disposizioni del comma 1 dell’articolo 4 della presente legge.

 

37.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. X-1543 , 2008-05-15, Gazzetta Ufficiale, 2008, n. 63-2381 (2008-06-03)

LEGGE CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 17 E 20 DELLA LEGGE SULLE IMPOSTE SUL REDDITO

Questa legge entra in vigore nel 2009. 1 Gennaio

Questa legge scade nel 2009. 1 Gennaio:

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-105 , 22 dicembre 2008, Gazzetta Ufficiale 2008, n. 149-6029 (30 dicembre 2008)

LEGGE SULLA REVOCA DELLA LEGGE DI MODIFICA DEGLI ARTICOLI 17 E 20 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

Questa legge entra in vigore nel 2009. 1 Gennaio

 

38.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-111 , 2008-12-23, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2008, n. 149-6033 (30 dicembre 2008)

MODIFICA DEGLI ARTICOLI 2, 3, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 12, 13 (1), 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 27, 29, 30 DEL PERSONALE LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO E INTEGRAZIONE E INTEGRAZIONE DELLA LEGGE ARTICOLO 18, PARAGRAFO 1,

  1. Le disposizioni della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta del 2009 e successivi, ad eccezione delle disposizioni della presente legge relative al riconoscimento dei redditi e alle detrazioni ammissibili secondo il principio della contabilità per competenza. Per il calcolo e la dichiarazione dei redditi per il 2010 e per i periodi d’imposta successivi si applicano le disposizioni della presente legge relative al riconoscimento dei redditi e alle detrazioni ammissibili per competenza (compreso il riporto delle perdite per un periodo d’imposta).I residenti che sono lavoratori autonomi e iscritti ai fini dell’imposta sul valore aggiunto o che hanno ceduto e utilizzano immobilizzazioni alla propria attività autonoma possono scegliere di applicare il principio della contabilità per competenza al calcolo e alla dichiarazione del reddito imponibile per l’anno 2009. Se si sceglie il principio della contabilità per competenza per il calcolo e la dichiarazione del reddito imponibile per il 2009, le detrazioni consentite possono includere le spese relative al reddito da lavoro specificato nell’articolo 18 della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche sostenute durante l’anno fiscale 2008.
  2. Ilreddito percepito durante il periodo d’imposta del 2009, sul quale viene pagata l’imposta all’atto dell’acquisizione di una licenza commerciale, sarà soggetto a un’imposta sul reddito fisso fissata dal consiglio comunale, che non può essere inferiore all’imposta sul reddito calcolata dal dodici salari mensili minimi invigore nel 2008. 1 Ottobre , importi dopo aver dedotto 3.840 LTL e applicato l’ aliquota dell’imposta sul reddito del 24% . Per il periodo d’imposta del 2009, il Consiglio comunale ha facoltà di stabilire un’imposta sul reddito forfettaria inferiore per i redditi percepiti da attività svolte con licenza di esercizio:

1) per disabili, persone che hanno raggiunto l’età pensionabile, genitori (genitori adottivi) che crescono tre o più figli (adottati) fino a 18 anni di età, nonché persone anziane se studiano in scuole di istruzione generale a tempo pieno, unità temporali di scuole professionali o superiori, genitori (genitori adottivi) che allevano un figlio disabile (adottato) di età inferiore ai 18 anni, nonché un figlio disabile più grande (adottato) con un bisogno speciale di cure permanenti, la madre (figlio adottivo) o il padre (genitore adottivo) che ha un figlio (adottato) di età inferiore ai 18 anni, e anche di età superiore, se studia in una scuola di istruzione generale a tempo pieno, professionale o in un dipartimento a tempo pieno di scuola superiore, ne alleva uno (uno), alunni e studenti a tempo pieno dell’istruzione generale, professionale, dell’istruzione superiore, nonché disoccupati debitamente registrati negli scambi di lavoro territoriali;

2) persone che acquisiscono una licenza commerciale per esercitare il tipo di attività specificato nella licenza commerciale in tutta la Repubblica di Lituania , ad eccezione dei territori di Alytus, Kaunas, Klaipėda, Palanga, Panevėžys, Šiauliai, comuni della città di Vilnius e comuni di Marijampolė e Neringa , o nel territorio di un comune specifico, ad eccezione di Alytus, Kaunas, i territori di Klaipėda, Palanga, Panevėžys, Šiauliai, i comuni delle città di Vilnius e i comuni di Marijampolė e Neringa;

3) persone che ottengono una licenza commerciale per esercitare le attività di artigianato tradizionale;

4) le persone che, nel periodo per il quale viene acquisita la licenza di esercizio, percepiscono redditi relativi al rapporto di lavoro o ad un rapporto corrispondente alla sostanza dello stesso.

  1. (Scaduto l’11 dicembre 2010)
  2. Un residente permanente della Lituania può detrarre dal reddito del 2009 e dei periodi fiscali successivi gli interessi su un prestito (o parte di esso) per la costruzione o l’acquisizione di un’abitazione o gli interessi sulla locazione finanziaria (leasing) di un’abitazione, se tale credito è preso per iscritto accordo per la costruzione o acquisizione di un’abitazione residenziale per la cui costruzione o acquisizione è stata accolta in comodato o conclusione di contratti di locazione finanziaria fino al 2009.1 GennaioTali interessi possono essere detratti per l’intera durata del contratto di locazione finanziaria o di credito, tenendo conto delle restrizioni stabilite dalla Legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche sull’importo delle spese dedotte dal reddito imponibile sostenuto dal residente.
  3. Un residente permanente della Lituania che ha acquisito un’unità di personal computer con software nel 2004-2008 in base a un accordo che stabilisce che la proprietà dell’oggetto passa dopo che l’acquirente ha pagato l’intero prezzo specificato nell’accordo può detrarre dal reddito in conformità con tale accordo nel 2009 e periodi d’imposta successivi la parte del prezzo effettivamente pagato (interessi esclusi) tenendo conto del vincolo stabilito nel paragrafo 3 dell’articolo 21 della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche, tuttavia, l’importo totale di tali spese deducibili non può superare le 4.000 LTL (inclusi i costi di installazione dell’accesso a Internet e acquisizione delle apparecchiature).
  4. Gyventojo naudai, gautai, kai gyventojas už kreditą arba paskolą gyvenamajam būstui statyti ar įsigyti, iki 2009 m. sausio 1 d. suteiktą asmens, susijusio su gyventoju darbo santykiais ar jų esmę atitinkančiais santykiais, moka lengvatines palūkanas arba jų nemoka, taikomos iki šio įstatymo įsigaliojimo galiojusios apmokestinimo taisyklės.
  5. Išmokoms pagal gyvybės draudimo sutartis, kurios sudarytos po 2004 m. balandžio 30 d. iki 2009 m. sausio 1 d. ir kuriose nustatyta, kad draudimo išmoka išmokama ne tik įvykus draudžiamajam įvykiui, bet ir pasibaigus draudimo sutarties galiojimo terminui, taip pat nutraukus tokias sutartis gyventojui mokamoms sumoms, jeigu pagal tas sutartis įmokas mokėjo tik gyventojai ir jos nebuvo atimamos iš pajamų Gyventojų pajamų mokesčio įstatymo nustatyta tvarka, taikomos iki šio įstatymo įsigaliojimo galiojusios apmokestinimo taisyklės.
  6. Įmokos už studijas ir (ar) profesinį mokymą už 2008–2009 metų rudens semestrą, atsižvelgiant į Gyventojų pajamų mokesčio įstatymo 21 straipsnio 1 dalies 3 punktą, iš pajamų gali būti atimamos neatsižvelgiant į tai, kelintas aukštasis išsilavinimas ir (ar) kvalifikacija įgyjami baigus šias studijas ir (ar) mokymą.

L’applicazione di questa legge è cambiata:

1)

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-175 , 2009-02-19, Žin., 2009, n. 25-977 (2009-03-05)

MODIFICA DEGLI ARTICOLI 2, 3, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 12, 13 (1), 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 27, 29, 30 DEL PERSONALE LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO E INTEGRAZIONE E MODIFICA DELLA LEGGE AI SENSI DELL’ARTICOLO 18 (1) LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 23 DELLA LEGGE

2)

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-1153 , 23/11/2010, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 145-7411 (2010-12-11)

MODIFICA DEGLI ARTICOLI 2, 3, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 12, 13 (1), 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 27, 29, 30 DEL PERSONALE LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO E INTEGRAZIONE E MODIFICA DELLA LEGGE AI SENSI DELL’ARTICOLO 18 (1) LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 23 DELLA LEGGE

Le disposizioni della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per il periodo d’imposta 2010.

 

39.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-176 , 2009-02-19, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 25-978 (2009-03-05)

LEGGE CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 17 E 20 DELLA LEGGE SULLE IMPOSTE SUL REDDITO

Questa legge si applica al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi d’imposta del 2009 e periodi successivi.

 

40.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-385 , 22/07/2009, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 93-3977 (2009-08-04)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 2, 9, 17, 18 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE

Il paragrafo 2 dell’articolo 2 della presente legge entra in vigore nel 2010. 1 Gennaio e si applica al calcolo e alla dichiarazione dei redditi nel 2010 e nei periodi d’imposta successivi.

Per il calcolo e la dichiarazione dei redditi per il periodo d’imposta 2009 si applicano le disposizioni del comma 1 dell’articolo 2 della presente legge.

Per il calcolo e la dichiarazione dei redditi per gli anni d’imposta 2010 e successivi si applicano le disposizioni degli articoli 1, 3 e 4 della presente legge.

 

41.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-541 , 2009-12-09, Gazzetta Ufficiale, 2009, n. 153-6882 (2009-12-28)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 17, 38 DELLA LEGGE SUL REDDITO PERSONALE

Per il calcolo e la dichiarazione del reddito imponibile per l’anno 2010 e per i periodi d’imposta successivi si applicano le disposizioni dei commi 2, 3 e 4 dell’articolo 1 della presente legge.

 

42.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-691 , 2010-03-18, Valstybės žinios (Gazzetta ufficiale), 2010, n. 34-1614 (2010-03-25)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 27 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

 

43.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-706 , 2010-03-30, Gazzetta Ufficiale, 2010, n. 41-1931 (2010-04-10)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 6 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO

Il paragrafo 1 dell’articolo 1 della presente legge entra in vigore nel 2011. 1 Gennaio e si applica nella determinazione dell’imposta sul reddito forfettaria per il periodo d’imposta 2011.

Šio įstatymo 1 straipsnio 2 dalis įsigalioja 2012 m. sausio 1 d. ir taikoma nustatant 2012 metų ir vėlesnių mokestinių laikotarpių fiksuoto dydžio pajamų mokestį.

Įstatymas pakeistas:

Lietuvos Respublikos Seimas, Įstatymas

Nr. XI-1154, 2010-11-23, Žin., 2010, Nr. 145-7412 (2010-12-11)

GYVENTOJŲ PAJAMŲ MOKESČIO ĮSTATYMO 6 STRAIPSNIO PAKEITIMO ĮSTATYMO 1 STRAIPSNIO PAKEITIMO ĮSTATYMAS

 

44.

Lietuvos Respublikos Seimas, Įstatymas

Nr. XI-1063, 2010-10-14, Žin., 2010, Nr. 125-6386 (2010-10-23)

GYVENTOJŲ PAJAMŲ MOKESČIO ĮSTATYMO 17 STRAIPSNIO PAKEITIMO ĮSTATYMAS

Šis įstatymas įsigalioja 2011 m. sausio 1 d.

 

45.

Lietuvos Respublikos Seimas, Įstatymas

Nr. XI-1152, 2010-11-23, Žin., 2010, Nr. 145-7410 (2010-12-11)

GYVENTOJŲ PAJAMŲ MOKESČIO ĮSTATYMO 2, 6, 10, 12, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 STRAIPSNIŲ PAKEITIMO IR PAPILDYMO ĮSTATYMAS

Šio įstatymo 1, 3, 4, 5, 7, 8, 9, 10, 11 straipsnių, 2 straipsnio 1 ir 2 dalių ir 6 straipsnio 2, 4, 5 dalių nuostatos taikomos apskaičiuojant ir deklaruojant 2010 metų ir vėlesnių metų mokestinių laikotarpių pajamas.

Šio įstatymo 2 straipsnio 3 ir 4 dalių nuostatos taikomos apskaičiuojant ir deklaruojant 2012 metų ir vėlesnių metų mokestinių laikotarpių pajamas.

Šio įstatymo 6 straipsnio 1 dalies nuostatos taikomos apskaičiuojant ir deklaruojant 2011 metų ir vėlesnių metų mokestinių laikotarpių pajamas. Apskaičiuojant ir deklaruojant pridėtinės vertės mokesčio mokėtojais savanoriškai įsiregistravusių gyventojų 2011 metų apmokestinamąsias pajamas, šio įstatymo 6 straipsnio 1 dalyje išdėstytame Lietuvos Respublikos gyventojų pajamų mokesčio įstatymo 17 straipsnio 1 dalies 23 punkte nustatyta lengvata taikoma, jeigu tas gyventojas 2011 m. gruodžio 31 d. nėra įregistruotas pridėtinės vertės mokesčio mokėtoju.

Le disposizioni dell’articolo 6, paragrafo 3, della presente legge si applicano alla tassazione dei beni immobili per natura acquisiti nel 2011. 1 Gennaio o successiva , nonché beni immobili di natura acquisiti prima del 2011. 1 Gennaio e fino all’entrata in vigore della presente legge sono stati considerati i proventi della vendita , vendita o altro trasferimento di proprietà di una singola attività .

 

46.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-1501 , 22/06/2011, Gazzetta Ufficiale, 2011, n. 86-4143 (2011-07-13)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 2 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

La presente legge entrerà in vigore il 1 ° agosto 2011

 

47.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-1778 , 2011-12-06, Gazzetta Ufficiale, 2011, n. 153-7206 (2011-12-15)

LEGGE CHE INTEGRA E MODIFICA L’ARTICOLO 34 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

L’articolo 1 della presente legge entra in vigore nel 2012. 1 Gennaio

 

48.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-2166 , 29/06/2012, Gazzetta Ufficiale, 2012, n. 83-4340 (14/07/2012)

LEGGE CHE MODIFICA GLI ARTICOLI 2, 6, 12, 16 E 22 DELLA LEGGE SUL REDDITO PERSONALE

Gli articoli 1, 5 della presente legge e le disposizioni del paragrafo 2 dell’articolo 12 della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania di cui all’articolo 3 entreranno in vigore nel 2012. 1 settembre

Le disposizioni degli articoli 2, 4 e 12, paragrafo 1, della legge sull’imposta sul reddito delle persone fisiche della Repubblica di Lituania di cui all’articolo 3 della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per i periodi fiscali del 2012 e successivi. anni.

 

49.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XI-2412 , 13/11/2012, Gazzetta Ufficiale, 2012, n. 136-6966 (2011-11-24)

LEGGE CHE INTEGRA E MODIFICA GLI ARTICOLI 17, 22 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE

Questa legge si applica al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per il 2013 e periodi d’imposta successivi.

 

50.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-251 , 23/04/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 46-2251 (07/05/2013)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA L’ARTICOLO 17 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

I commi 1, 3 e 5 dell’articolo 1 della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per gli anni d’imposta 2012 e periodi successivi.

I commi 2, 4, 6, 7 e 8 della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per il 2013 e periodi d’imposta successivi.

 

51.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-273 , 09/05/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 54-2678 (25/05/2013)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 27 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO PERSONALE

Questa legge entra in vigore nel 2014. 1 Gennaio

 

52.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-427 , 2013-06-27, Žin., 2013, n. 75-3756 (2013/07/13)

LEGGE CHE MODIFICA ED INTEGRA GLI ARTICOLI 2, 5, 6, 16, 17, 19, 20, 22 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE

Le disposizioni dell’articolo 2 della presente legge entrano in vigore nel 2014. 1 Gennaio

Questa legge si applica al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per il 2014 e periodi d’imposta successivi.

 

53.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-431 , 2013-06-27, Žin., 2013, n. 75-3759 (2013/07/13)

LEGGE CHE MODIFICA L’ARTICOLO 6 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTAZIONE SUL REDDITO

Questa legge entra in vigore nel 2014. 1 Gennaio

 

54.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-663 , 12/12/2013, Gazzetta Ufficiale, 2013, n. 140-7047 (30/12/2013)

LEGGE CHE MODIFICA E INTEGRA GLI ARTICOLI 2, 5, 6, 17, 19, 21, 22, 32 DELLA LEGGE SULL’IMPOSTA SUL REDDITO PERSONALE DELLA REPUBBLICA DI LITUANIA

La presente legge, ad eccezione dell’articolo 4, paragrafi 1 e 2, si applica al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per il 2014 e periodi d’imposta successivi.

I commi 1 e 2 dell’articolo 4 della presente legge si applicano al calcolo e alla dichiarazione dei redditi per gli anni d’imposta 2013 e successivi.

 

 

I cambiamenti:

 

1.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-1129 , 23/09/2014, pubblicato in TAR 2014-10-03, fino al 2014-13614

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 9, 13-1, 17 e 20

 

2.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-1217 , 09/10/2014, pubblicato in TAR 2014-10-30, fino al 2014-15178

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. Legge IX-1007 che modifica l’articolo 27

 

3.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-1465 , 18/12/2014, pubblicato in TAR 2014-12-31, fino al 2014-21225

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 2 e 18

 

4.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-1573 , 26 marzo 2015, pubblicato in TAR il 13 aprile 2015, fino al 2015-05687

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica l’articolo 17

 

5.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-2162 , 10/12/2015, pubblicato nel TAR 2015-12-21, al 2015-20135

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 17, 20 e 21

 

6.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-2203 , 17/12/2015, pubblicato in TAR 2015-12-30, fino al 2015-21005

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 17 e 34

 

7.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-87 , 13/12/2016, pubblicato in TAR 2016-12-23, fino al 2016-29275

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 20 e 38

 

8.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-170 , 2016-12-22, pubblicato in TAR 2016-12-29, a 2016-29860

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 17 e 21

 

9.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XII-2502 , 28/06/2016, pubblicato sul TAR il 05/07/2016, fino al 2016-18829

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 17 e 38

 

10.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-142 , 2016-12-20, pubblicato in TAR 2016-12-28, a 2016-29771

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 che modifica le leggi 17 e 38 XII-2502 Legge sull’abrogazione dell’articolo 2 e modifica dell’articolo 3

 

11.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-376 , 2017-05-23, pubblicato in TAR 2017-05-30, fino al 2017-09156

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica l’articolo 37 e l’allegato

 

12.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-418 , 06/06/2017, pubblicato in TAR 2017-06-14, fino al 2017-10026

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 della legge che modifica gli articoli 17 e 38 n. XII-2502 Legge che modifica l’articolo 1

 

13.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-841 , 07/12/2017, pubblicato in TAR 2017-12-20, a 2017-20568

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 2, 6, 16, 17, 18, 18-1, 19, 20, 22, 24, 27, 29, 33, 34 e che integra la legge con l’articolo 18-2

 

14.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-1335 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 30/06/2018, fino al 2018-10977

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 2, 6, 16, 20, 21 e 27

 

15.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-1325 , 28/06/2018, pubblicato in TAR 2018-07-04, a 2018-11319

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica l’articolo 34

 

16.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-1547 , 18/10/2018, pubblicato in TAR 2018-31-31, fino al 2018-17454

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica l’articolo 17

 

17.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-1698 , 6/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20939

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 2, 8, 13, 27 e 37

 

18.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-1705 , 11/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20944

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Modifica dell’articolo 34 della legge n. Atto di modifica XIII-1325

 

19.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-1704 , 11/12/2018, pubblicato in TAR 2018-12-20, a 2018-20943

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge n. 2/2002 Coll., Che modifica gli articoli 2, 6, 16, 20, 21 e 27. Legge XIII-1335 che modifica gli articoli 2, 6 e 7

 

20.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-1849 , 2012-12-20, pubblicato in TAR 2018-12-28, a 2018-21881

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica l’articolo 17

 

21.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-2053 , 11/04/2019, pubblicato in TAR 2014-04-24, fino al 2019-06689

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. Legge che integra l’articolo 40 del IX-1007

 

22.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-2649 , 12/12/2019, pubblicato in TAR 2019-12-21, a 2019-20990

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge n. 2/2002 Coll., Che modifica gli articoli 2, 6, 16, 20, 21 e 27. Legge XIII-1335 che modifica gli articoli 2, 4 e 7

 

23.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-3084 , 23 giugno 2020, pubblicato in TAR 2020-06-29, fino al 2020-14359

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica l’articolo 20

 

24.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-2692 , 2017-12-17, pubblicato in TAR 2019-12-27, fino al 2019-21324

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica gli articoli 34 e 35

 

25.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-2311 , 2011-07-11, pubblicato in TAR 2019-07-23, a 2019-12110

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica l’articolo 17

 

26.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIII-2941 , 19/05/2020, pubblicato in TAR 2020-05-25, a 2020-11079

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica l’articolo 17

 

27.

Seimas della Repubblica di Lituania, legge

No. XIV-62 , 10/10/2020, pubblicato in TAR 2020-12-17, a 2020-27623

Legge della Repubblica di Lituania sull’imposta sul reddito delle persone fisiche n. IX-1007 Legge che modifica l’articolo 21

 

 

No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)